ULTIMA - 15/1/19 - LA VIRTUS VERONA INGAGGIA LA PUNTA ANGELO RAFFAELE NOLÉ

Prosegue la campagna di rafforzamento della Virtus Verona. Nella giornata di ieri è stato perfezionato l'ingaggio dell'attaccante Angelo Raffaele Nolé, classe 1984 nei giorni scorsi svincolato dalla Pro Piacenza. Nolé, che ieri ha sostenuto il primo allenamento agli ordini di mister Gigi Fresco, vestirà la casacca rossoblu numero 31 e sarà
...[leggi]

ULTIM'ORA

29/9/17
IL ROVERCHIARA ACCUSA LO STOP DI TEDESCO

Salita in Seconda categoria per la prima volta nella sua giovane storia, l’ASD Roverchiara dopo i primi 270 minuti di gioco è ancora a secco di punti. Il riconfermato mister Damiano Crisci individua nell’infortunio occorso al difensore, classe 1992, Stefano Tedesco, oltre allo scotto del salto di categoria, una delle principali cause del mancato decollo dei “giallo e blu del basso Adige”: “Il problema è lì, in mezzo, dove la presenza di Tedesco garantiva esperienza e spessore nella funzione di uomo-cerniera tra la difesa e il centrocampo. Con Alberto Faccioni ed Emanuele Cestari ha formato una sorta di piccola diga”.

Il trainer di Borgo Nuovo di Verona, Damiano Crisci (il fratello Thomas con i suoi gol ha trascinato il Bnc di mister “Jimmy” Andrea Righetti al doppio salto consecutivo dalla Terza alla Prima categoria dal 2007 al 2009), resta comunque fiducioso della ripresa dei suoi in vista di pochi giorni dal derby contro il Bonavigo, altra matricola del girone e compagine la scorsa stagione sconfitta nel ritorno dai roverchiaresi: “La società mi ha messo a disposizione tanta qualità. In attacco, è bastato riconfermare Hamza El Garraoui e Manuel Rogano, un tandem offensivo di prim’ordine. Da fuori, terminata la partita, gli avversari ci elogiano per il bel gioco espresso, ma, la realtà è che fino ad ora non siamo riusciti a fare punti. Speriamo succeda domenica prossima!”

Tutti i prodomi per il decollo roverchiarese ci sono: “Il gruppo, come tu stesso puoi vedere, Noce, è molto affiatato, certo è che perdere non ci aiuta ad allenarci bene ed acquisire l’autostima necessaria. Ci troviamo in un girone combattuto, dove, sulla carta, la favorita è il Concamarise per via soltanto della presenza di un mister – il raldonate Simone Marocchio – che è di categorie superiori. Le altre un po’ le conosciamo o per averle incontrate lo scorso anno – vedi Bonarubiana ed Aurora Marchesino – o per averle già viste sia in campionato che in Coppa. Su tutte, una bella impressione m’ha destato il Bovolone”.

Gruppo stupendo, quello giallo e blu per il presidente Loris Tavella, conosciuto in paese col soprannome de “el mister”. Mentre, assieme ai suoi preziosi collaboratori – Enrico Lanza, Lorenzino Salgarello, Nicola Marocco – sta cucinando carne alla brace da servire ai giocatori ed alle graziose pallavoliste roverchiaresi  (che militano in 4^ Divisione)  nel dopo allenamento, il massimo dirigente è fiducioso di un’imminente ripresa dei suoi ragazzi: “Oggi come oggi, anche se siamo a quota zero con il Villabartolomea, non farei cambio con nessun altro dei miei ragazzi. Ringrazio Bevilacqua, Isola Rizza ed Albaronco per i buoni rapporti che intercorrono, e tutti i genitori che per l’intera estate, assieme a noi dirigenti, hanno lavorato per la manutenzione e innovazione dei nostri impianti sportivi”.

Infatti, nuove le panchine, nuova la rete di recinzione, ripitturata l’intera tribuna: “Abbiamo subìto infortuni importanti” continua Loris Tavella, milanista impenitente dalla punta dei piedi fino all’ultimo dei suoi capelli, “il gioco c’è e prima o poi verremo fuori. E’ che paghiamo anche il salto di categoria, ma, meglio sbagliare adesso che alla fine. I giocatori validi li abbiamo, e per noi quest’anno conquistare la salvezza è un’impresa simile alla vittoria del campionato. Valido il gruppo dei dirigenti, i quali mi supportano nella conduzione della società”.

Oltre alla Prima squadra, debuttante di 2^ categoria, dietro anche la Scuola Calcio, una compagine di Pulcini, Primi Calci, una di Giovanissimi. Poi, una di Calcio a 5, una di Calcio a 7 ed infine una di Calcio a 11 giocatori.

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(1409)