ULTIMA - 20/5/19 - ANDATA PLAY-OUT DI SERIE C: LA VIRTUS VERONA BATTE IL RIMINI (1-0)

Buona la prima per la Virtus Verona di mister Gigi Fresco oggi al "Gavagnin-Nocini" contro i biancorossi del Rimini di mister Petrone. I rossoblu si sono imposti 1 a 0 ed ora sono i veronesi a contare sul doppio risultato nel match di ritorno a Rimini dove potranno vincere o pareggiare per rimanere in serie C anche nella prossima stagione.
...[leggi]

ULTIM'ORA

15/6/17
IL PARONA FESTEGGIA UNA STAGIONE DA RICORDARE

Il Parona del presidente Riccardo Portoghese è prima di tutto una grande famiglia. Una squadra con grande unità d'intenti mai messa in discussione e un gruppo di ragazzi che prima essere dei provetti calciatori, sono soprattutto grandi amici con un capitano, Daniele Begnoni, che vuole un bene dell'anima ai suoi compagni. Grazie alla sua esperienza ed al suo talento, Daniele sorregge i più giovani in campo e da la carica, con la sua grinta, a loro e ai giocatori più esperti che vestono la casacca biancoverde. Chi non vuole appropriarsi dei genuini valori che si respirano a Parona, non può entrare a far parte di questa allegra brigata. Nessun rimborso spese, solo ed esclusivamente un grande attaccamento alla maglia. I soldi risparmiati dall'attività sportiva sono a disposizione della squadra. Von il pagamento delle multe, i giocatori stanno ora organizzando un divertente weekend che li porterà a Jesolo.

Il riconfermatissimo Flavio Marai, che tra pochi mesi taglierà il traguardo dei nove anni consecutivi sulla panca del Parona, ci dice: "Mi piace il calcio dilettantistico dove non girano compensi elargiti ai giocatori. A volte si dice da altre parti che la loro società non da nessun tipo di rimborso, ma credimi, non è affatto vero. Dobbiamo, a mio giudizio, tornare alla vera essenza del calcio dilettantistico di una volta. Stiamo parlando di dilettanti, signori, non possiamo e non dobbiamo scimmiottare il calcio professionistico. Per carità, ognuno in casa sua può fare quello che vuole, ma non è la strada giusta da intraprendere. Bisogna puntare sul settore giovanile che si ha in casa, avere pazienza e saperlo coltivare e far crescere con estrema cura. Poi, in seguito, si raccoglieranno i frutti del proprio lavoro".

E' bastata una stretta di mano con il presidente Riccardo Portoghese per suggellare ancora una volta il patto d'acciaio tra la società ed il baffuto mister biancoverde. Emozionante la festa fatta in sede, per il classico rompete le righe. Brillante il capitano Daniele Begnoni, che in passato ha rifiutato offerte importanti, a volte quasi irrinunciabili, per restare nella sua amata Parona. E' stato lui, con l'approvazione del mister, ha consegnare un meraviglioso omaggio all'intera rosa, staff tecnico compreso, e alle fantastiche donne, morose e mogli dei giocatori e alla madre dei fratelli Begnoni, che ogni giovedì fanno da mangiare ai giocatori stremati dopo il duro allenamento. "Quest'anno - spiega Marai - abbiamo raccolto moltissimi punti che non avevamo mai raccolto in precedenza. Siamo giunti secondi in campionato con 51 punti, otto in meno del Croz Zai che con merito ha vinto il girone A di Prima categoria. Abbiamo messo in luce molti giovani che sono entrati in Prima squadra. Erano ben 30 i giocatori in rosa e ognuno ha fatto la sua parte, regalando profonde gioie a tutto questo fantastico sodalizio a cui tengo davvero molto".

Il Parona è stata la seconda miglior difesa, assieme al Quaderni, con 31 reti subite, mentre l'attacco ha totalizzato 41 centri. La classica ciliegina sulla torta non è arrivata dopo essere arrivati alla finale dei play off, il Pedemonte alla fine ha avuto la meglio sui biancoverdi. Juniores, Allievi, Giovanissimi, Esordienti, Pulcini, Piccoli Amici e Calciotto costituiscono tutto il mondo giovanile della società biancoverde che esiste da ben 59 anni. "Tengo a ringraziare, e se lo meritano, tutte le persone che fanno parte della società, non voglio dimenticare nessuno. Un plauso incredibile al mio staff tecnico composto dal vice allenatore Franco Gasparini, dal massaggiatore Matteo Farneda e dal preparatore dei portieri Daniele Guiotto. Grazie anche al custode dei campi, sua maestà Valentino, che ci fa trovare spogliatoi sempre puliti ed un terreno di gioco perfetto per la gara della domenica pomeriggio".

Fanno parte della società il presidente Riccardo Portoghese, i vice Silvano Rucci e Federico Realdon, il segretario Alberto Caccia, il brillante d.s. Davide Tommasi e il dirigente Rinaldo Pinaroli. "E' risaputo che chi arriva al Parona non vuole più andare via. Stiamo lavorando con Tommasi per cercare i giusti innesti che ci servono per il prossimo torneo di Prima categoria. L'identità non si cambia, le zone nevralgiche del campo verranno tutte coperte, la grinta qui non mancherà mai e la voglia di vincere pure". Nella graduatoria degli eventuali ripescaggi per la Promozione, il Parona occupa nella graduatoria B l'undicesimo posto dietro al Tregnago. Il Pedemonte è invece nono dietro all'altra veronese, il Valdalpone Roncà che dovrebbe essere la prima ripescata delle veronesi.

Roberto Pintore per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(1675)