ULTIMA - 19/1/19 - SGREVA (BORGOPRIMOMAGGIO): "ORA NON POSSIAMO PIU' SBAGLIARE"

Il Borgoprimomaggio di mister Tiziano Salvagno domenica scorsa è tornato a vincere (1 a 0 a San Massimo con gol di Nicolas Torni) dopo che nelle ultime 8 partite, dopo gli ultimi due 2 pareggi a reti inviolate, aveva incassato 6 sconfitte consecutive precipitando in classifica dal 1° al 10° posto. Il direttore generale Enrico Sgreva, che domani
...[leggi]

ULTIM'ORA

7/10/17
IL GARDA VUOLE SCALA...RE LA CLASSIFICA

Festeggia quest'anno la sua seconda stagione consecutiva con il Garda. Prima giocava nelle giovanili rossoblu con sede a Rivoli, il difensore alla Cabrini, Mattia Scala classe 1998. Nelle ultime stagioni la compagine gardesana ha sempre ben figurato. Il duo, formato dal patron Vittorino Zampini e dal direttore generale Mirko Pomari, dimostra di sapere molto di calcio, costruendo con sapienza squadre competitive e mettendo in vetrina giovani interessanti. Di ottimo livello, il lavoro svolto dal responsabile del settore giovanile nonché capitano della Prima squadra Mirco Dorizzi, un vivaio rossoblu  che regala risultati lusinghieri e guarda al futuro con fortissimo entusiasmo.

"A Garda - dice Mattia - si può giocare senza grosse pressioni. Con il presidente vado molto d'accordo, ad entrambi piace il calcio veloce e grintoso. Gioco sulle fascie o dove mi schiera il mister. Mi piace fare sgroppate e servire palloni invitanti ai miei compagni. Direi che siamo partiti bene, ma possiamo dare ancora di più". Non viaggia a punteggio pieno l'attuale capolista della Promozione, l'Oppeano di mister Stefano Ghirardello, che dopo quattro giornate disputate ha conquistato 10 punti con un pareggio e tre vittorie. La tallona da vicino, con punto in meno, la rivoluzionata Alba Borgo Roma di mister Gianfranco Brendolan che è partita con l'obiettivo salvezza. A -2 dalla vetta si trova la brigata gialloblu del nuovo mister Gabriele Gambini, la Montebaldina Consolini animata dai goal di Rizzi e Rkaiba. Non sono meno il Garda e il Croz Zai con 7 punti in saccoccia. Due formazioni che stanno costruendo il proprio muro partita dopo partita credendo sempre più nelle loro potenzialità.

"Quando stiamo bene e giochiamo come sappiamo non c'è ne per nessuno - dice Scala -. Altre volte, e non capisco nenche io il motivo, andiamo in letargo. Siamo però un bel gruppo, formato da giocatori in gamba. Disponiamo di qualità, sia tecniche che morali. Il nuovo mister, Paolo Corghi, arrivato dal campionato mantovano, è una persona brillante che ci insegna calcio prepositivo e molto stimolante. Sta a noi, nelle prossime giornate, mettere altri mattoncini per costruire il nostro inviolabile muro".

Mattia, si è sempre trovato bene sia con la squadra che con le direttive degli allenatori avuti. "L'anno scorso con mister Fattori (ora a Bardolino), abbiamo predicato lo stesso calcio. E' un allenatore che ci ha fatto lavorare in maniera laboriosa e con lucidità. Abbiamo un buon terzo posto, ma la Provese dell'anno scorso era di un'altro pianeta, come pure il San Martino. In questa stagione con mister Corghi sta andando bene. Mi piace la sua maniera di intendere calcio. Il mister vuole che costruiamo una manovra efficace e ficcante, se lo facciamo bene si possono raggiungere alti traguardi. Lui lo sa e cura gli allenamenti nei minimi dettagli".

Partitone domenica scorsa a Cadidavid con vittoria in rimonta. Sotto al 10° con una sciabolata del solito Davide Falavigna (già 6 gol in 4 gare), al 30° il brasiliano dai piedi buoni Geronimo Soares ha pareggiato i conti. Nella ripresa, dopo una decina di minuti, la nuova punta Cesare Borghi arrivato in estate dal Nogara, ha segnato il suo primo goal con la divisa rossoblu del Garda. Nei minuti finali i gardesani hanno tenuto a bada gli avversari e portato a casa tre importanti punti. Ma adesso bisogna concentrarsi sulla prossima sfida in casa contro l'Aurora Cavalponica del nuovo mister Mario Colantoni. Una partita che si presenta dall'esito incerto. Non vede l'ora di giocarla Mattia Scala. "Loro hanno vinto domenica scorsa sul difficile terreno del San Giovanni Lupatoto per 2 a 0. Verranno a Garda galvanizzati e compatti ma noi non dobbiamo essere da meno. Grintosi e sicuri come non mai e imporre fin dall'inizio il nostro gioco pimpante. Siamo due squadre che, a mio parere, saranno fra le protagoniste del campionato".

Chiude la nostra intervista il compagno di squadra e capitano rossoblu Mirco Dorizzi, bandiera e anima del calcio giovanile a Garda assieme ai suoi genitori. "Sono ben 14 i ragazzi provenienti dal nostro settore giovanile che sono stabilmente in Prima squadra. Davvero una bella soddisfazione per noi. Nessun altra società ha così tanti suoi ragazzi che giocano nella squadra maggiore. A mio parere siamo un gruppo straordinario anche quest'anno. Possiamo fare molto bene, tutti si sono inseriti alla grande e stanno facendo la loro parte. Serve solo essere più pungenti nei momenti che contano per portare a casa altre belle vittorie come quella ottenuta a Cadidavid. Vorrei vedere domenica prossima il pubblico delle grandi occasioni contro la Cavalponica. Una gara che definirei molto interessante".

Roberto Pintore per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(1503)