ULTIMA - 23/1/19 - LA VIRTUS VERONA CEDE CONTRO LA CAPOLISTA PORDENONE (1-2)

Per l'ennesima volta la Virtus Verona di mister Gigi Fresco viene beffata nei minuti finale della partita dopo essersi battuta alla pari contro la capolista incontrastata del girone B di serie C, il Pordenone di mister Attilio Tesser. A decidere la sfida a favore dei neroverdi friulani è stata una rete del 38enne Emanuele Berrettoni, ex Hellas Verona,
...[leggi]

ULTIM'ORA

31/5/17
COLANTONI E' IL NUOVO CONDOTTIERO DELL'AURORA CAVALPONICA

E' pronto ancora una volta ad accettare una nuova avventura, affrontandola con temperamento ed umiltà, lavorando sodo e mettendo in campo una squadra capace di divertire e divertirsi. Mario Colantoni sarà il nuovo allenatore dell'ambiziosa Aurora Cavalponica del presidente Stefano Bressan che ha voglia di tornare fra le protagoniste dopo l'ultima annata in Promozione non certo esaltante dove ha chiuso fuori dai giochi con un settimo posto a 41 punti.

Soddisfatto Colantoni il quale afferma: "Come mia abitudine, dopo due anni decido di cambiare squadra da allenare. E' stato così anche all'Alba Borgo Roma dove ho trascorso due anni bellissimi e colmi di soddisfazioni, trovando un gruppo di giocatori ed una dirigenza uniti e con la voglia di ritagliarsi un sogno. L'ultimo campionato è stato incredibile. Dopo il girone d'andata eravamo ultimi e gli addetti ai lavori ci davano già per spacciati. Poi ci siamo tutti guardati in faccia ed abbiamo cambiato marcia, con veemenza. Siamo arrivati ai play out a giocarci la salvezza contro l'Union Grezzana molto carichi ed abbiamo dimostrato nella doppia sfida di meritare la permanenza in categoria. Un grandissimo grazie ai dirigenti, in giallorosso ho trovato un gruppo di amici con la medesima passione per il calcio. I ragazzi hanno remato tutti dalle stessa parte ed in campo hanno fatto la differenza. Abbiamo spesso sofferto, perchè a volte eravamo contati e con una panchina imbottita da ragazzi provenienti dal nostro settore giovanile. Ci sono stati infortuni importanti e defezioni varie ma abbiamo tenuto botta, non mollando mai fino alla fine".

Un buon rapporto con il direttore sportivo Mauro Annechini destinato a rimanere a lungo. Spesso si trovano a mangiare assieme in allegria e Colantoni gli ha insegnato anche a mangiare ed apprezzare il Sushi. Emozionate, e da libro cuore, l'abbraccio appena finita la gara di ritorno sul campo “Avanzi”, fortino dell'Alba, contro il Grezzana di mister Andrea Matteoni. L'Alba B.Roma, dopo essere uscita imbattuta nella partita d'andata, sul sintetico di Grezzana, è riuscita a vintcere per una rete a zero. "Mauro è una persona stupenda. Mi ha abbracciato con le lacrime agli occhi, non l'avevo mai visto così nei due anni passati all'Alba. Fin da subito con lui è nato un buon feeling. Ho potuto lavorare con tranquillità e senza nessuna pressione da parte della società".

Adesso le strade calcistiche tra Mauro Colantoni e l'Alba Borgo Roma si dividono. I chilometri per recarsi al campo di allenamento saranno ora ben diversi. Colantoni dovrà puntare il suo navigatore digitando, dalla sua Dossobuono, via Lavagnoli a Veronella. "Ho trovato a Veronella un impianto sportivo meraviglioso, ben curato ed equipaggiato. Il presidente della Cavalponica, Stefano Bressan, è una persona seria ed appassionata che vuole molto bene a questa squadra. Ha la testa dura e ha le idee chiare come il sottoscritto. Sono felice di essere approdato in questa società per aprire un nuovo ciclo. Entrambi abbiamo la medesima voglia di vincere, vogliamo provare a fare un campionato di Promozione da protagonisti".

E' sempre stato abituato a lavorare con grande intensità, mister Colantoni, il quale da dieci anni fa filmare ogni gara delle squadre da lui allenate per poter poi rivedere assieme ai suoi ragazzi le trame di gioco e per evidenziare e correggere gli errori visti in campo". Quest'estate andrà a visionare in ritiro estivo i metodi d'allenamento di un mister che stima moltissimo, Marco Giampaolo, allenatore della Sampdoria in serie A. "L'Aurora Cavalponica è una signora formazione. La dirigenza ha investito forte sul mercato negli ultimi due anni e questo significa che Bressan vuole portare in alto la squadra. Insieme vogliamo provare a fare un campionato di vertice. Troverò un ambiente tutto nuovo, con giocatori da scoprire e questo lo trovo molto stimolante. Porterò la mia esperienza cercando di dare nuovi nuovi stimoli e tante motivazioni a tutto l'ambiente. Noi non vogliamo fare un ruolo da comprimari, daremo tutto quello che abbiamo fino in fondo. Cercheremo di imporre il nostro gioco credendo nei nostri mezzi, poi sarà come sempre il campo a darà il verdetto Finale".

Intanto è gia partito il calciomercato dell'Aurora Cavalponica, a breve sapremo quali saranno i nuovi arrivi, si mormora che sono stati contattati giocatori di grande spessore. Il presidente Stefano Bressan, il fidato vice Mauro Prando e il Team manager Stefano Pavoni, è una triade che ha sempre agito molto bene e lo farà sicuramente anche quest'anno.

Roberto Pintore per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(2422)