ULTIMA - 18/2/19 - GRANDE GESTO DI FAIR PLAY DEL SAVAL MADDALENA

Grande gesto di fair play, che difficilmente si vede nei campi di calcio dilettantistici, quello accaduto ieri prima della gara fra la capolista Pieve San Floriano e il Saval Maddalena del presidente Flavio Massaro, squadra in piena lotta per una poltrona play-off nel girone A di Terza categoria. I biancazzurri locali avevano in distinta ben tre giocatori
...[leggi]

ULTIM'ORA

16/12/17
CAPITAN FILIPPO MAZZI (REAL LUGAGNANO): "CI SIAMO ANCHE NOI!"

Festeggia la quinta stagione consecutiva con la maglia rossonera del Real Lugagnano, il capitano e centrocampista classe 1986 Filippo Mazzi. Manca una sola partita alla conclusione dell'andata del girone A di Seconda categoria dove almeno sei le formazioni in lizza per provare il salto in Prima.  Arrivare in Prima fa gola a tutti ma servono chiari ed approfonditi programmi per salire di categoria. Pescantina Settimo, Real Lugagnano, Pastrengo, Sant'Anna d'Alfaedo, Lazise e Juventina Valpantena sognano ad occhi aperti, con tantissima umiltà e sicuri delle proprie potenzialità.

Ha già nel mirino la prossima gara di domani in casa del Corbiolo di mister Paolo Mainente, la compagine del capitano Mazzi. Il Real e l'unica formazione, in compagnia dei rivali del PescantinaSettimo, a non aver mai perso una sola gara. I rossoneri occupano il secondo posto in graduatoria con 28 punti dietro alla capolista PescantinaSettimo che li precede di 4 punti. Prima delle festività natalizie si spera di chiudere con un altra vittoria nella trasferta a Corbiolo. Filippo Mazzi, vanta una lusinghiera carriera con le divise di San Martino Speme e Lugagnano tra Eccellenza e Promozione prima di arrivare nella squadra del presidente Sergio Coati e dei figli Davide e Mirco che sono dirigenti della società rossonera. Una famiglia che regge la società assieme al vice presidente Cristian Lorenzi, il direttore sportivo Giovanni Pedoni ed il team manager Stefano Guida. Fanno parte dello staff tecnico di mister Fabio Di Nicola, Andrea Castioni, Egidio D'Orazio e Mirko Turneretscher ed il fisioterapista Antonio Pedrotto.

"A mio parere - dice Mazzi - la classifica dopo 14 giornate è veritiera. Una graduatoria che verrà ulteriormente modificata durante il girone di ritorno, dove tutti, sia in testa che in coda, non possono più permettersi di lasciare punti per strada. Nella parte alta ci siamo noi, il PescantinaSettimo, che dispone di un attacco stellare grazie alle punte Bonetti e Bonato, e il Pastrengo, che ha un bomber di categoria superiore come Pesic che finora ha segnato più di tutti, 14 gol in 14 gare. Ma attenzione alla consistenza di Juventina Valpantena e Lazise. Il Sant'Anna è una rivelazione che può dare fastidio con la sua grande grinta. Insomma è un campionato con squadre quadrate e molto avvincente e combattuto".

Fa l'avvocato e opera nel ramo del diritto del lavoro. Il suo studio è a Verona ed è fidanzato e convive con l'amata Giorgia, sportiva doc che ama correre ed insegnare tennis. Filippo sta benissimo al Real Lugagnano, una società a dimensione familiare. "Il Real, e non è una frase fatta ma è la verità, è una bella famiglia. Quello che promette mantiene con puntualità e correttezza. Ogni giovedì offre la cena a tutta la Prima squadra dopo l'allenamento. Un bel momento di condivisione ed aggregazione che aiuto a cementare il gruppo. Il presidente è una persona generosa e sanguigna. Ha una fortissima passione e ci vuole bene. Sta male, sportivamente parlando, quando alla domenica perdiamo, quindi per ora sta molto bene. E' una persona eccezionale che non cambierei con nessuno".

Filippo è convinto che quando le due punte Rognini e Bertoletti, dopo la sosta natalizia, torneranno a pieni giri in squadra, il reparto offensivo sarà davvero molto pungente. La difesa e ben calibrata con l'inserimento dell'esperto classe 1982 Davide Biasi, ex bandiera del Povegliano. Il centrocampo promette e garantisce manovre fantasiose. "Noi veniamo da due vittorie consecutive - chiude Mazzi -, contro San Marco e Polisportiva Consolini, e quindi ci piacerebbe  fare il tris domani contro il Corbiolo. Con un gioco grintoso e coeso possiamo fare ancora una volta la differenza".

Roberto Pintore per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(1382)