ULTIMA - 23/1/19 - LA VIRTUS VERONA CEDE CONTRO LA CAPOLISTA PORDENONE (1-2)

Per l'ennesima volta la Virtus Verona di mister Gigi Fresco viene beffata nei minuti finale della partita dopo essersi battuta alla pari contro la capolista incontrastata del girone B di serie C, il Pordenone di mister Attilio Tesser. A decidere la sfida a favore dei neroverdi friulani è stata una rete del 38enne Emanuele Berrettoni, ex Hellas Verona,
...[leggi]

ULTIM'ORA

9/10/17
IL LEGNAGO CONCEDE IL BIS CONTRO L’ARZIGNANO (2-1)

TRE PUNTI D'ORO PER I BIANCAZZURRI DI MISTER SPINALE ALLA VIGILIA DELLA TRASFERTA DI MANTOVA CONTRO LA SUA EX SQUADRA

Lo stadio «Sandrini» è tabù per l'Arzignano che in campionato non ha mai vinto in riva al Bussè. Per l'Arzignano è la terza sconfitta consecutiva: k.o casalingo con il Montebelluna, sconfitta a Legnago mercoledì in Coppa Italia (5 a 4 dopo i rigori), sconfitta in campionato ancora a Legnago. Il Legnago batte i biancocelesti per 2 a 1 con un rigore trasformato da capitan Zanetti e da una straordinaria capocciata dell'uruguaiano Danilo Peinado che ripete la prodezza di mercoledì in Coppa. Mister Spinale schiera due debuttanti in campionato: il portiere Thomas Colella promosso per le sue prodezze in Coppa Italia (due rigori parati) e Marco Pasquino. In panchina con Cairola ci sono Rizzi, Talin, Cardamone, Crestani,Sandrini, Kouame, El Qorichy e Peinado.

Al 13' Barone cerca di sorprendere il portiere con un pallonetto. Al 15' Raimondi non concretizza, ma è fuorigioco, poi tira altissimo. Al 17' Parrino in area vicentina incorna, il portiere para facile. Al 26' contrasto in area Bordi-Barone, poi azione Torri-Matei- Barone con conclusione debole. Quindi azione Zanetti-Barone-Zanetti che non inquadra la porta. Il difensore ospite Scandilori ha un malore, interviene ambulanza e medico sociale del Legnago e dopo 5 minuti lascia il campo ed è sostituito. Prima del riposo il portiere ospite ribatte su Zanetti. Poi bella girata fuori di Odogwu. Bel gol di Zanetti servito da Maiese al volo al 52', ma è fuorigioco.

Nella ripresa subito azione Barone-Torri con parata facile. Rigore per il Legnago al 6': sugli sviluppi di un corner Toso tocca di mano. Batte il penalty Nicolò Zanetti ed è gol. Al 13' bagarre in area del Legnago: Colella ribatte un pallone, Raimondi lo spintona e Dabo lo atterra. Dal dischetto Maldonado realizza. L'ex Mattia Sandrini affrontato da Toso s'infortuna (distorsione al ginocchio?) ed è sostituito. Al 34' arriva il gol della vittoria del Legnago. Il moldavo Matei scatta sulla fascia e crossa in area: imperiosa elevazione e Peinato che di testa batte Dani. Da segnalare al 42' su segnalazione dell'assistente Panic di Trieste l'espulsione degli allenatori in seconda di Legnago e Arzignano poiché la panchina ospite si tratteneva un pallone. Dopo 5' di recupero il fischio finale e tanti applausi per Spinale e giocatori domenica prossima sono di scena a Mantova.

Il Legnago ha giocato con continuità per tutta la partita. Nel primo tempo le migliori occasioni per passare in vantaggio sono capitate a Barone che non riesce sempre ad imprimere potenza alle sue conclusioni a rete, a capitan Zanetti che ha anche subito alla mezzora di gioco un fallo non rilevato dall'arbitro che ha poi minacciato di ammonirlo. Quasi allo scadere del primo tempo Zanetti è stato protagonista di un bel raid offensivo con conclusione ribattuta fortunosamente di piede dal portiere vicentino. In pieno recupero anche un bel gol annullato per fuorigioco, ma il gesto tecnico è stato apprezzabile. L'Arzignano Valchiampo ha avuto qualche occasione, ma Raimondi ha sparato alto e Odogwu non ha inquadrato la porta difesa da Colella. Nella ripresa dopo il rigore di Zanetti, un altro rigore realizzato da Maldonado ha ristabilito l'equilibrio, poi ci ha pensato di testa Peinado a realizzare la rete della vittoria. Peinado ha 32 anni ha militato nel Deportivo Aguila, e con squadre di serie A in Uruguay, Paraguay, Bolivia, Cina, El Salvator e serie B (Spagna). Nel finale durante l'assalto ospite il Legnago ha retto bene.

A fine gara complimenti per mister Manuel Spinale abbracciato dal d.g. Mario Pretto. Il mister veronese dichiara: «In quattro giorni abbiamo preparato un capolavoro tattico. Complimenti ai ragazzi che hanno applicato quanto a loro richiesto. Dedichiamo la vittoria agli infortunati Pasquino e Sandrini.» Così il presidente Davide Venturato: «Vittoria sofferta ma meritata. Grande il nostro mister...». In casa vicentina Vincenzo Italiano dice: «Facciamo possesso palla ma si concretizziamo poco, non sblocchiamo le partite e poi perdiamo.» Il presidente ospite Chilese non ha voglia di far dichiarazioni ma non vuol sentir parlare di sfortuna.

Legnago (3-5-2): Colella, Dabo, Pasquino (19'st Cardamone), Gulinatti, Parrino, Guarco, Matei,Torri, Zanetti ( 34'st El Qorichy), Maiese (17'st Sandrini, 25' st Kouame) Barone (21' st Peinado). All. Spinale
Arzignano Valchiampo (4-3-3): Dani, Toso, Scandilori (37' pt Vanzan), Bordi (1'st Kostadinovic), Santuari, Bigolin, Ferretti (1'st Turea) , Maldonado, Raimondi (34'st De Anna), Fraccaro, Odogwu (19'st Veratti). All. Italiano
Arbitro: De Capua di Nola
Reti: 6'st Zanetti (rigore) 13'st Maldonado (rigore), 34'st Peinado
Note. Spettatori 400 circa. Espulsi 43 'st Mattiazzo e Nicolini allenatori in seconda. Angoli 4-5 Recuperi 7' e 5'

Aldo Navarro per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(1034)