ULTIMA - 24/4/19 - CITTA' DI ZEVIO: DOMANI IN CAMPO I PULCINI. POI ESORDIENTI E ALLIEVI

E' stato presentato il Torneo Città di Zevio 2019 che vedrà scendere in campo 16 squadre della categoria Pulcini 2010 a partire da domani, giovedì 25 aprile. Poi, dal 3 maggio al 31 maggio, si svolgerà la 3^ Devius Cup che vedrà in campo 8 formazioni categoria Esordienti 2006. Infine dal 6 maggio a 7 giugno si terrà il 4° Torneo Zevio Football Cup
...[leggi]

ULTIM'ORA

9/12/17
NICOLA ANDREIS (AMBROSIANA) CORRE PER LA SALVEZZA

I ROSSONERI STANNO TROVANDO LA GIUSTA QUADRATURA DEL CERCHIO IN SERIE D. 10 PUNTI NELLE ULTIME 4 GARE SONO UN BEL BIGLIETTO DA VISITA DA PRESENTARE IN CAMPIONATO

Corre con impeto verso la salvezza, partita dopo partita, credendoci sempre di più, il difensore classe 1995 di Caselle di Sommacampagna Nicola Andreis. E' al suo secondo anno consecutivo con l'Ambrosiana del presidente Gianluigi Pietropoli e gestisce con la sua famiglia due ristoranti, “Il Volo” ed "Il Cavolo a Merenda", a Caselle. I rossoneri della Valpolicella, tutti uniti e compatti, si vogliono ritagliare un ambito sogno. La permanenza in serie D, visto le ultime prestazione, può essere possibile, dopo una partenza non propriamente a razzo, per la compagine allenata da mister Tommaso Chiecchi che, dopo le prime 5 giornate di campionato, aveva raccolto nessun punto. Poi, dopo il pareggio per 3 a 3 in casa con il Tamai, la convinzione dei rossoneri è cominciata a crescere.

Nicola guarda con fiducia al futuro perchè sa che la neopromossa Ambrosiana può giocarsi le sue carte. "Stiamo finalmente respirando un aria limpida e mai tersa. Abbiamo trovato una buona amalgama e un grande spirito di gruppo, siamo tutti uniti alla ricerca di un unico e chiarissimo obiettivo finale: la salvezza. Attorno al nostro mister Tommaso Chiecchi, carismatico e brillante nella maniera giusta, si è formato davvero un grande gruppo. Non è una frase fatta, ma è la realtà dei fatti. Si lavora durante la settimana a ritmo intenso e con costanza. Sono certo che le due cose alla fine ci ripagheranno dai  sacrifici fatti finora. All'inizio non conoscevano le difficoltà della nuova categoria, venivamo dalla cavalcata trionfale dell'anno scorso quando abbiamo vinto con concretezza il nostro girone di Eccellenza, ma la nuova realtà è stata ben diversa".

Ha fatto del calcio non solo una passione ma un mestiere, restando però sempre con i piedi ben puntati a terra. Il suo futuro potrà essere nel ramo della ristorazione. Ha girovagato sopratutto nell'Italia settentrionale, vestendo le casacche di Seregno e Derthona in serie D. Dalle tinte forti la sua esperienza nella serie A maltese con il St. Andrews durata solo sei mesi. "A Malta i primi tre mesi sono stati belli e divertenti. L'isola è molto bella ed anche le persone che vivono là. Negli ultimi tre mesi però, purtroppo le cose sono improvvisamente cambiate. Non sono stato per niente bene per una serie di circostanze ho deciso di tornare a casa, ancghe se con qualche rammarico".

L'Ambrosiana nelle ultime 4 gare di campionato, ha collezionato 10 punti con un pareggio in casa del Legnago e tre scoppiettanti vittorie contro Ital Lenti Belluno, Liventina e Delta Rovigo. "Il periodo è ottimo. I risultati quando vinci ti riempiono il cuore di sano orgoglio e credi maggiormente nei tuoi mezzi. Questa è la strada giusta ma non dobbiamo mai perdere umiltà e determinazione. Ogni gara è difficile e non sai mai cosa ti aspetta dietro l'angolo. Il campo è sempre il tuo giudice".

Domani l'Ambrosiana tornerà in trasferta sul campo di una nobile decaduta che sta ritrovando antiche soddisfazioni in serie D. Quel Mantova che, con l'allora presidente Lori, oggi caduto in disgrazia, aveva giocato in serie B facendo sognare i propri tifosi. Poi, dopo un estate burrascosa, la squadra era riuscita in extremis ad iscriversi con una nuova proprietà in serie D. La vecchia società, guidata da un imprenditore romano, è fallita, non esiste più. "Giocare al "Martelli" mi regalerà, ne sono certo, delle belle e sontuose emozioni. Andremo in campo per dare tutto, vogliamo provare a vincere. Il Mantova viaggia con una buona media e occupa la quarta posizione con 26 punti, in compagnia dell'Ital Lenti Belluno da noi già battuto. Non vedo l'ora di scendere in campo per chiudere ogni spazio in difesa".

L'attuale classifica del girone C del campionato di serie D è molto corta. "In vetta c'è la Virtus Vecomp, squadra rodata e di ampie vedute calcistiche. Ma mi piacciono molto anche il Campodarsego e l'ArzignanoChiampo, squadre che hanno i giocatori giusti per questa categoria. Il giusto mix tra giovani e giocatori di esperienza. In fondo anche l'Abano, fanalino di coda con 9 punti, può tornare a galla. Nello spazio di pochi punti ci sono ben 10 formazioni, quindi bisogna sempre stare all'erta e non concedersi pause".

Intanto sono ufficiali le prime mosse di mercato. L'esperto difensore classe 1977 Marco Zamboni ed il centrocampista classe 1987 Sandro Peretti sono andati al Sona in Eccellenza. La punta Michele Vesentini classe 1991 è passata al San Martino Speme, i giovani Francesco Baschirotto classe 2000 e David Cinti ('99), entrambi difensori, sono passati al Vigasio, mentre l'esperto centrale difensivo Emanuele Friggi classe 1988 e sceso in Promozione nell'ambizioso Castelbaldo Masi. E' arrivato in rossonero il difensore Davide Tedesco, classe 2000 proveniente dalle giovanili dell'Hellas Verona. La punta Alberto Menini classe 1992 è invece dato in partenza.

Roberto Pintore per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(1420)