ULTIMA - 18/4/19 - MATTEO SCAPINI RILANCIA L'AMBROSIANA VERSO LA SALVEZZA

Si è giocata oggi la 32^ giornata del girone B di serie D che vedeva in campo anche le nostre tre rappresentanti veronesi che sono tutte in zona play-out. L'unica a giocare in casa era il Villafranca di mister Alberto Facci che ha perso 2 a 1 contro il Como, capolista del girone con 83 punti. Lariani in doppio vantaggio con Dell'Agnello alla
...[leggi]

ULTIM'ORA

19/10/17
MOZZECANE, BUONA LA PRIMA ...CATEGORIA

LA MATRICOLA ROSSOBLU DI MISTER NICOLA SANTELLI COMANDA LA CLASSIFICA ED E’ L’UNICA SQUADRA ANCORA IMBATTUTA DEL GIRONE “A”

Si è molto soddisfatti, del cammino sin qui fatto, in casa del Mozzecane del presidente Riccardo Montefameglio e del vice Paolo Giavoni. Compatezza, coesione e tantissima umiltà sono il concentrato dell'attuale stagione dei rossoblu. Divertirsi divertendo, valorizzando un settore giovanile rossoblu in continua crescita, come del resto la Prima squadra. Dopo sei partite giocate, Il Mozzecane di mister Nicola Santelli veleggia in cima alla classifica del girone A di Prima categoria con 14 punti.

Una scoperta direte voi. Le cose non stanno proprio così. La società ha dimostrato di essere sempre con i piedi ben posati a terra, non si è mai fatto il passo più lungo della gamba. Solo programmi chiari e decisi con la voglia di essere sempre alla ricerca della vittoria. Organizzazione, corsa, disciplina e soprattutto volontà da vendere, questo mettono in campo i rossoblu la domenica pomeriggio. Il “Mozze” guarda con merito tutti dal piedistallo. E' primo in classifica con ben 4 vittorie all'attivo, nessuna sconfitta al passivo e due pareggi. Sono 14 i punti messi già in banca, ma dietro il Concordia di mister Bozzini lo tallona da vicinissimo ad un solo punto di distacco. Un plauso al lavoro dello staff tecnico di mister Santelli, formato da Melotto, Chiaramonte e Picone, che sta lasciando il segno.

Ha gli occhi lucidi, il tecnico Nicola Santelli. Ricorda con belle parole l'amico Andrea Barbieri scomparso da poche ore a soli 51 anni. Hanno giocato assieme nel Benaco e nel Sona. "Attraverso la vostra formidabile testata, colgo l'occasione per fare le condoglienze alla famiglia di Andrea. Mancherà a tutti ne sono certo. Andrea era una splendida persona che era molto amato e rispettato nel calcio dilettantistico della nostra provincia e nella vita di tutti i giorni".

Poi, Nicola dice la sua sul momento positivo in campionato. "Siamo una neo promossa, non dimentichiamolo mai. Abbiamo una squadra ben equipaggiata per la categoria e stiamo facendo vedere di essere una squadra che prova sempre ad imporre il proprio gioco. Dobbiamo però andare avanti con lucidità senza farci distrarre troppo dalle belle parole degli addetti ai lavori. Andiamo con calma. Prima di tutto c'è da conquistare la salvezza, poi cercheremo di porci un nuovo obiettivo da inseguire fino alla fine della stagione".

Giudica complicata la prossima sfida in casa contro il Bussolengo del nuovo mister Roberto Pienazza in programma domenica sul terreno del “Nereo Faccioli” di Mozzecane. "Loro non sono tranquilli, ma hanno le armi per poter combatterci. Occupano si l'ultima posizione in classifica ma hanno fatto bene in Coppa all'inizio della stagione. Contro di noi giocheranno alla morte e hanno forti motivazioni per rinascere".

Una società formata da un bel poker di competenti dirigenti. Dal numero uno Riccardo Montefameglio, dal vice Paolo Giavoni, molto impegnato nel sociale, il “pres” Giavoni, al segretario Paolo Zamboni fino al brillante direttore sportivo Diego Pasotto. In campo invece la rosa della Prima squadra è ben equipaggiata in tutti i reparti. "Le prossime gare diranno se possiamo continuare a fare bene. Le squadre più equipaggiate sono ancora da incontrare. Finora ho visto benissimo il Pedemonte di mister Stefano Modena. Ma tengo a ribadire che solo gli ultimi mesi confermeranno in alto le squadre accredite alla vittoria finale. Ne parleremo allora".

E' contento di aver scelto Mozzecane, il bomber Matteo Lucenti classe 1989 ex Olimpica Dossobuono e Caldiero. Ha ritrovato l'entusiasmo e sta bene. Sono lontani i problemi fisici lamentati la stagione passata a Dossobuono. Non ha saltato nessun allenamento e domenica scorsa ha segnato il goal del pareggio in casa del San Zeno dopo il gol vittoria di due domeniche fa col Team San Lorenzo. "Siamo veramente una squadra forte, compatta e ben assortita in ogni reparto. Il nostro mister, Nicola Santelli, è stato un buon giocatore e quindi sa il fatto suo ed entra nella testa di noi giocatori alla perfezione. Siamo un gruppo di giocatori amici fuori e dentro il campo. Ci ritroviamo assieme a fine gara e ci divertiamo sempre moltissimo".

Non dice la squadra favorita, per Matteo c'è ne sono diverse. "Il Concordia dispone di un tecnico molto ambizioso che vuole sempre vincere. Mister Bozzini lo conosco molto bene, è un allenatore vincente. Tuttavia il campionato è molto livellato. Pedemonte, San Zeno, Parona, Valpolicella, Arbizzano e Quaderni, sono tutte delle belle realtà che possono dire la loro. Ma è presto per formulare giudizi, aspettiamo la seconda parte di stagione per parlare. Ora è troppo presto".

Roberto Pintore per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(1628)