ULTIMA - 24/3/19 - LA VIRTUS VERONA TRAVOLGE IL RIMINI ED E' IN ZONA SALVEZZA

Non si ferma più la serie positiva della Virtus Verona di mister Gigi Fresco che travolge 3 a 0 il Rimini allo stadio “Gavagnin-Nocini” ed è ora in zona salvezza diretta. I rossoblu virtussini giocano un ottimo primo tempo e al 4° minuto sono già in vantaggio; Palma perde palla, Giorico serve Casarotto che appoggia per Danti che in diagonale batte
...[leggi]

ULTIM'ORA

29/11/17
CRISTIAN MARTINI VUOLE PORTARE IN SALVO IL VALGATARA

Ha trovato nuovi obiettivi ed una carriera densa di soddisfazioni il terzino con il gusto di offendere sulle fascie con le sue poderose cavalcate, Cristian Martini classe 1990, arrivato quest’anno al Valgatara. L'anno scorso aveva fatto la sua seconda parte di stagione al Povegliano in Promozione dopo aver concluso la sua lunga avventura durata ben 17 anni con la divisa sgargiante del Sona Mazza. Il suo Valgatara sta imparando in fretta l’acume che serve per ben figurare in Eccellenza e dopo diverse battute d’arresto, sta ritrovando la quadratura del cerchio. Domenica scorsa ha bloccato sul campo esterno la capolista Villafranca del d.s. Mauro Cannoletta, pareggiando la marcatura iniziale di Pape Faye con l’esperto Matteo Lallo al 1° della ripresa. La contesa alla fine si è conclusa 1 a 1 fotografando al meglio come si è svolta. Da entrambi le parti diverse palle goal mancate con due squadre reattive ed in salute. Dopo 12 gare giocate il Villafranca di mister Alberto Facci comanda la classifica con 25 punti con merito e sta dimostrando un gioco spumeggiante e bello da vedere. Lo insegue con tre punti di differenza il Cartigliano di mister Ferronato bloccato nell’ultimo turno di campionato dal Bardolino 1946 di mister Fattori sempre sull’1 a 1. Ma attenzione al Caldiero che con mister Soave è già risalito al 3° posto.

Dice Martini: "Il campionato è molto livellato e molto incerto in ogni verdetto e risultato. Ogni domenica devi scrivere una nuova storia calcistica, devi essere tirato e lucido per sfruttare a tuo vantaggio gli errori altrui. Siamo un buon gruppo che può dire la sua con fermezza sulla permanenza nel campionato di Eccellenza". E’ molto sottile l’attuale classifica, tante compagini sono racchiuse nello spazio di un briciolo di punti. Il Valgatara di mister Jody Ferrari è tredicesimo con 12 punti assieme al Pozzonovo. Dietro mordono il freno l'Euromarosticense con 11 punti ed il fanalino di coda Valdagno Vicenza con 7 punti.

Domenica prossima il “Valga” tornerà in casa contro il Vigasio, ora tranquillo con 17 punti a metà classifica. "Il Vigasio arriverà da noi con il morale alto, ha battuto domenica scorsa per 3 a 0 la quotata Belfiorese di mister Roberto Maschi. Dobbiamo stare su con le antenne e mostrare da subito il coltello fra i denti. Vogliamo vincere per irrobustire la nostra classifica in ottica salvezza>.

Si trova benissimo al Valgatara dove è rinato. Vuole portare in acque più tranquille e meno agitate la squadra del patron Marco Ferrari, colui che ha portato la squadra a grandi palcoscenici, partendo dalla Terza categoria arrivando fino all’Eccellenza. "Pensavo che dopo 17 anni a Sona non avrei mai trovato un ambiente sereno ed armonioso. Ed invece non potevo fare scelta migliore, posto ideale con persone splendide. A partire dal mister Jody Ferrari, giovane e molto preparato che prima di essere un allenatore è uno di noi, insieme al suo secondo Michele Mezzacasa, anche lui molto preparato e persona stupenda fuori e dentro dal campo. Arrivando al nuovo presidente Silvano Caliari e il vice Presidente Marco Ferrari, al diesse Alessandro Pieropan, al segretario Fabio Bussola e vice Nicola Righetti. Insomma è una vera e propria famiglia con tanta voglia di crescere e di migliorare".

"Per poi parlare del gruppo - continua Cristian - dove non è stato difficile ambientarsi perché ci sono persone stupende, dai più vecchi ai più giovani che sono molto volenterosi nell imparare. Ho conosciuto persone stupende con cui condividere quest'anno in Eccellenza, dove sappiamo che è molto difficile, ma ce la metteremo tutta per conquistare il nostro unico obiettivo, la salvezza. Volevo spendere due parole per alcuni miei compagni: dalla grande simpatia e bravo giocatore del "Vaia" (Marco Lonardi) persona stupenda, a Siro Franceschetti che, con la sua dedizione e amore per il gruppo, è il valore aggiunto, al "Cotti" (Alessandro Cottini) che lo ritorovo dopo un anno al Sona, a Enrico Marchesini e al super Dario Biasi che ha doti calcistiche che sono indiscutibili ma la cosa pazzesca è la sua mentalità e la sua disponibilità: sempre pronto a sostenerci e a consigliarci oltre ad essere una grande persona. Senza dimenticare i fratelli Aldrighetti: pilastro della società, a Dario Scardina grande giocatore e ottima persona, a Matteo Lallo, giocatore con grande esperienza e doti calcistiche che è sempre disponibile e cortese con i suoi consigli, ma potrei star qui ad elencare tutti i miei compagni, ripeto siamo una squadra molto unita che rema assieme dalla stessa parte".

Cristian ci saluta dicendo: "Non potevo proprio fare scelta migliore: Dopo l'operazione al ginocchio (subita ad aprile) ho trovato un ambiente che mi ha messo nelle migliori condizioni per rendere al massimo. La strada è ancora lunga ma ho degli ottimi compagni di viaggio. Volevo però fare un enorme in bocca al lupo al mister del Povegliano Marco Pedron e al suo secondo Omar Peroli e a tutta la società biancazzurra perché se lo meritano, il mio unico rimpianto è di essermi fatto male e di non essere stato in grado di rendere per il meglio. Un plauso al nostro preparatore dei portieri, al mitico “Rena” Renato Piccoli, che, nonostante l’età e sempre sul pezzo con professionalità e grande passione".

Roberto Pintore per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(1663)