ULTIMA - 22/3/19 - COMPOSTI I GIRONI DEL 26° TORNEO “ELIO MONTRESOR”

Si è svolto allo Stadio “Avanzi” il sorteggio dell'attesissima 26esima edizione del Torneo “Elio Montresor” alla presenza dell’Assessore allo Sport del Comune di Verona Filippo Rando, del Presidente della 5^ Circoscrizione Raimondo Dilara, del Presidente della Commissione Sport Marco Padovani e del Consigliere regionale FIGC Mario Furlan. Il Torneo,
...[leggi]

ULTIM'ORA

10/12/17
DUE RIGHE SU...: ALBARONCO-POVEGLIANO (2-2)

Quasi ad emulare Alberto Brignoli, il portiere del Benevento che ha regalato il pareggio a tempo scaduto alla sua squadra contro il Milan, anche Abderrahim Afyf, compie l’impresa: con un colpo di testa regala all’Albaronco un insperato pareggio ed a sé stesso una giornata memorabile. Siamo nei minuti di recupero, l’Albaronco usufruisce di un calcio d’angolo; Afyf parte dalla propria area e si porta al limite dell’area avversaria, poi si getta sul primo palo a raccogliere di testa il cross di Enrico Cavazza e con una perfetta girata mette la palla in rete, scatenando il tripudio tra gli spettatori locali e lo sconforto per i ragazzi del Povegliano che già pregustavano la gioia di una vittoria sulla carta insperata. Ma andiamo con ordine; la giornata è molto fredda ed il Povegliano deve fare a meno di mister Marco Pedron che, febbricitante in tribuna, impartisce ordini ai suoi ragazzi. In panchina il vice Omar Peroli, indimenticabili le sue punizioni quando vestiva i colori del Minerbe in Promozione.

Al 9’ Andrea Peroni dalla destra serve Alessio Soave in area, il quale tira sull’uscita del portiere Bertasini che respinge. Sul rovesciamento di fronte, Petillo tira in corsa e sulla ribattuta della difesa, s’incunea nell’area avversaria e tenta il pallonetto su Afyf, ma poi la difesa libera. Al 25’ Gilbert Cadete in ripiegamento difensivo, Atterra Peroni sulla linea laterale dell’area. Il tiro di Cavazza è deviato in corner dall’inossidabile Alberto Taioli, ex compagno di Peroli nel Minerbe di qualche anno fa. Poco dopo mister Emanuele Pennacchioni inverte gli esterni; Peroni al posto di Nicolò Centomo (ex Provese) e viceversa. Al 38’ Matteo Soave prova il tiro dalla distanza di contro balzo. La palla scende fuori a fil di palo. Al 41’ Cavazza calcia dalla bandierina sul secondo palo dove Fabio Fiorini (ex Cerea) ha tutto il tempo di prendere la mira ma di testa incredibilmente mette a lato, mentre il pubblico già esultava: l’urlo del gol rimane però in gola, per dar spazio alle imprecazioni. Al 43’ bella incursione di Marco Secchi sulla destra ma il suo passaggio per Dritan Gordi è intercettato da Fiorini. Si va al riposo sullo 0 a 0 ed al rientro una bufera di neve attende i giocatori in campo.

Al 4’ su azione susseguente a calcio d’angolo, Peroni addomestica la palla e la serve sulla corsa di A. Soave che non inquadra la porta. Poco dopo lo stesso Peroni non finalizza un traversone in corsa. Al 7’ prima occasione per il Povegliano; lancio di Carlo Calvetti per Gordi che calcia defilato. La palla supera Afyf appostato sul primo palo ed attraversa tutta lo specchio della porta prima di perdersi sul fondo. Al 13’ Targon imbecca Peroni che calcia in corsa trovando l’opposizione di Bertasini. Passano due minuti ed il Povegliano si porta in vantaggio. Calvetti calcia una punizione dal limite dell’area; la palla passa tra una selva di gambe ed il tocco di Dritan Gordi beffa Afyf. Con L’Albaronco sbilanciato in avanti, Il Povegliano propone un rapido contropiede. Cadete crossa al centro per Petillo il cui tiro ravvicinato è neutralizzato da Afyf.

La manovra dell’Albaronco è confusa e mister Pennacchioni prova la carta Carpene. Al 33’ ripartenza micidiale del Povegliano; Marco Secchi entra in area dalla sinistra e serve rasoterra il liberissimo Gordi che, sempre rasoterra trafigge Afyf per la seconda volta. L’Albaronco è annichilito, ma il pubblico locale, forse anche per farsi caldo in qualche modo, sospinge i propri beniamini e li invita a non demordere. Al 40’ l’arbitro assegna un calcio di punizione per L’Albaronco: lo specialista Enrico Cavazza prende la mira e centra la porta alla destra di Fabio Bertasini. Il gol scuote i ragazzi dell’Albaronco ma il Povegliano sembra poter portare a casa il risultato. Siamo ormai agli sgoccioli. Un calcio d’angolo fa scattare qualcosa nella testa di Abderrahim Afyf, il quale si porta veloce al limite dell’area avversaria. Poi scatta sul primo palo a raccogliere di testa il cross di Cavazza e come un navigato centravanti mette la palla in rete. Vi lascio immaginare la gioia incontenibile del portiere, osannato dai compagni, ancora increduli per l’insperato pareggio. L’ultimo assalto è del Povegliano che ci prova con bomber Secchi, ma Afyf fa buona guardia ed al triplice fischio finale è portato in trionfo dai compagni.

Mastica amaro il mister ospite Marco Pedron, che pure avrebbe sottoscritto un pareggio prima del fischio d’inizio: “Certamente, però quando sei in vantaggio di due reti a cinque minuti dalla fine, beh, non posso certo essere felice”. Mister Emanuele Pennacchioni tira un sospiro di sollievo: “Credo che il pareggio è meritato; loro hanno finalizzato le poche occasioni avute, mentre noi siamo stati imprecisi in più circostanze”.

Albaronco: Afyf, Elia Targon (34’st Carpene), Filippo Targon (44’st En Nahi), Cavazza, Pasin, Fiorini, Centomo (1’st Crinelli), Bellakhdim, Alessio Soave, Peroni, Matteo Soave. All. Pennacchioni.
Povegliano: Bertasini, Redolfi, Polato, Taioli, Cagnoni, Calvetti, Cadete (43’st Vincenzi), Zanetti, Secchi, Petillo, Gordi. All. Peroli.
Arbitro: Andrea Migliorini di Verona
assistenti: Alessandro Fassina di Bassano e Davide Marai di Verona.
Reti: 15’st e 33’st Gordi (P), 40’st Cavazza (A), 45’st Afyf (A).

Antonio Dal Molin per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(1469)