ULTIMA - 18/4/19 - OGGI IN CAMPO LE NOSTRE TRE VERONESI DI SERIE D

Oggi alle ore 15.00 si giocano le partite della 32^ giornata del girone B di serie D che vedrà scendere in campo anche le nostre tre rappresentanti veronesi che sono tutte impegnate nella lotta salvezza. L'unica a giocare in casa è il Villafranca di mister Alberto facci che ospita il Como, capolista del girone con 80 punti. Il Legnago Salus di mister
...[leggi]

ULTIM'ORA

30/7/17
MATTIA PAIOLA RAGGIANTE DI GIOCARE NEL PESCANTINASETTIMO

Non sono tanti i giocatori che possono vantare l'appartenenza ad una squadra per un tempo piuttosto lungo, fra questi c'è anche Mattia Paiola, difensore e all'occorrenza centrocampista classe 1984. Ha vestito per 12 stagioni la stessa maglia del Sona lasciando il segno in rossoblu, ma adesso più che mai Paiola è pronto a ritagliarsi un nuovo strabiliante sogno calcistico. Sarà il baluardo di spicco della nuova difesa del PescantinaSettimo nel prossimo campionato di Seconda categoria.

Mattia è contento e non vede l'ora di indossare la nuova sgargiante e blasonata maglia del PescantinaSettimo e sarà guidato dal nuovo mister Gianni Canovo ex CastelnuovoSandrà. "Sono molto orgoglioso di questa nuova avventura con i colori del PescantinaSettimo visto che i miei sono proprio di Settimo, il mio, in un certo senso, è davvero un ritorno a casa. Mi ha intrigato la proposta del nuovo direttivo sportivo Stefano Carigi che mi aveva chiesto se volevo entrare in pianta stabile nella rosa del nuovo PescantinaSettimo. L'aria e la suggestione che si respira da queste parti la ritengo unica. Una compagine che compie novanta anni di storia non è da tutti i giorni. Noi dobbiamo ripartire facendo tesoro di quanto fatto nei tempi gloriosi passati dai rossoblu. Dobbiamo gestire un fiume di nuove emozioni ed essere protagonisti in Seconda categoria".

Ha chiuso lo scrigno vissuto a Sona adesso è anima e corpo sul PescantinaSettimo. Il suo cuore batte all'impazzata. "Ritengo questa società in grande crescita, formata da persone solide e serie e con un settore giovanile di prima scelta, vedi gli ultimi risultati conquistati. Ho sentito attorno a me l'entusiasmo che si vive in questo sodalizio formato da persone generose ed umili che sono da sempre appassionate del gioco del calcio. Starà a noi ripagare gli sforzi fatti dalla società questa estate. E' arrivato con me la punta Simone Bonetti che l'anno scorso era mio compagno e da dicembre è passato al Povegliano, ed il nuovo team manager Roberto Ceradini, che anche lui ha trascorso una vita al Sona. Tutti insieme dobbiamo correre per un medesimo obiettivo: quello di vincere e riportare in alto questa società".

E' abituato a vivere il calcio a 360 gradi Mattia. Il fratello Edoardo, classe 1992, è stato riconfermato all'Arbizzano. Mattia Paiola è anche un provetto allenatore dei giovani, possiede il patentino Uefa B ottenuto con merito a Vicenza. Allenerà, oltre a mettere la domenica le scarpette bullonate in Seconda categoria, la compagine giovanissimi sperimentali del PescantinaSettimo. In passato aveva allenato gli Esordienti e i Giovanissimi al Sona, dove ha fatto tutta la trafila nel settore giovanile. "Sono onorato della chiamata del PescantinaSettimo che mi ha affidato una banda di ragazzini di ottime prospettive innamorati del calcio come me. Dobbiamo darci da fare per raggiungere risultati positivi e continuare la crescita. Io sono pronto e confido sulle capacità dei miei nuovi giovani smaniosi di sudare in allenamento e di dare tutto quando giocano la partita davanti ai propri genitori".

Non vuole fare previsioni e inutili proclami, il nuovo PescantinaSettimo è però chiamato a dare tutto nel prossimo campionato 2017-2018: "Penso che la squadra che è stata allestita sarà all'altezza. Sono arrivati giocatori di provata capacità in ogni reparto. Il mister, Gianni Canovo, è ambizioso al punto giusto, come del resto lo sono io. Dobbiamo cimentare il gruppo partita dopo partita, lavorando sodo e con la prospettiva di migliorarci sempre. Tutti devono darsi una grossa mano alla ricerca dei risultati positivi. Non ci nascondiamo, vogliamo dire la nostra con sicurezza, poi si sa, sarà il terreno di gioco a dire alla fine chi è il più bravo. Ho visto, in fase di presentazione, ragazzi che vogliono essere protagonisti nel prossimo campionato. Il Pescantina è già fiero e vuole alzare l'asticella. Abbiamo uno staff tecnico di prim'ordine, tra poco inizierà la preparazione al campo di via Monti Lessini a Pescantina poi il banco di prova sarà il trofeo Veneto ed infine la prima giornata di campionato. Il conto alla rovescia è già cominciato".

Roberto Pintore per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(2297)