ULTIMA - 23/1/19 - LA VIRTUS VERONA CEDE CONTRO LA CAPOLISTA PORDENONE (1-2)

Per l'ennesima volta la Virtus Verona di mister Gigi Fresco viene beffata nei minuti finale della partita dopo essersi battuta alla pari contro la capolista incontrastata del girone B di serie C, il Pordenone di mister Attilio Tesser. A decidere la sfida a favore dei neroverdi friulani è stata una rete del 38enne Emanuele Berrettoni, ex Hellas Verona,
...[leggi]

ULTIM'ORA

23/10/17
IL LEGNAGO PERDE AL “SANDRINI” CONTRO L’ESTE (0-1)

I BIANCAZZURRI DI MISTER SPINALE PERDONO L'IMBATTIBILITÀ INTERNA ANCHE A CAUSA DI UN RIGORE NETTO NON CONCESSO

Il Legnago ha perso l'imbattibilità casalinga grazie ad un gol dell'ex Daniele Fioretti che è stato in riva al Bussè nella stagione 2014-2015 con 14 reti. L'Este che in trasferta aveva conquistato un solo punto, ad Abano, ha trovato a Legnago la prima vittoria esterna della stagione con tanta fortuna e grazie a un arbitro che non ha visto un rigore netto su Zanetti, e pur avendo giocato in dieci uomini negli ultimi 24 minuti della gara. Il Legnago un po' jellato reclama un paio di rigori che l'arbitro non ha concesso. Capitan Zanetti a fine gara era arrabbiatissimo, come sul campo, per le decisioni del fischietto calabrese che ha ammonito ben 7 giocatori ed espulso un difensore giallorosso. L'allenatore biancazzurro Spinale ha confermato il modulo 3-5-2 e la formazione schierata al «Martelli» di Mantova ;il mister dell'Este Florindo rispetto alla formazione vittoriosa una settimana fa con il Montebelluna ha confermato i dieci undicesimi e schiera in porta Davide Magrini, classe 1998 al posto del titolare Alessandro Lorello, classe 1987, infortunato. In campo gli ex Fioretti e Florian, altri due ex in panchina Viviani e Tresoldi.

Dopo 12' di gioco Niero recupera su Zanetti, minaccioso in area giallorossa. Al quarto d'ora il portiere del Legnago Thomas Colella nel rinviare un pallone accusa un piccolo stiramento. Interviene il medico del Legnago Sandrini e decide la sostituzione, in porta ci va Cairola. Al 18' bel rasoterra di Zanetti, ribatte il portiere. Al 20' si fa vivo l'Este con un sinistro da fuori area di Florian che Cairola para. Al 24' azione Torri-Barone, il portiere estense respinge. Al 28' ottimo traversone di Maiese che Zanetti incorna alto sulla traversa.

Nella ripresa al 10' l'Este passa in vantaggio dopo uno scambio dei due ex: Florian innesca Fioretti che batte con un rasoterra Cairola. Il Legnago al 14' impegna il portiere ospite con un debole tiro di Kouame. Al quarto l'ora il portiere biancazzurro salva lo 0 a 2 uscendo su Tomasin. Il Legnago cerca disperatamente di recuperare. Al 21' c'è una conclusione sballata di Kouame. Al 26' Este in dieci per l'espulsione di Pozza per doppia ammonizione. Mentre L'Este toglie Fioretti ed inserisce gli ex Tresoldi e Viviani per rinforzare il muro difensivo, mister Spinale con gli inserimenti di Marchetti, Peinado ed El Qorichy spera di arrivare al gol. Al 30' il giovane portiere ospite para una conclusione di Zanetti. Al 32' contrasto in area Munaretto- Zanetti, dagli spalti il rigore sembra netto. Il capitano invoca il rigore, ma l'arbitro non vede irregolarità. Al 37' Zanetti devia di sinistro un lancio in profondità di Marchetti, ma il pallone esce beffardo di un soffio. Al 47' Marchetti cerca il gol dell'ex, ma il portiere blocca con un po' di tremarella. In area dell'Este l'uruguaiano Peinado sfiora il gol e invoca un rigore per un fallo di mano dopo un suo tocco. I 5 minuti di recupero non cambiano il risultato. Sette gli ammoniti: Pozza, Boron, Ostojic, Pozza, Magrini per l'Este Guarco e Parrino per il Legnago. E domenica trasferta a Campodarsego, avversario anche nei sedicesimi di Coppa Italia il 6 dicembre a Legnago.

L'allenatore del Legnago Manuel Spinale a fine gara dice: «Nel primo tempo abbiamo giocato con la tattica difensiva di Mantova sfiorando il gol con Zanetti e Barone. Nella ripresa abbiamo perso una palla nostra e preso il gol, poi molte situazioni per pareggiare. I ragazzi mi hanno detto che a nostro favore c'erano due rigori. Dobbiamo essere però più propositivi.» Il presidente Davide Venturato è critico: «Regalato il primo tempo, una brutta partita, non ci siamo espressi come al solito, giusta la sconfitta.» Così il d.g. Mario Pretto: «Troppa prudenza nel primo tempo, poi concesso all'Este qualche contropiede, occasioni non sfruttate e un rigore netto non concesso.» Negli spogliatoi dell'Este invece gran festa con tanti «giallorossi olè». Così mister Florindo: «Son contento della vittoria conquistata con sofferenza e in inferiorità numerica. Due rigori per il Legnago? Forse c'era quello di Munaretto...» Così l'ex Fioretti: «Son soddisfatto di aver firmato il gol della prima nostra vittoria esterna.»

Legnago (3-5-2): Colella (15'pt Cairola), Dabo, Maiese, Gulinatti(45'st Crestani), Parrino, Guarco, Matei (33'st El Qorichy), Torri (22'st Peinado), Zanetti, Kouame, Barone (17'st Marchetti ) All: Spinale
Este (4-3-1-2): Magrini, Pizzolato (18'st Faggin), Munaretto, Pozza, Fioretti (27'st Viviani), Florian, Rondon (20'st Tresoldi), Ostojic, Niero,Tomasini (32'st Cassandro), Boron (45'st Dei Poli) All: Florindo
Arbitro: Milone di Taurianova
Rete: 10'st Fioretti
Note: Giornata bigia Spettatori 400 circa. Espulso Pozza 26'st per doppia ammonizione. Angoli 3-1 recuperi 2' e 5'

Aldo Navarro per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(997)