ULTIMA - 23/1/19 - LA VIRTUS VERONA CEDE CONTRO LA CAPOLISTA PORDENONE (1-2)

Per l'ennesima volta la Virtus Verona di mister Gigi Fresco viene beffata nei minuti finale della partita dopo essersi battuta alla pari contro la capolista incontrastata del girone B di serie C, il Pordenone di mister Attilio Tesser. A decidere la sfida a favore dei neroverdi friulani Ŕ stata una rete del 38enne Emanuele Berrettoni, ex Hellas Verona,
...[leggi]

ULTIM'ORA

19/6/17
ALBERTO ARTUSO E' FELICE DI STARE ALLA BELFIORESE

E' al suo secondo anno nelle file biancoblu l'aiutante difensore classe 1989, Alberto Artuso. Per lui la Belfiorese Ŕ una grande famiglia, quando indossa la casacca della compagine del presidente Giuseppe Mosele, prova sempre forti emozioni. Nell'ultimo campionato di Eccellenza, la Belfiiorese, dopo un inizio sorprendente, ha chiuso all'ottavo posto con 41 punti conquistati dopo 30 incontri disputati, frutto di 10 vittorie,11 pareggi e 9 sconfitte. In alto la coppia formata da Ambrosiana e Clodiense Chioggia ha marciato con grande intensitÓ, quasi senza soste. La Belfiorese al suo primo anno in Eccellenza ha fatto un grande campionato, tenendo sempre a giusta distanza la zona retrocessione.

Dice il capitano Alberto Artuso: "Un campionato che ha dimostrato che sia la Clodiense che la trionfante Ambrosiana erano le pi¨ attrezzate. Non si sono mai perdute ed hanno sempre condotto le danze nella parte alta della classifica. Onore e merito a loro ma un plauso anche a tutte le altre veronesi anche se mi dispiace che l'Oppeano non c'Ŕ l'abbia fatta a mantenere la categoria. Il Team S.Lucia si Ŕ salvato dimostrando una vitale compatezza e lasciando al palo le tre retrocesse Oppeano, Loreo ed il fanalino di coda Thermal Teolo".

Alberto ha una famiglia che lo segue da tempo. Ne hanno fatto di sacrifici, mamma Lorena e papÓ Pierluigi per portare sempre puntuale fin da piccolo al campo di allenamento il loro amatissimo figlio. Non da meno la fidanzata Eleonora, che tifa per lui dagli spalti alla domenica. Nella classifica cannonieri Giovanni Guccione del Caldiero ha fatto la differenza con 23 reti. Molto bene anche il solito Franco Ballarini del Cerea con 17 centri in poco pi¨ che mezzo campionato. Ballarini che vestirÓ nel prossimo campionato proprio la maglia della Belfiorese che quest'anno ha visto Michele Vesentini, classe 1991 arrivato dalla Virtus Vecomp, come suo miglior marcatore con 12 reti. Luca Bonfigli ha fatto 8 goal mentre 2 a testa li hanno fatti Favalli, De Cao e Bolcato.

Due pezzi da novanta hanno giÓ salutato la Belfiorese, sono mister Flavio Carnovelli, che era arrivato nella formazione dell'attuale direttore sportivo Mirko Cucchetto nel novembre 2014, che si Ŕ sempre dato da fare con maestria. Meraviglioso nella conquista del salto di categoria dalla Promozione fino all'Eccellenza, dove di sicuro le sue doti e la sua esperienza hanno fatto la differenza. Lascia i biancoblu pure la ficcante punta classe 1987 Mattia Facci che, dopo le esperienze con le maglie di Oppeano, Villafranca, Cadidavid, Casteldazzano e Sona Mazza, ha chiuso il suo biennio alla Belfiorese.

Il sostituto di mister Carnovelli Ŕ Roberto Maschi, tecnico pronto ad aprire una nuova pagina di storia calcistica da queste parti. Per lui l'ultima avventura si era consumata sulla panchina del San Martino Speme, dopo le esperienze a Cerea, Rivoli e Legnago (in Eccellenza) e alla Sambonifacese nel Campionato Nazionale Dilettanti e, prima ancora, al Calcio Caldiero Terme in Eccellenza.

Ha un carattere spontaneo e gioviale Alberto, sempre attento a non dir parole fuori posto ai compagni, Ú anche un ottimo uomo spogliatoio, fa da collante tra societÓ e giocatori. Vanta una carriera di spessore consumata tra le file di compagini professionistiche. Dapprima nella Primavera del Chievo del patron Campedelli e poi in quella dell'Hellas Verona. Poi un piccolo giro al nord, con i bustocchi della Pro Patria e gli altoatesini del Sud Tirol. Infine ha vestito le maglie di varie formazioni di Eccellenza. "Mi Ŕ sempre piaciuto giocare al pallone, fin da piccolo, Ŕ il gioco pi¨ bello del mondo. Ho conosciuto vari allenatori che mi hanno formato nel carattere e come uomo. Ora sono molto contento di essere rimasto a Belfiore, una societÓ solida con un ambiente dove si sta molto bene".

Non vuole parlare degli obiettivi della prossima stagione. Vedremo che squadra allestirÓ il diesse Mirko Cucchetto, chi resterÓ e chi invece se ne andrÓ. Non Ŕ ancora sicuro se il numero uno Nicola Mantovanelli resterÓ a difendere la porta della Belfiorese. "Certamente migliorare il piazzamento della stagione passata in Eccellenza - dice Alberto - sarebbe bello. Un campionato, quello della stagione appena conclusa, che abbiamo imparato a conoscere in fretta e dove tutti assieme abbiamo raggiunto una tranquilla salvezza, cosa ottima visto che eravamo una neopromossa. La societÓ sta lavorando sul mercato alla ricerca delle pedine giuste per migliorarci ancor di pi¨. SarÓ poi il campo ha dire se si Ŕ lavorato bene".

Roberto Pintore per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(1814)