ULTIMA - 19/5/19 - ANDATA PLAY-OUT DI SERIE C: LA VIRTUS VERONA BATTE IL RIMINI (1-0)

Buona la prima per la Virtus Verona di mister Gigi Fresco oggi al "Gavagnin-Nocini" contro i biancorossi del Rimini di mister Petrone. I rossoblu si sono imposti 1 a 0 ed ora sono i veronesi a contare sul doppio risultato nel match di ritorno a Rimini dove potranno vincere o pareggiare per rimanere in serie C anche nella prossima stagione.
...[leggi]

ULTIM'ORA

29/6/17
GABRIELE GAMBINI E' IL NUOVO MISTER DELLA MONTEBALDINACONSOLINI

IL NUOVO CONDOTTIERO GIALLOBLU E' REDUCE DALLA BELLA ESPERIENZA CON LA FORMAZIONE JUNIORES DEL BARDOLINO

Vuole non soffrire più nel prossimo campionato di Promozione, la Montebaldina Consolini del presidente Davide Coltri. Nell'ultima parte del torneo appena concluso, i gialloblu di Caprino Veronese si sono battuti con la massima determinazione possibile per raggiungere la zona salvezza. Alla fine della stagione regolare, la truppa guidata dal bravo tecnico Simone Cristofaletti, che vive proprio a Caprino, il suo paese che ama tanto, si è piazzata al terz'ultimo posto in classifica, e ha quindi dovuto disputare una doppia sfida nei play-out la contro i rivali dell'Olimpica Dossobuono di mister Alessandro Montorio per guadagnarsi permanenza in categoria. Dopo la gara d'andata pareggiata a reti bianche sul terreno di Dossobuono, i ragazzi di mister Cristofaletti hanno vinto 4 a 3 la partita di ritorno e si sono guadagnati la salvezza.

Ora mister Simone Cristofaletti, dopo aver salvato la categoria, ha ringraziato la società gialloblu e di comune accordo hanno deciso di percorrere strade diverse. L'anno prossimo Cristofaletti guiderà il Valpolicella in Prima categoria. Salutato Cristofaletti per l'ottimo lavoro svolto in gialloblu, il sodalizio di via De Gasperi, si è rimboccato subito le maniche ed ora è pronto a ripartire con raziocinio alla ricerca di nuovi obiettivi. Dopo aver sondato alcuni tecnici, la scelta della società del presidente Davide Coltri e del diesse Luca Veronesi è caduta sull'emergente Gabriele Gambini, reduce dalla buona esperienza alla guida della formazione Juniores del Bardolino 1946. Gambini si misurerà in una categoria, la Promozione, che gli ha dato la soddisfazione di iniziare la carriera di allenatore quando Mauro Annechini, diesse dell'Alba Borgo Roma, gli aveva offerto nella stagione 2014-15 la panca dei giallorossi del quartiere di Borgo Roma.

Una carriera, quella di Gabriele Gambini calciatore, passata a difendere i pali di molte squadre dilettantistiche veronesi. Da ricordare la sua permanenza nelle file del Team Santa Lucia, durata tre anni in Eccellenza, un vero e proprio "gatto" dalle mani felpate, sempre brillante a chiudere a doppia mandata la propria porta. In precedenza aveva vestito la maglia della Fumanese, con 20 presenze in Prima categoria ed aveva vissuto il meraviglioso biennio a CastelnuovoSandrà in Eccellenza e, "dulcis in fundo", propria alla Montebaldina da portiere, sempre in Eccellenza, dove in due strepitose annate ha totalizzato 58 presenze. Fanno parte della sua carriera da numero uno anche gli anni passati alla Sambonifacese in Eccellenza e a Legnago in serie D, che allora si chiamava Campionato Nazionale Dilettanti.

Raggiante Gambini del suo nuovo incarico: "Sono entusiasta del progetto propostomi dalla dirigenza della Montebaldina. Conosco bene i valori che si respirano da queste parti, non ho mai dimenticato gli anni a Caprino, quando giocavo e difendevo la porta gialloblu. Stagioni per il sottoscritto meravigliose che mi hanno fatto crescere molto".

Sarà una formazione giovane con qualche elemento di caratura e di rodata esperienza, ma anche con un maggior numero di chilometri sulle gambe in questa categoria, visto che nella stagione passata la Montebaldina era una neopromossa in Promozione. Gambini è fiducioso e sa bene quello che pretende dai suoi nuovi ragazzi: "Umiltà, tanta combattività e voglia di proporre un calcio propositivo, cercando di non coprirsi troppo e di riparire velocemente con sortite offensive. La mia Montebaldina dovrà saper soffrire e leggere molto bene le partite. Sono certo che nessuno ci regalerà nulla. Il nostro obiettivo è la salvezza che cercheremo di conquistare il prima possibile. Per tutti noi è una nuova sfida che ci deve riempire di orgoglio. La Promozione è una vetrina importante per chiunque, che noi ci giocheremo con una squadra sempre pronta a confrontarsi ogni domenica con le quotate avversarie. Personalmente sono già sul pezzo e non vedo l'ora di dire la mia nel campionato di Promozione 2017-18".

Roberto Pintore per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(2281)