ULTIMA - 21/4/19 - BUONA PASQUA 2019 A TUTTI I NOSTRI LETTORI

La redazione sportiva di www.pianeta-calcio.it, assieme al suo direttore responsabile Andrea Nocini e a tutti i suoi collaboratori, porge a tutti i nostri sempre più numerosi lettori e lettrici, ai suoi fedelissimi sponsor, i migliori auguri di una serena Pasqua da trascorrere con i propri
...[leggi]

ULTIM'ORA

30/9/17
MATTEO LALLO (VALGATARA) INDICA LA VIA VERSO LA SALVEZZA

Ha sete di vittoria il Valgatara dell’esperto attaccante classe 1981, Matteo Lallo. Domani affronterà sul terreno amico i vicentini dell’Euromarosticense, in una partita dove i ragazzi di mister Jody Ferrari vogliono portare fieno in cascina conquistando altri tre punti importanti. Finora dopo tre turni di campionato, il Valgatara ha totalizzato tre punti con una vittoria e due sconfitte. La voglia di approfondire i temi dell’Eccellenza c’è, un campionato dove è vietato sbagliare e bisogna cercare di giocare con la massima intensità, senza sbagliare un colpo. Il “Valga” sta conoscendo, con il passare delle giornate, la nuova categoria e credendo sempre più nei propri mezzi. Matteo Lallo, con la sua grande esperienza alle spalle, conosce le difficoltà di questo campionato. Le insidie possono essere sempre dietro l’angolo in ogni sfida. "E’ chiaro che i valori tecnici che ci sono in Promozione sono diversi da queelli dell’Eccellenza, dove logicamente c'è un tasso tecnico più alto. Ci sono squadre maggiormente attrezzate grazie alla sapiente campagna acquisti fatta quest’estate avendo a disposizione buone risorse finanziarie. Si fanno i programmi facendo fede al bilancio che si ha in casa. Però una cosa è costruire le proprie squadre sulla carta, un’altra è farsi valere sul campo conquistando punti preziosi".

Matteo ha trovato qui un gruppo che lavora e si da fare e che vuole con fermezza la salvezza. Festeggia quest'anno il quarto anno consecutivo con la divisa blaugrana. Prima aveva giocato per ben dodici anni alla Virtus Vecomp del presidente-allenatore Gigi Fresco. "Non dimentichiamo che la mia squadra è una neopromossa. Nella stagione passata abbiamo dimostrato di essere una squadra che ha fatto vedere buoni attributi calcistici, giocando senza nessun timore reverenziale contro ogni avversario incontrato. Volevamo la salvezza e ci siamo riusciti".

Fa poi un plauso alla società e al mister dello scorso anno Armando Corazzoli per la conquista del trofeo veneto di Promozione, un successo storico per i nostri dilettanti veronesi. "Se ripenso alla magica atmosfera che si è respirata a Casalserugo, nella finalissima della Coppa, mi vengono ancora i brividi. Una gara tiratissima contro il Vittorio Veneto Falmec sotto una pioggia battente. Emozionante la lotteria dei rigori, finita 4 a 3 per noi. Ma che gioia aver alzato la Coppa davanti ai nostri tifosi accorsi in massa a Casalserugo".

Non ha ancora segnato in campionato, Matteo Lallo. I suoi compagni Dario Scardina con due goal ed Armani con uno hanno provato l’ebbrezza di aver già gonfiato la rete. Lallo è tranquillo e sa che prima o poi anche lui metterà alle spalle del portiere avversario la sfera. "Un attaccante deve saper far gol trasformando le occasioni che gli capitano ma spesso è chiamato a lavorare per la squadra servendo assist preziosi ai compagni in partita. Cosa che sto facendo io, non importa chi segna, l'importante è fare più punti possibili per coronare il nostro sogno salvezza il prima possibile".

Con il nuovo mister Jody Ferrari si è già creato un buon feeling...
"Jody è un buon mister che cerca di curare i minimi dettagli lavorando con spirito di sacrificio. Non lascia nulla di intentanto per raggiungere quello che gli ha chiesto la società e noi giocatori siamo con lui. Dobbiamo ancora cercare la giusta amalgama che si perfeziona solo con il passare delle giornate di campionato. Sono arrivati giocatori di spessore, come Dario Biasi, che devono amalgamarsi con i cosidetti “vecchi”, come il sottoscritto, che sono nel “Valga” da più tempo. Quello che più mi piace di questa squadra e la voglia di non mollare mai. Si lotta fino al novantacinquesimo anche se si è sotto o in difficoltà. Non perde mai la bussola, si compatta e reagisce".

Domani a Valgatara arriverà l’Euromarosticense, un avversario davvero pericoloso. "Non conosco la forza di questa squadra vicentina. Niente paura. Si scenderà in campo per vincere, questo sia chiaro. I vicentini vantano un punto meno di noi e lottano per il medesimo obiettivo, restare in categoria. Hanno finora ottenuto due pareggi ed una sconfitta, verranno da noi per chiudersi a riccio. Noi siamo chiamati a sfruttare le nostre potenzialità offensive. Di sicuro daremo battaglia fin dai primi giri di orologio".

Ricordiamo che l’Euromarosticense è reduce dalla pesante sconfitta di domenica scorsa sul campo amico per tre a zero contro la Vigontina San Paolo che insegue la coppia formata da Villafranca e Cartigliano. A Valgatara arriverà di sicuro con il coltello tra i denti. Ancora una volta il “Valga” dovrà dare tutto per conquistare altri tre punti dopo quelli conquistati in casa contro il Montecchio Maggiore.

Roberto Pintore per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(1703)