ULTIMA - 18/2/19 - GRANDE GESTO DI FAIR PLAY DEL SAVAL MADDALENA

Grande gesto di fair play, che difficilmente si vede nei campi di calcio dilettantistici, quello accaduto ieri prima della gara fra la capolista Pieve San Floriano e il Saval Maddalena del presidente Flavio Massaro, squadra in piena lotta per una poltrona play-off nel girone A di Terza categoria. I biancazzurri locali avevano in distinta ben tre giocatori
...[leggi]

ULTIM'ORA

18/10/17
ECCO A VOI SUA MAESTA' ... ALBA BORGO ROMA

LA COMPAGINE GIALLOROSSA ALLENATA DA MISTER GIANFRANCO BRENDOLAN COMANDA DA SOLA LA PROMOZIONE

Va forte l'Alba Borgo Roma. Dopo sei giornate guida con merito la graduatoria del girone A di promozione con due punti di distacco dall'Oppeano delle meraviglie guidato da mister Stefano Ghirardello. In casa dell'Alba però si predica calma e gesso. Si vuole, come è giusto che sia, mantenere un profilo basso. C'è da essere lucidi e non crogiolarsi sugli allori. Bisogna fare più punti possibili per raggiungere in fretta il traguardo salvezza. La compagine della scorsa stagione è stata completamente rivoluzionata. Sono pochi i giocatori rimasti e si è voluto investire sui giovani del territorio unendo alla loro freschezza l'esperienza di elementi di qualità e provata bravura che hanno alzato il tasso qualitativo nella rosa della Prima squadra.

Finora, i giallorossi del direttore sportivo Mauro Annechini, hanno perso una sola volta. Le 5 vittorie e i 15 punti già messi in tasca testimoniano il loro buon momento di forma. Domenica scorsa l'Alba si è tolta lo sfizio di piegare in trasferta la resistenza della Pol. Virtus di mister Andrea Scardoni. Risultato finale 3 a 1 a favore di Santin e compagni guidati quest'anno dall'allenatore Gianfranco Brendolan, reduce dall'esperienza alla Berretti del Real Vicenza e che in passato aveva guidato la Provese e l'Aurora Cavalponica. E' molto contento dei suoi ragazzi il mister giallorosso che dice: "Alleno un gruppo di ragazzi seri e davvero molto in gamba. Lavorano con profitto durante gli allenamenti e la domenica offrono prestazioni positive e di sostanza. Abbiamo uno spogliatoio solido e di grande carattere. I ragazzi sono amici anche fuori dal campo e si danno una mano l'uno con l'altro in campo. Non avevo mai allenato un gruppo così compatto e coeso".

Procede con passo spedito per raccogliere in fretta un gruzzoletto importante per permettere la permanenza in categoria. Il mister tiene i piedi per terra e non fa eccessivi proclami. "E' sempre bello vedere le nostre concorrenti guardando dall'alto. Stiamo attualmente esprimendo un ottimo gioco ma dobbiamo stare attenti e concentrati. Il campionato è molto lungo e pieno di insidie, arriveranno anche i momenti difficili e noi dobbiamo farci trovare pronti a superarli con lucidità".

Orgoglioso il presidente Renato Venturi, l'Alba da quando lui è al comando, non l'ha mai deluso. Ogni anno si cerca di inserire in Prima squadra, giovani di sicuro avvenire e provata capacità. All'Alba ci sono allenatori appassionati e preparati che vogliono molto bene ai colori giallorossi di uno dei sodalizi tra i più antichi di Verona e provincia nato nel 1919.Tranne la sconfitta patita alla terza di campionato, in casa contro il Badia Polesine per 1 a 0, l'Alba non ha mai perso l'appuntamento con la vittoria. Un delizioso biglietto da visita da presentare ai suoi tifosi e agli addetti ai lavori. Domenica prossima l'Alba Borgo Roma ospiterà il pericolante Albaronco e mister Brendolan non vuole fallire, vuole conquistare altri preziosi punti, ma dice sempre ai suoi ragazzi di divertirsi quando vanno in campo non perdendo mai la voglia di vincere.

Non gli pesa a mister Brendolan percorrere i 50 chilometri che separano la sua abitazione di Altavilla Vicentina al campo sportivo del quartiere Borgo Roma a Verona. Vede ben attrezzate per la vittoria finale le formazioni di Aurora Cavalponica, Castelbaldo Masi e Longare Castegnero. Ha gli occhi lucidi quando vede i ragazzi urlanti e festosi, nello spogliatoio, festeggiare ogni vittoria. E' il giusto premio per lui e per i suoi collaboratori, il secondo Antonio Russo e il preparatore dei portieri Mario Sorbara. Ora però è già concentrato sulla sfida di domenica prossima. "L'Albaronco è un avversario ostico che ha bisogno di punti salvezza. Noi faremo la nostra partita con grinta ed umiltà mettendocela tutta, il campo decreterà alla fine chi sarà il migliore".

Roberto Pintore per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(1691)