ULTIMA - 25/5/19 - IL BASSANO 1903 BATTE IL MONTORIO ED E' CAMPIONE REGIONALE

E' stata una bella partita, quella giocata ieri sera a Montecchio Maggiore, fra il Bassano e il Montorio, calcio valida per il titolo Regionale di Prima categoria. I giallorossi di mister Francesco Maino partono subito forte e passano in vantaggio dopo soli 5 minuti con Cosma, che, su invito di Garbuio, mette in rete con un tiro da sotto
...[leggi]

ULTIM'ORA

21/12/17
NOGARA: NON E’ PROIBITO PENSARE ALLO SCUDETTO!

Sabato sera, nell’ambito della cena di Natale, consumata presso i Pesfosfati a Cerea, l’SSD Nogara Calcio si è ritrovata non solo con la Prima squadra, bensì con tutti i suoi tesserati: un movimento di circa 400 persone, appassionate di calcio, con anfitrione lo stesso presidente, l’impresario edile Andrea Martini. Gli studenti dell’Enaip di Isola della Scala hanno servito le pietanze: il primo, a base di risotto con radicchio rosso, cosparso di formaggio Monte Veronese, accompagnato dalle caserecce all’amatriciana. Il secondo, invece, ha registrato scaloppine alla salvia e speck, con patate al forno e spinaci al burro. Pandoro con crema chantilly come dessert, vino bianco mosso e rosso Valpolicella. Un’occasione, quella culinaria, per ritrovarsi tutti assieme, d’accordo, ma anche per tirare il bilancio sulla prima parte della stagione sportiva.

Per il diesse Giulio Furlani il consuntivo è positivo – “molto” invece per il dirigente mantovano, il ragioniere commercialista di Governolo Gianni Frignani. “La squadra” ha aggiunto Furlani “è stata costruita per raggiungere i play off e per ora siamo sulla buona strada. Siamo secondi (ndr), non vedo perché non si possa anche puntare a vincere!” A proposito di Federazione, presenti anche l’avvocato Donella Francioli (vice-Delegato Figc di Verona), il collega Matteo Rossini e il Consigliere regionale, il ceretano Mario Furlan.

Per il diesse Giulio Furlani, le squadre da battere sono Isola Rizza, Cologna Veneta e Valdalpone, mentre non è dispiaciuta la Pro Sambo. Anche per il capitano Andrea Codognola, classe 1980, 17 anni (14 quelli consecutivi!) di militanza interrotta negli “ussari bianco-rossi del basso Tartaro”, la Pro Sambo è un avversario che ha ben impressionato: “Idem, il Valdalpone: là, da loro, abbiamo vinto 1 a 3, ma è davvero un’ottima compagine”.

Per il dirigente Bruno Comìn è stato costruito un bel gruppo di giocatori, rispettando un badget abbastanza modesto: “Possiamo batterci contro tutte, il campionato è equilibrato e combattutto”. “Mi sto divertendo” incalza il capitano (Codognola) “anzi, ci stiamo divertendo, siamo un bel gruppo capace di lottare e di soffrire. Possiamo, credo, toglierci delle belle soddisfazioni! Il più forte? Yuri Gallo, futuro padre di Cesare, centrocampista, ma anche valido centrale di difesa, campione di umiltà, nonostante i suoi trascorsi nelle giovanili della sua Mantova”.

Come ultima entrata, il laterale Maichol Andreossi, classe ’95, giunto dal Concamarise e vecchia – si fa per dire – conoscenza di  mister Walter Bampa ai tempi in cui il coach nogarese guidava gli Juniores Regionali dell’A.C. Oppeano. “L’ex vigasiano Marco Garutti”, spiega Frignani “ha voluto  cambiare casacca e noi l’abbiamo lasciato andare, ovviamente. Ma, non ci lamentiamo di chi abbiamo, anzi!”

Tra i “cosacchi” nogaresi, anche la punta Giacomo Bissoli, classe 1987, ex Casaleone, versione capelli pepe e sale. Poi, l’ex sanmartinese Antonio Corbo, la punta, ex Berretti del Mantova, Diego Grigoli, ma pure l’ex Vado di serie D, ex anche del Villafranca, l’ex capitano e stopper della Berretti virgiliana, Francesco Palvarini, classe 1995, neo-laureato in Scienze Motorie (Ateneo di Verona) con 95 su 110. Coetaneo di bomber Giacomino  Bissoli, Eugenio Tieni, pilastro della difesa, supportato dal giovane (1995) “levriero” Alain Parolìn, facente parte della Dinasty dei calciatori originari di  Campalano di Nogara. Quindi, il centrocampista Christopher Negrini e la punta ’95 Manuel Bottura.

Serata ingentilita dalle graziose veline impegnate nella vendita dei biglietti della mini lotteria, ossia Marta – compagna di Andrea Martini -, e Monia, la ragazza dai capelli patinati: sì, quelli che ricordano tanto l’ex “regina del Piper Club” di Roma, l’eterna Patty Pravo, al secolo la veneziana, l’anarchica, l’incorreggibile Nicoletta Strambelli. Buono, per non dire ottimo, il rapporto dell’SSD Nogara Calcio del vice-presidente, il manager rodigino Lorenzo Garbellini, con la locale Amministrazione: il vice-sindaco Marco Poltronieri ha ricordato la recente inaugurazione del campo a 9, con tanto di illuminazione a led, la recinzione e l’irrigazione del campo principale: per una spesa che supera i 30 mila euro. “Siamo presenti” ha detto Poltronieri, Assessore anche allo Sport del Comune di Nogara “non solo per quanto riguarda la pratica sportiva del nostro territorio, ma siamo anche sensibili al sociale: come lo è, del resto, da qualche anno a questa parte, il Nogara Calcio, abile a tenere ottimi rapporti non solo con i club limitrofi, ma anche  con chi soffre e con gli anziani della comunità in cui viviamo ed operiamo”.

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(1952)