ULTIMA - 19/1/19 - LA "ZONA CESARINI" ANCORA FATALE ALLA VIRTUS VERONA

Ancora una volta la Virtus Verona di mister Gigi Fresco viene beffata nei minuti finale dell'incontro. A decidere la sfida a favore del Monza è stata una rete di Palazzi all'83° minuto. Buono l'avvio di gara dei rossoblu veronesi che dopo una decina di minuti colpiscono la traversa con una bella conclusione di Paolo Grbac. I brianzoli
...[leggi]

ULTIM'ORA

24/11/17
MARZIO MENEGOTTI E' IL NUOVO MISTER DEL VALDADIGE

Forte voglia di riscatto in casa Valdadige, via mister Gamberoni e spazio al nuovo tecnico Marzio Menegotti. Dopo undici turni di campionato il Valdadige è penultimo in graduatoria, in coabitazione con il Gargagnano, a quota 8 punti. La compagine biancazzurra ha vinto una sola volta collezionando 5 pareggi e 5 sconfitte. La classifica del girone A di 2^ categoria vede al comando il PescantinaSettimo di mister Gianni Canovo con 25 punti e senza aver perso nemmeno una gara, a -3 il Lazise di mister Brunazzo mentre a 21 punti c'è il coriaceo Real Lugagnano allenato da Fabio Di Nicola, rossoneri ancora imbattuti come la capolista.

Mister Menegotti è carico come una molla e non vede l’ora di mettersi scarpette e tuta e correre a Valdadige per iniziare questa suggestiva nuova avventura. "Sono molto entusiasta di riprendere a fare l’allenatore, una passione che porto dentro da molto tempo. Ho ricevuto varie chiamate di società che chiedevamo di me, ma mi è piaciuto il progetto del Valdadige del presidente Michele Cipriani".

Domenica prossima il nuovo mister si siederà sulla panca biancazzurra sul terreno amico, il suo Valdadige affronterà una coriacea Juventina Valpantena proiettata in orbita play off. Un avversario ostico e duro da battere. "Ho imparato che non esistono gare facili o difficili, serve credere nei propri mezzi e avere la testa libera. Bisogna affrontare l'avversario diretto con il massimo impegno e decisi a batterlo senza paura. La Juventina è forte ma entreremo in campo con la fame di vincere per risollevare la nostra classifica. La salvezza è possibile, basta usare gli ingredienti e le motivazioni giuste".

Dopo la Juventina Valpantena, prima della fine del girone di andata, il Valdadige sarà a chiamato a battersi con vigore in trasferta contro il PescantinaSettimo, il Cavaion in casa e il Pastrengo ancora fuori. Tre gare  importanti e impegnative. "Il calendario di sicuro non ci agevola - dice Menegotti - ma prima o poi devi incontrare tutte le tue rivali. Ora carichiamo le pile, lavoriamo sulla testa e poi via a tutta forza".

Una carriera di buona esperienza quella di mister Menegotti, vissuta in piazze importanti facendo sempre le scelte giuste. Audace, Concordia, San Giovanni Lupatoto e San Zeno, sono le squadre dove ha accumulato in passato acume tattico e tecnico. Il Valdadige rappresenta una nuova tappa del suo percorso, ha voglia di insegnare ai suoi nuovi giocatori l’arte di non mollare mai. "Il livello della Seconda categoria a mio parere è buono. Si deve praticare un calcio intenso, divertendosi e divertendo. Mi sembra che l’attuale classifica sia corta. Solo 4 punti ci dividono dalla zona più tranquilla della graduatoria. Noi però non dobbiamo guardarla troppo ma pensare solo a fare bene noi. Nulla è ancora deciso sia per la testa che la bassa classifica. Il campionato è avvincente come non mai. Ora sta solo a noi salire sul treno che porta alla salvezza".

Roberto Pintore per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(1274)