ULTIMA - 19/1/19 - LA "ZONA CESARINI" ANCORA FATALE ALLA VIRTUS VERONA

Ancora una volta la Virtus Verona di mister Gigi Fresco viene beffata nei minuti finale dell'incontro. A decidere la sfida a favore del Monza è stata una rete di Palazzi all'83° minuto. Buono l'avvio di gara dei rossoblu veronesi che dopo una decina di minuti colpiscono la traversa con una bella conclusione di Paolo Grbac. I brianzoli
...[leggi]

ULTIM'ORA

11/10/17
ALL'AUDACE CALCIO SI LAVORA PER IL NUOVO "STILE AUDACE"

“Audentes Fortuna Iuvat” questo è il motto che campeggia nella tribuna dello stadio Tiberghien di S.Michele Extra (La fortuna aiuta gli audaci). Molte le novità in casa Audace calcio a partire dal passaggio da Associazione Sportiva a Società sportiva Dilettantistica consolidando in questo modo l’impegno dei soci fondatori, al nuovo assetto tecnico-operativo voluto espressamente dal Presidente Roberto Purgato. All’’inossidabile diesse del settore giovanile Romeo Brusco è stato affiancato Matteo Rama e nota importante la nomina di Gianluca Arcangeli come direttore tecnico.

"Alla fine della stagione scorsa sono stato chiamato dal Presidente a sostituire il dimissionario Armando Petrosino, responsabile della Scuola Calcio" esordisce così il nuovo diesse Matteo Rama classe 1996 " fino a qualche anno fa giocavo nel Porto San Pancrazio; poi ho subito un infortunio e così ho accettato di venire all’Audace calcio ad organizzare il settore giovanile affiancando l’attuale d.s. Romeo Brusco, da una vita in rosso-nero, seppur non avendo nessuna  esperienza, ma solo tanta volontà. Lavorerò assieme al neo Direttore Tecnico Gianluca Arcangeli voluto e cercato espressamente dal presidente Roberto Purgato".

Tirato in ballo Arcangeli, classe 1964, lo stesso sintetizza così la sua esperienza: "Ho iniziato ad allenare proprio all’Audace circa 20 anni fa, poi sono stato alle giovanili della Sambonifacese, dell'Intrepida e Corbiolo. Ho allenato per 2 anni gli Juniores regionali del Sona Maddalena Mazza quindi sono passato ad allenare in Prima e Seconda categoria tra Lavagno e Mezzane, ed ora eccomi qui!"

La scelta di passare da allenatore a Direttore Tecnico come è nata?
"Più che una scelta è stata una richiesta della presidenza Audacina che da diverso tempo stava cercando un Direttore Tecnico. Ho sempre voluto tornare nella Società Sanmichelese e visto che, da qualche tempo il ruolo di allenatore mi andava stretto, e dopo una esperienza analoga a Lavagno l’anno scorso, ho accettato con molto entusiasmo. Anche perché l’Audace calcio mi ha dà la possibilità di lavorare in modo completo ed assai appagante".

Il diesse Romeo Brusco tende a precisare: "Con l’arrivo di Matteo e Gianluca, il sistema di lavoro e di organizzazione è cambiato sensibilmente. Dopo i risultati non soddisfacenti degli anni scorsi, finalmente si sta investendo nel settore giovanile e si stanno creando le premesse per crescere e creare una grande Società di Calcio come era una volta l’Audace nel Triveneto".

Alla domanda quali sono i programmi o i percorsi che si vogliono intraprendere, risponde Matteo Rama: "I programma sono stati delineati e condivisi con il Direttore Tecnico che prevedono prima di tutto la scelta di allenatori preparati e disposti al dialogo ed all’insegnamento. Vogliamo cercare di formare una struttura interna efficiente e che abbia un meccanismo che funzioni; per ora non vogliamo fare selezione nei ragazzi ma la migliore pubblicità sarà il nostro lavoro. Una interessante novità è stata la scelta di affidare i più piccoli a due allenatrici laureate Isef perche siamo convinti che è da qui che possiamo raccogliere i frutti  tra 4 o 5 anni. Accettiamo iscrizioni anche di ragazzini nati nel 2013 in quanto siamo preparati a far svolgere attività prepadeutiche al gioco del calcio. Per ora non vogliamo “vincere ad ogni costo” i campionati anche se abbiamo qualche squadra con delle potenzialità, ma ai ragazzi gli si chiede di lavorare e di cercare di capire cosa vuol dire stare all’Audace calcio, cosa vuol dire stare in una Società strutturata con delle regole nel rispetto dell’avversario, dell’arbitro e con una gloriosa centenaria storia alle spalle. Insomma vogliamo instaurare uno "Stile Audace"."

Valerio Giordani per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(1759)