ULTIMA - 20/1/19 - LE 8 QUALIFICATE AI QUARTI DELLA COPPA VERONA 2018-19

Si sono giocate oggi le partite della terza ed ultima giornata del 1° turno della Coppa Verona 2018-19 riservata alla formazioni di Terza categoria, denominata “Memorial Gianni Segalla”, che hanno consegnato il pass per il passaggio ai quarti di finale in programma domenica prossima. Nel Girone 1 il Lessinia vince 1 a 0 la sfida decisiva contro il Borgo San
...[leggi]

ULTIM'ORA

19/7/17
5 DOMANDE AL DELEGATO PROVINCIALE FIGC VERONA CLAUDIO PRANDO

Ha recentemente scritto una lettera rivolta a tutte le società calcistiche del nostro territorio, il nuovo delegato provinciale della Figc di Verona, Claudio Prando, queste le sue parole: "Come sapete dal 1° Luglio 2017 sono Delegato FIGC LND per la provincia di Verona. Inutile nasconderlo, l’impegno a gestire la Delegazione è notevole ma l’esperienza personale acquisita negli anni (dal 1979) sul campo come Allenatore, Segretario e Dirigente, ha costituito per me una vera “palestra” che mi consente sicuramente di affrontare senza preoccupazioni l’incarico assegnatomi. Ho cercato di allestire una “squadra” di persone al Vostro servizio di notevole qualità, valutando in primis la passione per il calcio, l’operatività acquisita sul campo e la competenza. Sono sicuro, grazie anche alla Vostra fattiva collaborazione, che la Stagione Sportiva che andremo ad affrontare si svolgerà nella massima serenità e nel rispetto delle regole. Garantisco la massima disponibilità e trasparenza nell’adempimento delle mie funzioni di Delegato e anche delle altre persone che si sono rese disponibili ad assistermi. Chiedo che mi sia concesso il tempo necessario per conoscere la struttura e renderla funzionale nel migliore dei modi. Con la speranza di poterVi quanto prima incontrare personalmente, trasmetto a nome anche di tutta la Delegazione un augurio per il raggiungimento dei più gratificanti risultati sportivi".

Abbiamo sentito Prando a cui abbiamo rivolto 5 domande.

Claudio, sappiamo che  tu e la tua squadra avete accolto con entusiasmo questo nuovo incarico, che cosa vi proponete di fare per i nostri dilettanti veronesi? "Vogliamo continuare a portare avanti il lavoro svolto in questi anni, creare meno difficoltà per le società sia in termine di regole che dal punto di vista telematico. Dobbiamo avere un periodo iniziale di rodaggio per costruire al meglio quella squadra che sia pronta a lavorare in simbiosi con tutte le società sportive. Abbiamo in mente di portare a Verona il Trofeo Nicolli, che è sempre rimasto a Venezia. Importatissimo il lavoro che dovranno fare i segretari per il tesseramento telematico e la sperimentazione nei giovanissimi e allievi per un nuovo tipo di campionato. La mia squadra, come ha notato in fase di presentazione il presidente della Figc Veneto Giuseppe Ruzza, è formata da gente umile e laboriosa, gente entusiasta e con forte responsabilità in quello che andrà a fare nei prossimi anni. Importante la collaborazione e l'equilibrio fra tutti gli attori coinvolti e sarà basilare anche trovare la piena serenità per lavorare al meglio nella prossima stagione sportiva che è oramai alle porte".

Quindi ognuno dovrà fare la sua parte?
"Verissimo, noi come delegazione dobbiamo far rispettare le regole, i dirigenti devono fare con passione il loro compito, così come il settore arbitrale che deve esser preparato al meglio in vista dei prossimi incontri. Con moderazione e con le regole che impone il gioco, possiamo tutti crescere con coscienza e partecipazione".

Che stagione agonistica 2017-2018 si aspetta?
"Al limite dell'ordinarietà. Il calcio è uno sport meraviglioso e a Verona abbiamo tantissime squadre nel nostro bacino d'utenza. La nostra segretaria è aperta per delucidazioni e chiarimenti vari. Colgo l'occasione per ricordare che il nostro ufficio sarà chiuso per ferie dal 31 Luglio fino al 15 Agosto. Vogliamo quest'anno un ottimo equilibrio, lavorare con la massima trasparenza e disponibilità, senza nessuna ingerenza e ribadisco nel rispetto delle regole".

Vuole fare un augurio a tutte le società veronesi?
"Sappiamo che le società dispongono di persone che lavorano con grandissima passione. Tutte loro devono andare avanti su questa strada senza mai disunirsi perchè stanno facendo davvero molto per il nostro movimento. Noi siamo pronti ad ascoltarli con attenzione e a percorrere insieme la medesima strada, sperando che sia colma di successi sportivi. Auguro a loro di conquistare gli obiettivi prefissati ad inizio stagione".

Come ci lasciamo Presidente?
"Io e la mia squadra siamo pronti a dare il massimo per tutto il settore, con laboriosità, umiltà e tanta tenacia. Valorizziamo i nostri giovani e crediamo in loro. Il movimento veronese deve continuare ad andare fortissimo, abbiamo forze preparate e che credono in quello che fanno".

Roberto Pintore per www.pianeta-calcio.it









Visualizzato(1719)