ULTIMA - 19/1/19 - LA "ZONA CESARINI" ANCORA FATALE ALLA VIRTUS VERONA

Ancora una volta la Virtus Verona di mister Gigi Fresco viene beffata nei minuti finale dell'incontro. A decidere la sfida a favore del Monza è stata una rete di Palazzi all'83° minuto. Buono l'avvio di gara dei rossoblu veronesi che dopo una decina di minuti colpiscono la traversa con una bella conclusione di Paolo Grbac. I brianzoli
...[leggi]

ULTIM'ORA

1/12/17
A TU PER TU CON DANIEL BOTTONA, IL NUMERO UNO DEL QUADERNI

E’ bravo tra i pali e non ha paura nelle uscite, stiamo parlando del numero uno del Quaderni classe 1993 Daniel Bottona. In Prima categoria, chi si ferma è perduto, e Daniel, dal carattere solare, ne è cosciente. Solo il duro lavoro settimanale ripaga alla domenica. Il suo Quaderni è una compagine dalle ampie prospettive. L’assalto anche al più forte avversario è sempre possibile. Trascorre le sue giornate tra l’impegno lavorativo, fa il magazziniere, la sua famiglia e l’amata fidanzata Giada, con la quale è assieme da sei anni.

Daniel come stai, che aria si respira al Quaderni?
"Bene grazie, il Quaderni è un sodalizio dalle caratteristiche vitali, qui non si molla mai. L’ambiente è sano e sereno. Abbiamo un mister, Nicola Chieppe, che sa come caricarci in vista di ogni impegno domenicale. Dobbiamo continuare a credere in noi stessi. Sai l’entusiasmo è sempre alto. Dobbiamo avere la testa libera e non pensare troppo".

Il Pedemonte, che ha perso in questi giorni il presidentissimo "Cecco" Farina, che è salito al cielo, veleggia in testa alla classifica. Ma il Mozzecane non perde il passo. Come vedi il girone A di Prima categoria? "Un campionato lunghissimo ed estenuante. Non è una frase fatta, nessuno ti regala assolutamente nulla, devi stare sempre attento e cercare di non sbagliare in campo. Noi disponiamo di una buona squadra, fatta di elementi capaci e brillanti. Siamo come un motore diesel, maciniamo tanti chilometri. Può succedere di tutto. Siamo nei play off e la vetta non è poi così lontana".

Hai vestito, prima dei due anni a Quaderni, le casacche del Bussolengo in Prima categoria e del Sona Mazza in Promozione. Chi ti ha dato di più? "Tutte, perchè dove vai a giocare è una tua libera scelta. Ho fatto la mia esperienza e sono cresciuto come persona e come giocatore. Ed anche a Quaderni e successo questo. Qui le motivazioni ci sono tutte. Le persone contano ed il campo è il tuo vero specchio dove vedi te stesso".

C’è un segreto alla Polisportiva Quaderni?
"Lavoro, lavoro ed ancora lavoro. Umiltà e voglia di vincere, sono i suoi ingredienti principali. Siamo la quinta essenza del campionato e siamo attualmente in zona play off con 20 punti. Davanti ci sono CastelnuovoSandrà, Concordia, Mozzecane e Pedemonte, e direi che la classifica è verissima. Noi comunque siamo in scia e non vogliamo mollare".

Domenica ospitate l’Arbizzano, che sfida sarà?
"Avvincente. L’Arbizzano è un avversario di tradizione e ti può fare sempre male. Noi siamo sul pezzo, abbiamo il morale alto dopo aver battuto il San Zeno domenica scorsa in “Busa” per 2 a 1. Dobbiamo mirare ai tre punti e continuare la salita verso la vetta".

Come ci salutiamo?
"Vorrei fare un plauso alla mia presidentessa Sara Olivieri, una signora che sa quello che vuole e che ti dice sempre le cose in faccia. E’ la vera anima di questo Quaderni composto da molte persone genuine ed appassionate".

Roberto Pintore per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(1072)