ULTIMA - 19/1/19 - LA "ZONA CESARINI" ANCORA FATALE ALLA VIRTUS VERONA

Ancora una volta la Virtus Verona di mister Gigi Fresco viene beffata nei minuti finale dell'incontro. A decidere la sfida a favore del Monza è stata una rete di Palazzi all'83° minuto. Buono l'avvio di gara dei rossoblu veronesi che dopo una decina di minuti colpiscono la traversa con una bella conclusione di Paolo Grbac. I brianzoli
...[leggi]

ULTIM'ORA

13/11/17
IL DERBY LEGNAGO-AMBROSIANA FINISCE IN PARITÀ (1-1)

IL LEGNAGO NON TROVA IL GOL DEL 2-0 E L'AMBROSIANA AGGUANTA IL PAREGGIO AL 94°

Il derby con l'Ambrosiana si decide nel quarto minuto di recupero, quando Rivic devia di testa alle spalle di Cairola una punizione. A fine gara dichiarazioni contraddittorie, ma il Legnago è il più scontento. Nel calcio gli errori si pagano (il Legnago ha sprecato almeno due palle-gol per il secondo gol) e l'Ambrosiana che non ha mai mollato trova un punto in extremis, con la convinzione che non meritava di perdere. Il derby è stato incerto fino al 95'. Giornata bigia al «Sandrini». Il Legnago si schiera in una formazione abbastanza prevista, in attacco Zanetti e Barone, mentre l'uruguaino Peinado con una leggera contrattura è in panchina assieme al portiere Chiper, Rizzi, Pasquino, Borin, Moro, Cardamone, Matei, Marchetti. Anche l'Ambrosina ha in panchina la punta brasiliana Pereira non utilizzata per una contrattura al flessore. La panchina rossonera è formata dal portiere Chiesa, Baschirotto, Lonardi, Menini, Andreis, Zamboni, Peretti e Ceretta.

Subito il Legnago attacca con Barone che crossa in area per Kouame, fermato per un  suo fallo. Al 7' il centrocampista Gulinatti  cerca il gol della domenica, ma il tiro è altissimo. Poco dopo capitan Zanetti conclude a rete con un rasoterra fuori di poco dallo specchio della porta. Anche i rossoneri cercano di sorprendere il portiere del Legnago Cairola con Rebecca, ma il suo tiro sballato. Al 13' pregevole azione del Legnago: Maiese crossa dalla sinistra e Barone in  tuffo incorna fuori di poco. Al quarto d'ora El Qorichy effettua un bel traversone, ma Kouame non inquadra la porta tirando alle stelle. Al 16' Ferrara crea apprensione in area biancazzurra, ma la difesa si salva in corner. Al 17' Legnago in vantaggio: El Qorichy dalla destra manda la palla in area rossonera, l'ex Emanuele Friggi devia all'indietro di testa per il suo portiere annullando il fuorigioco di Kouame e Barone: Kouame di tacco serve Barone per il suo primo gol stagionale in campionato. Al 30' fallo di Gulinatti su Ferrara. Batte la punizione Friggi, palla altissima. Prima del riposo eccellenti interventi del portiere del Legnago Cairola per deviare in angolo le conclusioni di Filippini (35'), Manconi (37'). Poi al 44' un debole rasoterra di Rebecca facile presa del portiere biancazzurro.

Nella ripresa subito Friggi inzucca alto una punizione. Al 3' s'infortuna Perinelli, sostituito dopo 6 minuti da Lonardi. Al 4' spunto di un frizzante Maiese, Kouame sciupa con conclusione fuori bersaglio. Al 12' bel tiro di Zanetti che frutta un corner. Al 21' Cairola para in due tempi su Ferrara, poi il difensore Dabo salva sulla linea. L'Ambrosiana preme e il Legnago è costretto a difendersi, ma in contropiede potrebbe realizzare il gol della sicurezza. Al 26' Zanetti su assist di Maiese obbliga il portiere Cecchini ad una parata. Al 31' su angolo battuto da Marchetti da poco subentrato a Barone, Zanetti incorna alto. Al 32' Maiese rimane a terra, ma in breve si ristabilisce. Al 34' importante uscita di Cairola su Rebecca in area legnaghese. Poi Legnago sciupone con azione Zanetti-Marchetti al 36', con Zanetti un minuto dopo che non inquadra la porta, poi con il moldavo Matei che tira addosso ad un difensore. Al 41' Marchetti cerca il gol personale e Zanetti s'arrabbia per non essere stato servito. Nei cinque minuti di recupero l'Ambrosiana trova il pareggio al 94'. Peretti batte una punizione per un fallo di Pasquino  e Rivic di testa con la difesa biancazzurra che marca a zona trova  la deviazione per il suo secondo gol stagionale. Gran festa in campo dei giocatori rossoneri che con un punto muovono la classifica e la delusione del Legnago che non riesce a mantenere inviolata la sua porta e sciupa l'occasione dei tre punti sulla solita palla inattiva. Negli spogliatoi delusione del Legnago per bocca di mister Spinale e del direttore generale Mario Pretto per le occasioni sprecate per il gol del possibile 2 a 0 e per la rete subita su palla inattiva; l'allenatore rossonero Chiecchi giudica invece giusto il pareggio perchè, a suo dire, l'Ambrosiana non meritava assolutamente di perdere.

Legnago Salus (3-5-2): Cairola, Dabo, Maiese, Gulinatti, Talin, Guarco, El Qorichy(13'st Matei) ,Torri,  Zanetti, Kouame (25'st Pasquino),Barone (30'st Marchetti). All. Spinale
Ambrosiana (4-3-3): Cecchini, Dall'Agnola, Perinelli (9'st Lonardi). Giacomi, Friggi, Filippini (30'st Peretti), Manconi (30'st Ceretta) Rebecca. Rivic, Ferrara, Testi (13'st Menini). All. Chiecchi
Arbitro: Castellone di Napoli
Reti: 17' pt  Barone, 49' st Rivic
Note: Giornata bigia Spettatori 350 circa. Ammoniti Torri, Pasquino Angoli 4-7 recuperi 0 e 5'

Aldo Navarro per www.pianeta-calcio.it

Visualizzato(1070)