ULTIMA - 23/3/19 - MICHAEL DE SANTIS (ROSEGAFERRO) CREDE NELLA SALVEZZA

Domani si gioca al 26^ giornata dei campionati dilettantistici veronesi dove comincia ad infiammarsi la lotta per il titolo e per non retrocedere. In Seconda categoria quest'anno retrocederanno solo due squadre per girone quindi i play-out vedranno impegnate solo la 14^ e 15^ squadra classificata, da questo scontro uscirà la squadra che sarà
...[leggi]

ULTIM'ORA

28/9/17
L'ALBARONCO NON SCHERZA, PAROLA DI MATTEO SOAVE

Matteo ed Alessio Soave hanno firmato la vittoria (2 a 0) dell'Albaronco sul difficile terreno di Garda, sbaragliando i rossoblu con un gioco sparagnino ed estremamente efficace. Brava, la compagine ospite, a sfruttare le due limpidissime palle-gol create, una per tempo. Una vittoria che rilancia la squadra del presidente e allenatore Davide Mazzo in classifica. Per una squadra neopromossa 5 punti dopo le prime tre giornate nel campionato di Promozione non sono assolutamente da scartare. I due, per le caratteristiche offensive sono "gemelli del gol" nel calcio ma non nella vita, visto che i due bomber dell'Albaronco hanno solo lo stesso cognome, non hanno legami di parentela.

Alessio e qui da diversi anni mentre Matteo è arrivato quest'anno assieme all'amico Andrea Peroni dopo aver concluso la loro esperienza all'ambiziosa Provese. Matteo Soave si trova molto bene all'Albaronco, qui ha trovato una nuova dimensione umana e di talento calcistico. "Se devo essere sincero - dice Matteo, che nella vita fa il commercialista in piazza Pravadal a Verona -, avevo ricevuto varie offerte, anche di categoria superiore, ma la proposta fattami dall'Albaronco è stata soddisfacente. Qui ho trovato una società ambiziosa con un programma concreto, vuole provare ad arrivare ancora più in alto, con i tempi giusti, nei prossimi anni. Qui ci sono persone concrete come piacciono a me, uno staff tecnico di buona grandezza con il presidente-allenatore Davide Mazzo che è aiutato sul campo da due persone che la sanno davvero lunga come Andrea Corrent e Michele Colognese. Questa è una squadra rodata e ben deliniata che vuole cercare di correre più delle altre".

E' fidanzato, ormai da quattro anni e mezzo, con Linda, che, assieme al padre Giancarlo lo incita ogni domenica dagli spalti. "Senza di loro non potrei fare le prestazioni che sto facendo. Basta uno sguardo dal campo agli spalti e metto la quinta. Dai, sto scherzando, ma sicuramente quando sei sostenuto dagli affetti più cari in campo vai a mille". E' stata anche una scelta di cuore quella di approdare quest'anno alla compagine di Ronco All'Adige. Una decisione presa in quattro, da lui, dall'amico di una vita Peroni e le rispettive fidanzate, Linda e Giulia. Una maniera per vivere assieme la domenica pomeriggio in campo e sugli spalti e poi la sera subito dopo la disputa della partita dell'Albaronco.

Intanto non c'è tempo per i momenti di pausa, sia mentali che agonistici. Bisogna pensare subito al prossimo appuntamento in programma domenica prossima contro il CastelbaldoMasi. Sarà la prima gara che si giocherà sul rinnovato terreno di casa dopo i lavori di manutenzione. "Non vedo l'ora di giocare questa partita. Il Castelbaldo Masi non lo conosco ma sarà sicuramente una fortissima ed aspra battaglia che vogliamo vincere. Loro arrivano dal pareggio in casa contro il San Giovanni Lupatoto. Di sicuro non verranno qui da noi per fare le barricate. Noi dobbiamo fare il nostro gioco senza paura e nessun timore reverenziale. Spero di segnare ancora, dopo il gol di Garda, per dare una mano ai miei compagni perchè se lo meritano".

E' una squadra, quella dell'Albaronco del vice presidente Daniele Dall'Oca, che vanta anche tre giocatori marocchini di grande spessore, come il portiere Abderrahim Afyf, Soufien, che a Garda era in tribuna, e Ahmed Bellakhdim. Poi si sta riprendendo da un brutto infortunio l'ex Mantova Nicolò Saggioro che può dare maggiore consistenza alla formazione di Mazzo. E' una seconda punta che ama partire a tutta velocità da fuori area per “ubriacare” il portiere avversario. Ha giocato anche in serie D ed ha vinto la sua battaglia contro due seri infortuni al ginocchio.

Matteo ci svela le sue squadre favorite alla vittoria finale in Promozione: "Pronostico l'Aurora Cavalponica di mister Mario Colantoni, che verrà presto fuori, e il Longare Castegnero, che mi dicono sia una signora squadra. Poi ci saranno varie sorprese, spero che anche la mia squadra sia fra queste. Noi vogliamo stare sul pezzo ogni domenica con slancio e determinazione. Giudico il campionato di Promozione di quest'anno abbastanza livellato e con ottimi valori in campo". Prima di salutare Matteo Soave chiude dicendo: "Voglio fare un plauso a voi di pianeta-calcio. Siete grandi e vi leggo ogni giorno con estremo interesse. Non mollate...andate avanti così."

Roberto Pintore per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(1988)