ULTIMA - 23/1/19 - LA VIRTUS VERONA CEDE CONTRO LA CAPOLISTA PORDENONE (1-2)

Per l'ennesima volta la Virtus Verona di mister Gigi Fresco viene beffata nei minuti finale della partita dopo essersi battuta alla pari contro la capolista incontrastata del girone B di serie C, il Pordenone di mister Attilio Tesser. A decidere la sfida a favore dei neroverdi friulani è stata una rete del 38enne Emanuele Berrettoni, ex Hellas Verona,
...[leggi]

ULTIM'ORA

6/10/17
RICCARDO TESTI (AMBROSIANA): "CANCELLIAMO LO ZERO IN CLASSIFICA"

Ci risponde, durante una pausa dall'Università, il centrocampista classe 1995 con spiccate doti offensive, Riccardo Testi dei rossoneri dell'Ambrosiana, neo promossa quest'anno in serie D. La truppa di mister Tommaso Checchi, dopo cinque incontri disputati, non è ancora riuscita a raccogliere punti. Domenica la compagine del presidente Gianluigi Pietropoli vuole invertire la marcia. Serve, contro il Tamai in casa, una gara perfetta e colma di orgoglio. Lo conferma anche il genietto del centrocampo rossonero. "Prima di tutto - dice il simpatico Riccardo Testi -, ricordo a tutti che siamo una neo promossa che sta cercando di trovare la giusta condizione. Sono arrivati giocatori di assoluto valore che devono integrarsi con la rosa dell'anno scorso. Sapevamo fin dall'inizio, dopo la cavalcata dell'anno scorso dove abbiamo giocato un campionato fantastico vincendolo ed approdando meritatamente in serie D, che il nuovo torneo sarebbe stato difficile. Affrontiamo squadroni e rivali di grande spessore. Con qualità forti e tasso tecnico elevato. Ma voglio ribadire che noi abbiamo gli attributi giusti per poterci salvare. Abbiamo fatto quadrato nello spogliatoio in settimana, guardandoci ancora una volta in faccia. Ne è venuta fuori un grande incredibile unione. Abbiamo ricaricato le batterie e vogliamo iniziare ad intraprendere un nuovo percorso. Ci servono subito dei punti, qui non si molla di un centimetro!"

Parole che evidenziano un carattere combattivo.Testi vuole un bene dell'anima alla sua Ambrosiana e non vuole assolutamente fallire l'appuntamento con la salvezza. "Abbiamo pagato dazio commettendo alcuni errori che ci sono costati cari, l'esperienza in serie D fa sempre la differenza. La squadra vuole però vuole gridare presente con forza. La società ha investito con sagacia per mirare alla salvezza. Che è il nostro obiettivo primario. Faremo di tutto ed ancora di più per riuscirci. Stiamo lavorando molto su noi stessi e su l'autostima. Il mister è molto bravo è predica un calcio intenso. Certo che dobbiamo non scoprirci troppo in difesa e concretizzare le palle goal che ci capitano in attacco. Io sono fiducioso e guardo avanti sicuro del carattere dell'Ambrosiana".

Intanto la società rossonera immersa nella Valpolicella e corsa ai ripari ed ha provveduto, proprio nelle ultime settimane, ad ingaggiare giocatori di categoria e con un passato importante. Dopo l'arrivo della punta croata Stiven Rivic (a giorni verrà perfezionato dal punto di vista burocratico il suo definitivo trasferimento), sono arrivati altri giocatori di valore che sono; Alberto Rebecca, centrocampista veneto doc classe 1985 che ha indossato in passato diverse maglie da professionista nelle fila del Cuiopelli, del Venezia, del Carpenedolo e della Sangiovanese. Inoltre ha vrstito la maglia della nostra veronese Virtus Vecomp, del Tamai e della Sacilese, in serie D. Arriva in rossonero dopo aver chiuso l'esperienza americana in una squadra di New York. E Vincenzo Ferrara, attaccante proveniente dall'Este, sempre in serie D, dove ha segnato un numero discreto di goal, ben 14. Aveva esordito in serie B con la divisa del Sassuolo contro gli avversari biancorossi del Padova.

Contento il direttore sportivo Mattia Bergamaschi: "Come già detto dal nostro presidente Pietropoli, in un intervista al quotidiano locale, abbiamo ultimato la rosa andando a puntellare quello che ancora ci mancava. Ora siamo sicuramente più competivi. Nelle cinque gare disputate finora non siamo riusciti a concretizzare quello che avevamo creato. Ne facciamo tesoro e si prosegue con forza e convinzione". Domenica 8 ottobre alle ore 15 sfida da fuochi d'artifico al “Montindon” contro i friulani del Tamai che naviga nei quartieri bassi della classifica del girone C di serie D con 5 punti in 5 partite, 1 vittoria, 2 pareggi e 2 sconfitte. Nella partita precedente non è andata oltre lo 0 a 0 in casa contro il Delta Porto Tolle, formazione che vuole entrare nell'orbita play off. La Polisportiva Tamai è nata nel 1973 e nel 2016 con un grande evento ha festeggiato i suoi 15 anni consecutivi di permanenza in serie D. Vanta una buona e nutrita rosa formata dai portieri Buiatti 1997 e Carniel 1997, i difensori Bignucolo 1997, Brustoloni 1986, Colombera 1990, Cramaro 1998, Cudicio 1993, Faloppa 1980, Russian 1998 e Giacomini 1990; i centrocampisti Poletto 1999, Petris 1986, Kryeziu 1996, Giglio 1991, Furlan 1986 e Concas 1997; e gli attaccanti Sellan 1994, Paladin 1994, De Poli 1995, Bezzo 1996 e Alcantera 1996.

La guida il tecnico Vinicio Bisioli. Alla chiusura del mercato è arrivato il difensore centrale, con un passato nella Primavera di Juventus e Atalanta, Riccardo De Biasi che la stagione scorsa ha giocato nella Sanremese in serie D dove ha totalizzato 22 presenze. Salutando la redazione di pianeta-calcio Riccardo Testi chiude dicendo: "Vorrei vedere la tribuna del "Montindon" gremita di nostri tifosi. Noi vogliamo ottenere i primi tre punti della stagione. Ogni avversario ha la sua storia ed ogni partita è diversa. Noi entreremo in campo come undici leoni con il desiderio di portare a casa la prima vittoria!"

Roberto Pintore per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(1165)