ULTIMA - 23/1/19 - LA VIRTUS VERONA CEDE CONTRO LA CAPOLISTA PORDENONE (1-2)

Per l'ennesima volta la Virtus Verona di mister Gigi Fresco viene beffata nei minuti finale della partita dopo essersi battuta alla pari contro la capolista incontrastata del girone B di serie C, il Pordenone di mister Attilio Tesser. A decidere la sfida a favore dei neroverdi friulani è stata una rete del 38enne Emanuele Berrettoni, ex Hellas Verona,
...[leggi]

ULTIM'ORA

18/8/17
BUSSOLENGO, UN MERCATO CHE LASCIA PERPLESSI

Manca una settimana alla partenza ufficiale della stagione 2017-2018 per le squadre del calcio dilettante veronese, con l’avvio del Trofeo Veneto. Tutti si stanno muovendo sul mercato. A Bussolengo si tratta della prima esperienza come direttore sportivo per Andrea Ruina, subentrato a Renzo Bendazzoli. Ma il mercato estivo del Bussolengo, finora (a meno di notizie dell’ultima ora), non ha mostrato grande intraprendenza.
 
È stato lasciato andare il bomber 23enne Filippo Lonardoni, capocannoniere del Bussolengo con 9 reti nella scorsa tribolata stagione, accasatosi ora al Castelnuovosandrà, prossimo rivale dei rossoverdi nella lotta salvezza. E sono stati fatti nuovi acquisti nel segno dell’economia, ma che certo non impressionano moltissimo. In avanti sono arrivati Mohamed Sesay dal Garda (dove l’anno scorso in Promozione ha segnato solo due gol) e la giovane punta Andrea Bianco dal Castelnuovosandrà (nessuna rete segnata l’anno scorso). Sempre da Castelnuovo è stato acquistato il centrocampista 21enne Matteo Montresor, mentre nel settore arretrato sono arrivati il difensore 34enne Gabriele Spinello (ex Arbizzano, Negrar e Sant’anna d’Alfaedo) e il portiere 40enne Marco Mascellani giunto dal Pastrengo.
 
Sono stati inoltre confermati in Prima squadra Berzacola (20 anni), De Angelis (21 anni), Dolci (21 anni), Ferraro (22 anni), Galdiolo (24 anni), Girelli (34 anni), Montresor (20 anni), Oliviero (20 anni), Postolachi (19 anni), Sala (24 anni), Saravalli (25 anni), Varriale (17 anni) e Zandaval (35 anni), mentre dagli Juniores è stato promosso in Prima squadra la giovanissima punta Marco Pachera. Come si vede, è una squadra fotocopia di quella dell’anno scorso: tranne poche eccezioni, si tratta in gran parte di ragazzini dai 17 ai 21 anni, e dall’altra parte di giocatori ormai “anziani” (dai 34 ai 40 anni d’età).

È vero che stiamo parlando di calcio dilettante locale, ma basti guardare le ultime due stagioni per vedere come è andata con una squadra così: nella stagione 2015-16 quintultimi (play out evitati solo per il distacco in classifica), e nella scorsa stagione terzultimi, con retrocessione diretta evitata per un soffio e qualificazione ai play out agguantata “per il buco della chiave” come si dice (per evitare altri modi di dire più scurrili). È encomiabile la politica di crescere giovani giocatori in casa, ma sei poi si vendono i migliori (vedi il bomber Lonardoni) si rischia di rimanere azzoppati. Rimane sperare che il nuovo diesse Ruina abbia il polso della situazione e che i bravi ragazzi (e ragazzini) rossoverdi abbiano fatto tesoro della difficile esperienza della scorsa stagione; e fare loro un grande in bocca al lupo per quella che va a cominciare.

Marco Mazzi per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(2075)