ULTIMA - 23/1/19 - LA VIRTUS VERONA CEDE CONTRO LA CAPOLISTA PORDENONE (1-2)

Per l'ennesima volta la Virtus Verona di mister Gigi Fresco viene beffata nei minuti finale della partita dopo essersi battuta alla pari contro la capolista incontrastata del girone B di serie C, il Pordenone di mister Attilio Tesser. A decidere la sfida a favore dei neroverdi friulani è stata una rete del 38enne Emanuele Berrettoni, ex Hellas Verona,
...[leggi]

ULTIM'ORA

15/9/17
MISTER TROCCOLI VUOLE UN SAN ZENO SCOPPIETTANTE

Ha un costante desiderio il nuovo San Zeno di mister Piergiorgio Troccoli, mettere la propria firma sul campionato cercando di rimanere nella parte sinistra della classifica del girone A di Prima categoria, anche se la concorrenza sarà molto accesa. Con la simpatia che lo contraddistingue Piergiorgio Afferma: "Non posso dire che non siamo una squadra competitiva, disponiamo di una rosa sia di qualità che di quantità e di buona consistenza. Siamo ancora in fase di rodaggio, questo non lo nascondo. Abbiamo solo giocato la prima gara di campionato a Calmasino, ora è necessario innestare la giusta marcia con determinazione".

E' rimasto il trio dei Ionita che in campo danno tutto per la gloriosa maglia del San Zeno mentre è partito, destinazione Virtus, la fiammante punta Armin Mezildzic, che l'anno scorso ha segnato 26 reti. Il mister fa i complimenti al ragazzo: "Auguro ad Armin  una bella stagione con la sua nuova maglia. Da noi la stagione passata ci ha dato una grande mano con i suoi goal segnati a raffica. Dispone degli attributi necessari per farsi valere anche in Promozione. Alla Virtus inizia per lui una nuova avventura da cogliere al volo".

Intanto sono arrivati il portiere Davide Manara dal San Peretto, il difensore Luca Grigolo dalla Scaligera, il giovane centrocampista Giuseppe Martignoni è stato promosso dalla formazione Juniores, il difensore Kelly dal Villafranca e il pari ruolo Daniele Bidese è giunto dalla Gabetti Valeggio. Nuove anche le due punte. Dimitri Soave, che ha deciso di lasciare lo Zevio per calcare il terreno della “Busa” e Francesco Sartori che ha salutato il Lugagnano. Infine altri quattro giovani promossi dalla pimpante Juniores granata: sono i centrocampisti Francesco Rossi e Simone Zanoni, il difensore Oscar Palomino e la punta Filippo Curi.

"Sono soddisfatto della rosa messami a disposizione dal d.s. Marian Ionita - dice mister Troccoli che di professione fa l'Osteopata e lavora al centro Bernstein in Lungadige Attiraglio a Verona -, abbiamo il giusto mix tra elementi di esperienza e giovani emergenti che possono ben figurare. Stare alla guida del San Zeno è qualcosa di stupendo, te lo garantisco. Qui è come stare a casa, in una grande famiglia. Sento, quando arrivo qui, il profumo di mio padre Pasquale che ha fatto per molti anni il dirigente. Lo sento sempre vicinissimo, lui mi ha insegnato il rispetto per gli altri ma anche farsi sempre rispettare quando è necessario. Colgo l'occasione per salutare i miei tre fratelli Pierluigi, Vincenzo ed Antonello".

Spende ringraziamenti per la mamma Emilia e per la compagna Barbara che quando può lo guarda dagli spalti. L'amicizia con il presidente Gianfranco Casale è nata da tempo. Troccoli ed il “pres” granata percorrono assieme la stessa strada e Casale gli vuole bene come se fosse suo figlio. Piergiorgio vuole far correre il suo San Zeno con un gioco arioso. I difensori devono salire ma gli equilibri devono rimanere intatti. La squadra può così “masticare” trame inebrianti e scoppiettanti. Lui però non mette la sua squadra tra le pretendenti al titolo finale del suo girone ma è sicuro in cuor suo che i ragazzi che allena possono alzare in tempi brevi lasticella salendo in graduatoria.

"Direi che abbiamo delle rivali molto intraprendenti. L'Olimpica Dossobuono ha fatto una signora squadra con gente di categoria superiore, Il Caselle può far bene con il bravo trainer Alberto Pizzini e lo spessore di Lorenzo Meda, un lusso per la categoria che può fare la differenza, il Concordia del nuovo mister Giuseppe Bozzini è una squadra molto quadrata e davanti può sempre fare male, ma anche CastelnuovoSandrà, Valpolicella e Bussolengo hanno le carte in regole per imporsi".

Prima di dirigere l'allenamento salutandoci chiude dicendo: "Domenica arriverà da noi il Bussolengo, una squadra da prendere con le pinze e da affrontare con la massima lucidità ed impegno. Sarà una bellissima gara, ne sono certo. Non vedo l'ora di giocarla". Un plauso al capitano che veste la maglia sanzenate da una vita, il classe 1983 Riccardo De Pizzol, giocatore sempre sulla breccia con ardore e grande impegno.

Arriva anche il diesse Marian Ionita che ci dice: "Abbiamo riconfermato il mister Troccoli e come secondo c'è l'attento Stefano Leso. Una scelta fatta prima di tutto sulla persona, su l'uomo, ma anche sulle doti tecniche, che chiaramente non sono da meno. Due persone che, con la loro professionalità, sono fondamentali per portare avanti il progetto San Zeno. Teniamo molto a loro. Siamo molto contenti della rosa che abbiamo a disposizione, il nostro obiettivo è di arrivare il prima possibile a quota 40 punti. Tutto quello che viene poi è ben accetto. Abbiamo cambiato molto e l'assetto della squadra dovrà crescere a poco a poco. Ci sarà molto da lavorare, affrontando il tutto con umiltà e con la giusta consapevolezza ma anche con la fierezza delle nostre capacità che dobbiamo mettere in campo con intensità".

I QUADRI DIRIGENZIALI DEL SAN ZENO 2017-18:
Presidente: Gianfranco Casale
Vice Presidente: Umberto Urbani
Segretario: Bruno Olivato
Direttore Sportivo: Marian Ionita
Dirigente Accompagnatore: Andrea “Bistecca” Bastianelli

STAFF TECNICO DEL SAN ZENO 2017-18:
Allenatore: Piergiorgio Troccoli
Vice Allenatore: Stefano Leso
Allenatore dei portieri: Massimo Budellacci

LA ROSA DEL SAN ZENO 2017-18:
Portieri: Luca Marcolongo e Davide Manara
Difensori: Luca Grigolo, Paul Ionita, Daniele Ratti, Alessandro Pasini, Pietro Dorizzi, Ezeunala Kelly, Daniele Bidese
Centrocampisti: Riccardo De Pizzol, Giuseppe Martignoni, Marian Ionita, Francesco Rossi, Simone Zanoni
Attaccanti: Matteo Lui, Dimitri Soave, Oscar Palomino, Filippo Curi, Mattia Residori e Adrian Ionita

Roberto Pintore per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(1546)