ULTIMA - 26/5/19 - TUTTI I VERDETTI DEGLI INCONTRI DI OGGI

Nel ritorno dei play-out di serie C, la Virtus Verona di mister Gigi Fresco cade 2 a 0 a Rimini e torna in serie D, dove andrà a fare compagnia all'Ambrosiana e al Villafranca, che si sono salvate ai play-out, e al Vigasio e Caldiero promosse quest'anno dall'Eccellenza. Nel campionato di Promozione, l'Albaronco perde al 3° turno
...[leggi]

ULTIM'ORA

29/8/17
IL SUSTINENZA HA VINTO IL 2° MEMORIAL FABIO TOSATO

Una bella cornice di pubblico, ha assistito alla ben organizzata manifestazione, indetta per ricordare la memoria di Fabio Tosato, scomparso prematuramente a soli 52 anni, il 2 giugno 2016. C’era una certa curiosità per vedere all’opera l’Atletico Città di Cerea, neonata società che si è accaparrata le prestazioni dei Fratelli Andrea ed Alessandro Boscaro, entrambi ex Cerea al pari di Pasquali, ma in attesa di poter schierare anche il “mitico” Stefano Garzon.

La formazione di mister Luis Gustavo Passera, ha disputato la prima frazione di 45 minuti, contro il Casaleone di mister Filippo Crivellente ex AsparettoCerea. La partita diretta dal signor Maurizio Brandalesi della sezione di Padova, è stata molto intensa sotto il profilo agonistico, ma avara di emozioni sotto porta. Buona tra i granata la prestazione di Matteo Perazzolo Gallo, mentre tra i “canarini” spicca l’intelligenza tattica di Patrick Parolin. Al ‘32 il gol partita: cross di Alessio Moio dalla sinistra ed Hamza El Badaoui, appostato fuori area, con un perfetto tiro a giro, manda la palla a lambire il palo, per poi insaccarsi alle spalle di Pozzani, decretando la vittoria per il Casaleone.

La seconda frazione, diretta dall’arbitro Fabio Caslini del C.S.I. di Legnago, sotto l’occhio vigile del responsabile Giovanni de Chiara, ha visto affrontarsi i padroni di casa del Sustinenza, guidati dal riconfermato Andrea Bertelli, contro la perdente del primo incontro, l’Atl. Città di Cerea. La gara, meno intensa sotto il profilo atletico, è risultata piacevole per il maggior numero di occasioni da rete. Al ‘7 il giovane Claudi, classe 2000, spreca da buona posizione, il possibile vantaggio dell’Atletico Città di Cerea. I granata spingono ed al ’18 Elia Soave toglie la palla dalla testa di Emanuele Lanza, fratello di Nicolò, oggi avversario nelle fila del Sustinenza, salvando la propria porta. La manovra offensiva dei granata si concretizza al ’36 quando un tiro del toscano Claudi, deviato da un difensore, s’insacca alle spalle dell’incolpevole Soave. Tutto fatto? Nemmeno per sogno; il Sustinenza reagisce da par suo ed agguanta il pareggio al ’41: Steven Mirandola guadagna un calcio di punizione sul vertice sinistro dell’area e lo specialista Andrea Tarocco, regala una perla insaccando sotto la traversa, pur con una leggera deviazione del portiere Merlin. Allo scadere Fabio Bissoli realizza per gli “scariolanti” bianco-celesti, ma l’arbitro annulla per fuorigioco. Si va ai calci di rigore. Questa la sequenza: Righetti (S) gol, Andrea Boscaro (At.C.) parato, Leardini (S) gol, Santalucia (At.C.) gol, Murari (S) gol, Perazzolo (At.C.) palo, Bjelivuk (S) gol. Ininfluente il tiro di Muraro (At.C.) peraltro parato da Elia Soave. Cinque a due il risultato finale a favore del Sustinenza che gioca la finale contro i cugini del Casaleone.

La gara è diretta dall’arbitro Claudio Finotello. Al ‘5 Moio crossa per la testa di Andrea Isolani che manca di poco il bersaglio. Un minuto dopo il Sustinenza passa in vantaggio: Manuel Leardini inventa una traiettoria imparabile da fuori area. La palla scheggia la traversa e s’insacca. Nemmeno il tempo di reagire che il Casaleone subisce il raddoppio. Al ’10 Righetti lavora bene in fascia e crossa al centro per Marco Calian, neo padre di una splendida bambina, il quale, lasciato colpevolmente libero, non ha difficoltà ad insaccare. I “canarini”, apparsi un po’ sulle gambe, cercano di riaprire la partita. Al ’20 un tiro ribattuto di Moio, favorisce l’inserimento di Isolani che calcia forte con palla che sibila vicino all’incrocio dei pali. Al ’23, dopo una bella azione corale del Sustinenza, Bjelivuk si gira in area e calcia a rete a portiere battuto; un difensore tocca con la mano sulla linea di porta ma l’arbitro non vede e lascia proseguire, tra le proteste peraltro moderate dei bianco-celesti. Al ’29 Mounir (ex Zevio ed Isola Rizza), su punizione, mette la palla al centro dove Donadoni gira di testa sfiorando il palo alla destra di Soave. Poco dopo una punizione del veterano Massimiliano Urban, sfiora la traversa. Al ’42 il Sustinenza manca il terzo gol; lancio lungo per Bjelivuk che seppur contrastato, incrocia il tiro sfiorando il palo.

Il Sustinenza si aggiudica quindi il secondo Memorial Fabio Tosato, onorando al meglio la memoria di questo sostenitore, deceduto a soli 52 anni, il 2 giugno del 2016. Il Presidente Marco Zuliani consegna quindi la coppa al proprio capitano, Andrea De Bianchi, tra gli applausi dei presenti, mentre il riconfermato Sindaco di Casaleone Andrea Gennari, consegna alla vedova, signora Pierina Damin, una targa in ricordo della manifestazione. Un momento di commozione attanaglia il cuore di coloro che hanno conosciuto Fabio Tosato.

Antonio Dal Molin per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(1382)