ULTIMA - 19/1/19 - SGREVA (BORGOPRIMOMAGGIO): "ORA NON POSSIAMO PIU' SBAGLIARE"

Il Borgoprimomaggio di mister Tiziano Salvagno domenica scorsa è tornato a vincere (1 a 0 a San Massimo con gol di Nicolas Torni) dopo che nelle ultime 8 partite, dopo gli ultimi due 2 pareggi a reti inviolate, aveva incassato 6 sconfitte consecutive precipitando in classifica dal 1° al 10° posto. Il direttore generale Enrico Sgreva, che domani
...[leggi]

ULTIM'ORA

12/8/17
PER PAESE E FACCHINETTI INIZIA UNA NUOVA AVVENTURA

Nella vita arriva sempre il momento di cambiare e intraprendere nuove avventure. L’importante, anche nel calcio, è saper scegliere il momento giusto per farlo: Stefano Paese, centrocampista classe 1978 e Stefano Facchinetti, portiere classe 1977 hanno deciso, dopo l’ultima stagione con il Pozzo terminata con l’approdo in Prima Categoria, di lasciare il calcio giocato e di iniziare un nuova avventura come allenatori proprio sulla panchina rossoblù. Paese come allenatore e Facchinetti come mister in seconda e preparatore dei portieri rossoblu.

“La scelta di appendere le scarpe al chiodo è stata difficile, ma a 39 anni sentivo che era arrivato il momento per cambiare e iniziare una nuovo percorso. Devo ringraziare il presidente Roberto Praga per la fiducia che mi sta dando – spiega il nuovo mister Stefano Paese –. Io mi sento pronto, ho fiducia nelle mie qualità e credo di poter far bene. Ovviamente all’inizio c’è sempre un po’ di timore, ma con la buona volontà, il carico di esperienza acquisito e con l’aiuto di Stefano Facchinetti sono sicuro che si potranno raggiungere dei buoni risultati”.

Che mister vorrebbe essere Stefano Paese? “Spero di essere un mister deciso e determinato; inoltre, vorrei riuscire a creare un bel clima all’interno dello spogliatoio. Se i tuoi giocatori ti seguono ci si possono togliere delle belle soddisfazioni” risponde l’ex centrocampista. Il mister rossoblù, dopo circa 520 presenze nei dilettanti come calciatore, vuole una squadra che sappia giocare a calcio: “Abbiamo una rosa di qualità e quindi dovremo sfruttare le caratteristiche che abbiamo a disposizione. Dal mio punto di vista, inoltre, il rispetto dei ruoli e delle regole sarà molto importante”.

Un bravo allenatore, come sottolinea lo stesso, è in grado di trasferire le sue idee a tutti i giocatori: “Far capire alla squadra le idee tecnico-tattiche e tenere il gruppo compatto sono sicuramente due aspetti che sottolineano la bravura di un allenatore. Cercherò di prendere spunto da tutti i tecnici che ho avuto in passato come giocatore”.

Anche Stefano Facchinetti, come spiega lui stesso, è carico e pronto per iniziare questa nuova avventura nel migliore dei modi: “Non sono particolarmente spaventato, anzi, sono molto tranquillo e sicuro di poter dare il mio contributo a questa società. Come prima esperienza puntiamo ad ottenere una salvezza tranquilla, tutto quello che verrà in più, ovviamente, sarà ben accetto.”

L’ex portiere, che ha giocato per 22 anni in categoria vestendo la maglia di moltissime squadre della nostra provincia, cercherà fin da subito di aiutare i portieri rossoblu con i suoi preziosi consigli: “Sicuramente proverò a trasmettergli sicurezza e tranquillità. Per un portiere è importante la concentrazione, quindi lavoreremo fin da subito sia a livello fisico sia a livello mentale”. E concludendo Stefano ci dice: “Il mio obiettivo è entrare subito in sintonia con i ragazzi e cercare di stimolarli con allenamenti sempre diversi”.

Sebastiano Perbellini per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(1494)