ULTIMA - 19/1/19 - LA "ZONA CESARINI" ANCORA FATALE ALLA VIRTUS VERONA

Ancora una volta la Virtus Verona di mister Gigi Fresco viene beffata nei minuti finale dell'incontro. A decidere la sfida a favore del Monza è stata una rete di Palazzi all'83° minuto. Buono l'avvio di gara dei rossoblu veronesi che dopo una decina di minuti colpiscono la traversa con una bella conclusione di Paolo Grbac. I brianzoli
...[leggi]

ULTIM'ORA

24/11/17
SONO LUCIANO, ANDREA, NON ERIBERTO, E GIOCO NEL MALCESINE

Si è fatto subito notare grazie alle 3 reti realizzate in 4 gare con la casacca del Malcesine allenato da Marco Martini, di Riva del Garda. Ma, non è lui, il brasiliano Luciano Siqueira de Oliveira, già Eriberto ma noto più semplicemente come Luciano (ha militato anche nel Bologna), l’ex centrocampista (classe 1975) che guidò, al primo anno di serie A, il Chievo dell’allora mister Gigi Delneri al 4° posto in classifica e alla qualificazione in Coppa Uefa dei “giallo e blu della diga”.

Non é nemmeno un suo lontano parente: è solo Andrea Luciano, avanti di origini pugliesi – e non sudamericane -, che, dopo uno stop di un anno e mezzo, ha ripreso a indossare gli scarpini nei bianco-granata alto-gardesani. “Il suo arrivo” spiega mister Marco Martini “è stato molto importante perché aiuta la prima linea ad essere più incisiva, era proprio il tassello che mancava per completare il nostro puzzle. Luciano ha giocato anche ad Arco, sia in Promozione che in Eccellenza”.

Chiarito l’amletico dubbio, fugato il dubbio, il Malcesine, forte dello 0 a 3 secco  conquistato domenica scorsa al “Lorenzo Bellamoli” di Poiano, in casa della più quotata (18 i punti dei bianco-neri poianesi a fronte dei 14 malcesinesi), schiera anche tra le sue fila il trentino Nicola Lutterotti, altro avanti, figlio di Piergiorgio, mitico capitano del Trento: “Nicola, l’ho allenato anche a Riva del Garda, dove ha vinto il campionato di Seconda categoria”.

Malcesine, gruppo a…conduzione familiare…: “Contiamo sui gemelli frutto del vivaio bianco-granata, Matteo e Davide Brighenti, due interessanti 1999, sui quali stiamo puntando. Poi, abbiamo i fratelli Termine, Giordano (1983) e Nicola, classe 1989.”

Ultimo mese significativo, sotto il profilo della redditività, da parte dei malcesinesi: “Ci mancano i 3 punti lasciati al Corbiolo, ma, stiamo raccogliendo ciò che abbiamo fino ad ora seminato. E, ci auguriamo di arrivare a Natale con più punti in cascina, in modo di poter raggiungere non solo una salvezza tranquilla, primario obiettivo societario, ma toglierci qualche altra bella soddisfazione”.

E, domenica, a Cassone, sul “vostro” impianto sintetico salirà il San Marco Borgo Milano, compagine che domenica scorsa ha battuto, 3 a 0, in casa sua, il pericolante Gargagnago: “I “leoni rosso-verdi” di borgo Milano hanno 5 punti, ma sono in netta ripresa. Hanno perduto con il minimo gol di scarto, per cui noi dobbiamo tenere alta l’asticella della concentrazione, dell’attenzione. Per noi, è quasi più difficile vincere in casa”.

La squadra del girone A di 2^ categoria che le è più piaciuta?
“Il PescantinaSettimo: sarà lei la squadra da battere. Noi abbiamo battuto il Pastrengo, ma non mi è affatto dispiaciuto come organizzazione, come complesso. Ci manca da vedere ancora il Lazise, ma, il suo secondo posto giustifica senz’altro il suo grande valore”.

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(1716)