ULTIMA - 19/1/19 - SGREVA (BORGOPRIMOMAGGIO): "ORA NON POSSIAMO PIU' SBAGLIARE"

Il Borgoprimomaggio di mister Tiziano Salvagno domenica scorsa è tornato a vincere (1 a 0 a San Massimo con gol di Nicolas Torni) dopo che nelle ultime 8 partite, dopo gli ultimi due 2 pareggi a reti inviolate, aveva incassato 6 sconfitte consecutive precipitando in classifica dal 1° al 10° posto. Il direttore generale Enrico Sgreva, che domani
...[leggi]

ULTIM'ORA

21/7/17
CALDIERO COL VENTO IN…COPPA. MA NON SOLO…

Ieri pomeriggio, dopo le rituali foto scattate a giocatori – nuovi e riconfermati -, a dirigenti e collaboratori al campo sportivo “Berti”, presso il teatro parrocchiale del “paese delle terme di Giunone”, si è tenuta la presentazione dell’ASD Calcio Caldiero Terme, stagione 2017-’18. Una serata, che ha trovato in Filippo Berti l’anfitrione, bravo e consumato a acrobata della comunicazione nel nascondere il grande dolore per la recente scomparsa di papà Mario, fondatore (assieme al fratello Giorgio) dell’omonima azienda – di macchine agricole - che si sta facendo onore in tutto il mondo.

“Porgo il ben ritrovati ai “vecchi” riconfermati e do il benvenuto ai nuovi arrivati. L’anno scorso è stato strepitoso, culminato con il raggiungimento del 3° posto in Eccellenza, frutto anche della tenacia e della reattività dimostrata dopo un periodo di vacche magre, con un inizio stagione caratterizzato da ben 5 sconfitte di seguito. Ma, il fiore all’occhiello della stagione appena trascorsa è stata la conquista della Coppa Disciplina, la quale ha registrato l’ottimo comportamento di un gruppo, che non si è macchiato neppure di una sola espulsione (record, credo, assoluto!)”.

Ad Augusto Fanini, direttore generale dei “termali”, il compito di snocciolare i numeri: “Contiamo oltre 350 tesserati e non possiamo contenerne di più. In alcune compagini siamo addirittura presenti non con due, bensì con tre formazioni. Ci alleniamo sugli impianti di Caldiero, il “Berti”, su quello di Mezzane di Sotto, e su quello di Strà e usufruiamo, per i periodi di freddo invernale, di due palestre ben attrezzate”.

Ottavo anno di militanza consecutiva per il diesse sanmartinese Fabio Brutti, al 5° invece nella veste di direttore sportivo con tanto di qualifica conseguita presso il Centro Tecnico Federale di Coverciano di Firenze: “Abbiamo mantenuto” ha ricordato “l’80% della “rosa” dell’anno scorso, ma, il fatto più importante è che , oltre ad alcuni ritocchi, abbiamo riconfermato giovani promesse del nostro vivaio, lasciando andare Meneghetti all’Hellas Verona e Jacopo Girardi, entrambi del 2000. Come papabili al titolo di Eccellenza, prevedo i padovani del Pozzonovo, il Villafranca, la Provese, ma, non conoscendo ancora la completezza del girone “A”, rischio di escludere – sempre sulla carta – qualche altra emergente ed ambiziosa realtà sportiva. Dov’è che dobbiamo crescere? A livello di impiantistica a favore del nostro fertile vivaio”.

Per il riconfermato mister Roberto Piuzzi, la parola-chiave della stagione oramai alle porte è “Consapevolezza di poter raggiungere per tutti i componenti il nostro gruppo il grande sogno (la serie D…). Ma, guai a perdere di vista l’umiltà, la continuità, il sacrificio continuo. Tra le papabili, inserirei anche il neo-retrocesso Vigasio”. Presenti anche i maggiori esponenti della nuova Amministrazione comunale formata a primavera: in testa, il primo cittadino Marcello Lovato (“E’ un onore essere concittadini di una delle espressioni  sportive meglio organizzate del territorio e dell’intera provincia veronese; il Calcio Caldiero necessita di nuovi spazi, di risistemazione e di manutenzione delle strutture già esistenti”.

In perfetta sintonia, tipica da gioco di squadra, il vice-sindaco Francesco Fasoli, forte dell’esperienza di presidente della Pro Loco caldierese: “Da ex ciclista ed appassionato di calcio, mi candido ad essere un mediano di fatica di questa Giunta che mi ha appena eletto”. Vecchia conoscenza della politica territoriale è invece Andrea Dal Sasso, riconfermato, come nella precedente Amministrazione, nell’amato, sentito e prolifico ruolo di Assessore allo Sport: “La parola-chiave dell’Amministrazione intera nei confronti del Calcio Caldiero è continuità. Il pallone è la realtà più grande a livello numerico delle altre discipline abbracciate nella nostra comunità”.

Nuovo ruolo – quello di Addetto Stampa della Figc-Lnd della Delegazione di Verona – per Giorgio Verzini, “enciclopedia vivente” del calcio termale: “Quello che decollerà a fine agosto, per me, sarà il 42° anno consecutivo di calcio commentato e scritto. Ho iniziato a collaborare col Caldiero nell’ormai lontano 1976, in veste di mister degli Allievi”. Per il noto opinionista televisivo Romano Mattè importante per il Caldiero la cura, l’attenzione dei suoi giovani, i quali, se valorizzati, daranno un forte impulso alla realtà calcistica giallo-verde: “Vi suggerisco solo di essere convinti di essere protagonisti nell’umiltà che dovrete sempre tenere ben presente durante la stagione di campionato e quella di Coppa Italia”.

Poi, dopo la passerella che ha visto sfilare sul palco, uno a uno, tutti i nuovi volti del Caldiero, un premio – quello di detentori della Coppa Disciplina – anche per chi ha contribuito nella passata stagione a conquistare l’importante – soprattutto a livello etico e comportamentale – premio. Il tutto sulle note dell’inno “Forza Caldiero”. La bella giornata si è chiusa con il rinfresco presso la Pizzeria Calidarium di Caldiero.

QUESTA LA “ROSA” DEL CALCIO CALDIERO TERME 2017-18:
PORTIERI: Riccardo Bertasini (2000), Federico Da Vià (’93), Ivan Bosetto (’99), Samuele Treccani (’99).
DIFENSORI: Pietro Gecchele (’97), Umberto Lovato (’95), Alessandro Pisani (’93), Alex Sabaini (dall’Ambrosiana, classe 1989), Marco Strapparava (’99), Alessandro Tonolli (’90).
CENTROCAMPISTI: Gabriele Corso (’99), Nicola De Togni (2000), Mattia Falchetto (’94), Jacopo Girardi (2000), Mattia Pauletto (’91), Matteo Speri (’91), Luca Taddeo (’88), Simone Vanzetta (2000), Giulio Zenari (’97).
ATTACCANTI: Matteo Andriolo (’99), Michael Bonetti (’91), Giovanni Guccione (’89), Lorenzo Zerbato (’91).

STAFF TECNICO: Allenatore Roberto Piuzzi, vice-allenatore Francesco Boron e Giampaolo Bazzoni, preparatore dei portieri Paolo Riccardi, preparatore atletico Fabio Gaspari e fisioterapista Khilil Anwar.

STAFF DIRIGENZIALE: direttore sportivo Fabio Brutti, Team manager Ivan Miraglia, addetto all’arbitro Attilio Bonvicini, scouting Gianluca Benini ed Enrico Fracasso, addetto stampa Giorgio Verzini, segretaria Nadia Bernardi. 

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(2437)