ULTIMA - 15/1/19 - LA VIRTUS VERONA INGAGGIA LA PUNTA ANGELO RAFFAELE NOLÉ

Prosegue la campagna di rafforzamento della Virtus Verona. Nella giornata di ieri è stato perfezionato l'ingaggio dell'attaccante Angelo Raffaele Nolé, classe 1984 nei giorni scorsi svincolato dalla Pro Piacenza. Nolé, che ieri ha sostenuto il primo allenamento agli ordini di mister Gigi Fresco, vestirà la casacca rossoblu numero 31 e sarà
...[leggi]

ULTIM'ORA

26/9/17
SI E' PRESENTATO ANCHE IL NUOVO RIVOLI 1964

LA SOCIETA’ RIPARTE DAL CAMPIONATO DI TERZA CATEGORIA DOPO I FASTI DELL'ECCELLENZA

E' partito il nuovo Rivoli, ieri al suo debutto in categoria, dopo quattro anni da quando era sparito dalla circolazione. Si riparte dal campionato di Terza categoria girone A di Verona, con una nuova dirigenza, un nuovo staff tecnico ed un gruppo di appassionati giocatori. Non sono serviti i tre goal segnati dal suo giocatore più rappresentativo Davide Filippozzi per scaldare pienamente l'animo degli spettatori presenti sugli spalti del sintetico dell'impianto sportivo di Rivoli. Domenica scorsa, infatti, nella prima giornata l'altra neonata formazione denominata Fortitudo Verona Hst ha battuto i locali di mister Roberto Bertasi per 5 a 3 dopo una spettacolare e pirotecnica partita.

Filippozzi non sta nella pelle e racconta: "Se devo essere sincero mi tremavano le gambe prima di entrare in campo. Era veramente il debutto assoluto per una società che ha riaperto i battenti in fretta e furia, a poche ore dal termine delle iscrizioni per il campionato di Terza categoria. Ci mancavano ieri quattro giocatori titolari che stanno aspettando i documenti necessari richiesti dalla federazione. Ci siamo battuti come leoni ma è venuta fuori la maggiore intensità messa in campo dai nostri avversari, anche loro al debutto assoluto in Terza. Niente paura, ci rifaremo strada facendo".

Abbiamo voluto sapere di più sulla nuova squadra nata a Rivoli. Molte persone che risiedono a Rivoli, avevano sentito parlare del progetto legato alla costituzione di una nuova squadra di calcio ma non ne sapevamo un granchè. Non a caso la rosa che abbiamo in mano è largamente incompleta e dalle voci insistenti si mormora che arriveranno nelle prossime ore giocatori importanti e di qualità a rinforzare l'organico di mister Bertasi.

Ma facciamo un passo indietro. Molti addetti ai lavori e semplici sportivi ricordano che il Rivoli qualche anno fa militava in Eccellenza ed era allenato allora da mister Roberto Maschi, oggi allenatore della Belfiorese, con alle spalle il presidente architetto Aldo Segala e lo sponsor Zanetti. Poi all'improvviso, come neve al sole, dopo la retrocessione in Promozione, il direttivo ha deposto le armi e Zanetti e Segala si sono fatti da parte all'improvviso chiudendo il rubinetto dei pochi fondi ancora disponibili.

Nel corso degli ultimi anni a Rivoli il calcio era definitivamente tramontato ma il campo principale era ancora in mano alla vecchia società. Ci è voluta la lungimiranza del sindaco di Rivoli Luchesa che animato da fortissimo entusiasmo e assieme al patron del Garda Vittorio Zampini ed a qualche dirigente rimasto ha lavorato sodo per far rinascere il calcio da queste parti. Zampini ha sostenuto con mezzi propri il settore giovanile del bacino vicino a Rivoli e il sindaco ha avuto pochi mesi fa la gestione del terreno rivolese. Tutti insieme hanno ridato linfa al nuovo progetto che ora diventato una splendida realtà.

Afferma il sindaco Armando Luchesa: "Siamo molto orgogliosi di quanto abbiamo fatto. Ci siamo seduti un bel giorno ad un tavolo noi dell'amministrazione, i nuovi dirigenti ed il signor Zampini per discutere la questione. E' stata dura contattare il signor Aldo Segala, la sua ditta è attualmente in amministrazione controllata e risente ahimè della crisi economica globale. Il campo adesso è in completa gestione del comune di Rivoli che rappresenta la voglia di affermare i valori dello sport che erano venuti a mancare da queste parti. Vogliamo che i giovani del territorio sfoderino con orgoglio lo stemma del Rivoli. Vogliamo tornare a calcare, con il dovuto tempo, categorie importanti. Con calma naturalmente senza affrettare i tempi. Umiltà e tanta grinta saranno i nostri ingredienti principali, poi il resto verrà da solo con naturalezza".

Il nuovo allenatore dell'U.S.D. Rivoli 1964 è rivolese doc, il simpatico e sornione mister Roberto Bertasi ex Team S.Lorenzo: "Non posso dirvi di più, abbiamo in mano un serio progetto che sveleremo solo quando sarà opportuno. Per adesso siamo partiti quasi in sordina con l'intento di divertirci in Terza categoria". Bocche cucite quindi anche in sede di presentazione davanti ad una piccola tavola imbandita alla presenza del nuovo presidente del Rivoli Massimo Quattrini, il vice Guido Astor, il direttore sportivo Paolo Bertani ed i dirigenti Andrea Zambotto, Fabio Bagata, Tiziano Cristofaletto e Roberto Zambotto.

A tutta la dirigenza un grosso in bocca al lupo dal vulcanico sindaco Luchesa e dal consigliere con delega allo sport Michela Sartori la quale in passato ha avuto un fratello che giocava nel più famoso Rivoli. Augurio anche da parte del delegato della Figc di Verona Claudio Prando che ha detto: "Siamo molto contenti che il Rivoli riparta con fierezza e con gente che ha voglia di fare bene e che sa lavorare con grande impegno. Auguro stagioni dense di risultati sportivi e soddisfazioni. Questo è un valido esempio di come possa rinascere il calcio veronese che tutti noi amiamo". Ma ecco i nomi dei giocatori e dello staff tecnico che siamo con difficoltà riusciti a recuperare.

Staff Tecnico dell'U.S.D. Rivoli 1964:
Allenatore Bertasi,
vice all. Rossi
allenatore dei portieri Banovic

Rosa attuale dell'U.S.D. Rivoli 1964:
portieri: Gils e Aldegheri
Difensori: Astro, Marconi, Pacia, Cosmin, Bellabarba, Partelli, Accordini
Centrocampisti: Ovidiu, Nalin, Rizzi, Covelli, Ardieli, Josic, Benetti, Zerbini, De Luca
Attaccanti: Filippozzi, Bonini, Roncada, Jassin e Bertoldi.

Ricordiamo che a Rivoli si può visitare il famoso Forte Wohlgemuth voluto dal Feldmaresciallo austriaco Josef Radetzky ed il Museo Napoleonico. Il Forte di Rivoli e gli edifici annessi negli anni ottanta sono stati utilizzati come magazzini dell'Esercito Italiano. Ora ospita varie associazioni. Ed ora è di proprietà dal 25 luglio di quest'anno dal comune di Rivoli. Prossimo match per il Rivoli è fissato per domenica prossima, quando Filipozzi e compagni andranno a far visita al Quinzano di mister Davide Pegoraro che ha impattato 2 a 2 nel derby contro l'Avesa. In testa con tre punti viaggiano, dopo la prima giornata, Pizzoletta, Fortitudo Verona Hst e Saval Maddalena. Una cosa è certa, il Rivoli è rinato a nuova vita e può solo che crescere domenica dopo domenica.

Roberto Pintore per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(1465)