ULTIMA - 19/1/19 - LA VIRTUS VERONA RIABBRACCIA MASSIMO GOH N'CEDE

L'attaccante scuola Juventus classe 1999, dopo essere stato uno dei protagonisti lo scorso anno della promozione in serie C dei rossoblu di mister Gigi Fresco con 7 reti realizzate in 30 partite disputate, nella giornata di ieri ha firmato un nuovo contratto con il sodalizio rossoblu che lo legherà ai virtussini fino al 30 giugno 2020. Goh, che
...[leggi]

ULTIM'ORA

11/10/17
IL NUMERO 1 DELL'AURORA CAVALPONICA MARCO FRACASSO VOLA ALTO

E' contento della vittoria maturata sul difficile terreno di Garda, domenica scorsa in campionato, il portiere classe 1992 dell'Aurora Cavalponica di mister Mario Colantoni, Marco Fracasso. Tre punti importanti che danno sostanza e morale a tutta la truppa e che mantengono in linea di galleggiamento in campionato, la formazione del presidente Stefano Bressan. Il numero uno vicentino di Lonigo, si reca volentieri dal suo amato paese verso il campo di allenamento di Veronella più volte durante la settimana. Sa che i suoi compagni non lo deluderanno, tutti insieme vogliono correre verso l'obiettivo prefissato. Quello di entrare almeno nella griglia dei play off di Promozione. Ma Marco guarda ancora più su: "Il nostro obiettivo è vincere il campionato, non ci nascondiamo, anche se la lotta è impavida e durissima. Ci sono diverse formazioni forse più accreditate della nostra. Mi piacciono Albaronco, Oppeano e lo stesso Garda che contro di noi ha espresso però una gara sottotono ed opaca. Ma è presto ora per formulare giudizi, le partite da giocare sono ancora tante. Noi siamo un gruppo quadrato, formato da giocatori di spessore. Stiamo crescendo e va benissimo così. La strada però è tutta ancora da percorrere, dobbiamo proseguire spediti, possibilmente senza pause".

E' alla seconda vittoria consecutiva l'Aurora Cavalponica. Bisogna però rimboccarsi le maniche, gara dopo gara, perchè il campionato non aspetta. "Sono perfettamente d'accordo. Ogni partita scrive la sua storia ed è diversa dalla precedente. Contro il Garda, abbiamo formulato il nostro gioco di attesa e guardingo ma quando ci siamo fiondati a rete l'abbiamo fatto sempre con estrema decisione, segnando tre goal che ci hanno fruttato 3 punti importanti".

La stagione scorsa Marco ha vestito la divisa del Montecchio in Prima categoria, sfiorando l'accesso ai play off. Prima aveva giocato nel Valdalpone Ronca per due annate, quasi sempre titolare, e prima ancora era al Roncà, prima dell'unione delle due società limitrofe. "Come calciatore, sono cresciuto nel Lonigo, dove ho fatto tutta la trafila nel settore giovanile. Poi me ne sono andato perchè non giocavo da titolare in Prima squadra. Ho sempre fatto bene dove sono andato e sono felice di giocare quest'anno nell'Aurora Cavalponica. Una società seria e determinata che merita la Promozione".

Lavora in una azienda di servizi ed è fidanzato con l'amata Alice. Tifa per il Milan ma quando può va allo stadio “Menti” a vedere i biancorossi del Vicenza impegnati quest'anno a risalire la china in Lega Pro. "Mi piacerebbe vedere un ottima stagioni sia dal Milan che dal Vicenza. Ma una cosa è dirlo, un'altra è vederlo sul campo. Io tifo per entrambe, con grande passione ed attaccamento".

E' un portiere molto reattivo tra i pali, ma non disdegna nelle uscite. "I miei modelli sono Buffon, che nell'ultima gara con la nazionale azzurra ci ha tolto le classiche castagne dal fuoco con una parata incredibile su una punta dell'Albania, e “Gigio” Donnarumma, uno stangone che avrà sicuramente un radioso futuro".

E' lucido ed attento sulla prossima sfida casalinga dell'Aurora contro il Castelbaldo Masi. "Vogliamo regalare al nostro pubblico la prima vittoria in casa nostra. Abbiamo un buon gruppo con gente capace di essere decisiva in campo. I vari Bonfigli, Mileto, Spolaore e Pimazzoni hanno sempre le pile cariche. Il mister, Mario Colantoni, è bravissimo, sia dal punto di vista tecnico che da quello tattico. Sta a noi aumentare il ritmo. Io sono molto fiducioso".

Roberto Pintore per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(1681)