ULTIMA - 24/3/19 - LA VIRTUS VERONA TRAVOLGE IL RIMINI ED E' IN ZONA SALVEZZA

Non si ferma più la serie positiva della Virtus Verona di mister Gigi Fresco che travolge 3 a 0 il Rimini allo stadio “Gavagnin-Nocini” ed è ora in zona salvezza diretta. I rossoblu virtussini giocano un ottimo primo tempo e al 4° minuto sono già in vantaggio; Palma perde palla, Giorico serve Casarotto che appoggia per Danti che in diagonale batte
...[leggi]

ULTIM'ORA

19/11/17
DUE RIGHE SU…: BEVILACQUA-TREGNAGO (1-2)

Con la morte nel cuore mi accingo a scrivere questo articolo. Ieri mattina una ragazza di venticinque anni, ha perso il controllo dell’auto e si è schiantata contro un grosso albero, perdendo la vita. Giulia Frigo era l’ex ragazza di Stefano Lovato, capitano del Bevilacqua, ancora fermo in questo campionato, per i postumi di un infortunio. Ho conosciuto Giulia sugli spalti dello stadio dei castellani alcuni anni fa, quando calorosamente faceva il tifo per i grigio rossi. Era una ragazza solare e piena di vita. Chi l’ha conosciuta non può dimenticare il suo sorriso e la sua simpatia contagiosa. Un tragico destino ci ha tolto per sempre questo bellissimo fiore. Non ti dimenticheremo mai Giulia!

La gara vedeva di fronte da avversari, Antonio Bogoni e Sergio Andreetto, entrambi nello staff del Legnago qualche stagione fa. Andreetto sostituiva in panchina lo squalificato mister Mirco Dalle Ave. Il Tregnago seppur rabberciato, vista l’assenza di Dal Cason, corso al capezzale della compagna partoriente, e con Peretti in precarie condizioni, costretto a scendere in campo (anche Bejar ha dato forfait all’ultimo minuto per un malore, e schierato solo nei minuti finali dell’incontro), è riuscito a vincere sul campo del Bevilacqua, che si è fatto sorprendere ancora una volta, subendo gol nei primi minuti di entrambi i tempi, salvo poi sfiorare il pareggio nel finale di gara.

Al 4’ Tagliapietra in proiezione offensiva, si fa trovare pronto al limite dell’area e scaglia una bordata che si stampa sulla traversa. Passano pochi minuti e Mattia Bogoni imbecca Filippo Menini con un passaggio rasoterra che, l’ex bomber del ValdalponeRoncà, capitalizza al meglio, scuotendo la rete avversaria con un tiro sul secondo palo. Al 14’ il Bevilacqua si propone in avanti con Polo, il cui tiro-cross colpisce la traversa; recupera palla Olivieri ma se l’allunga e l’azione sfuma. Al 19’ il Tregnago spinge con Bogoni che calibra un bel cross per la testa di Preto; Tambara para sicuro. Al 32’ capitan Alessio Bartolomioli, appoggia la palla sulla corsa di Preto, il cui tiro è parato dal giovane diciassettenne Francesco Tambara. Passano i minuti ma il Bevilacqua sembra assente; al 38’ Bogoni (ottima la sua gara), si libera bene al tiro e coglie la base del palo. Allo scadere Bogoni, ancora lui, gira di testa una punizione di Menini, proveniente dalla sinistra, ma non inquadra la porta.

Nella ripresa Menini calcia una punizione sulle gambe della barriera (non è da lui), la palla viene recuperata da Beltrame che dalla linea di fondo crossa al centro dove irrompe di testa Mattia Bogoni che realizza il raddoppio per il Tregnago. Al 10’ il Bevilacuq tenta una timida reazione; Olivieri appoggia la palla su Polo che prova il tiro dal limite: murato. La girandola di cambi favorisce il Bevilacqua che al 18’ accorcia le distanze. Pigaiani mette la palla al centro per Olivieri che la difende bene, si gira e la mette sull’angolino lontano. I grigio rossi abituati ad incredibili rimonte, sembrano finalmente in grado di fare un gioco efficace, ma si espongono alle ripartenze del Tregnago, squadra molto più esperta. Al 23’ sugli sviluppi di un corner, la palla rimbalza beffardamente a due metri dalla linea di porta e solo un gran colpo di reni di Tambara, evita la nuova capitolazione. Al 35’ Bogoni scatta in contropiede, tallonato da Provoli, ma il suo tiro sull’uscita di Tambara, si spegne tra le braccia dello stesso. Il Bevilacqua propone il forcing finale ma al 46’ Bejar crea scompiglio in area prima di calciare sul secondo palo dove, appostato Dal Forno, mette la palla in rete; l’arbitro annulla per fuorigioco. Mister Andreetto sottolinea la quadratura del Tregnago e recrimina su qualche distrazione di troppo da parte dei suoi ragazzi. Tranquillo mister Antonio Bogoni commenta: “I giovani stanno crescendo bene. Tre punti importanti, viste le assenze forzate. Avanti così!”.

Bevilacqua: Tambara, Pigaiani, Faliva (22’st Ferrazzini), Provoli, Gironda, Migliorini (30’st Sacchetto), Fusaro (30’st Girardi), Faccioli, Galassi, Polo (22’st Malatrasi), Olivieri (34’st Scarmato). All. Andreetto.
Tregnago: Peretti, Tagliapietra (44’st Herber), Tarulli, Perlati, Meneghetti, Beltrame (37’st Tracco), Vallisari, Bartolomioli, Bogoni (32’st Dal Forno), Menini (33’st Bejar), Preto (20’st Scaglia). All. Bogoni.
Arbitro: Pietro Brentegani di Verona.
Reti: 8’pt Menini (T), 1’st Bogoni (T), 18’ st Olivieri (B).

Antonio Dal Molin per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(1244)