ULTIMA - 20/1/19 - LE 8 QUALIFICATE AI QUARTI DELLA COPPA VERONA 2018-19

Si sono giocate oggi le partite della terza ed ultima giornata del 1° turno della Coppa Verona 2018-19 riservata alla formazioni di Terza categoria, denominata “Memorial Gianni Segalla”, che hanno consegnato il pass per il passaggio ai quarti di finale in programma domenica prossima. Nel Girone 1 il Lessinia vince 1 a 0 la sfida decisiva contro il Borgo San
...[leggi]

ULTIM'ORA

28/12/17
MISTER CRISTIAN SOAVE RILANCIA IL SUO CALDIERO

ARRIVATO ALLA 10^ GIORNATA, AL POSTO DELL'AMICO ROBERTO PIUZZI, HA VINTO 5 GARE SU 6. APPARTENENZA AI COLORI SOCIALI, ORGOGLIO, UMILTÀ E DETERMINAZIONE FANNO PARTE DEL NUOVO DNA DELLA SQUADRA DEL PRESIDENTE FILIPPO BERTI

Predica umiltà ma mette in campo un calcio propositivo ed intenso. Propone un gioco poliedrico e dinamico quanto basta, le corsie percorse dagli esterni, rappresentano la forza della sua squadra. Dietro però ci deve essere sempre una difesa ordinata e ben coordinata, pronta a rilanciare la manovra. Davanti le punte devono essere brave a finalizzare il grande lavoro dei centrocampisti. In allenamento lavora molto sulla tattica e sulla tecnica. Ripete con costanza e pazienza gli schemi e le giocate da riproporre al meglio in campo alla domenica pomeriggio. Da quando è arrivato ad allenare il Caldiero del presidente Filippo Berti, il nuovo mister Cristian Soave ha iniziato la sua nuova sfida. Ha trovato ragazzi seri e determinati che amano lavorare sodo durante la settimana.

Il nuovo progetto dei gialloverdi termali è partito. Con mister Soave seduto in panca il Caldiero ha cambiato decisamente marcia. Sulle sei gare disputate ha raccolto 5 vittorie ed una sola sconfitta, mettendo in cassaforte ben 15 punti, realizzando 12 reti subendone solo 3. Il Caldiero è arrivato al giro di boa al secondo posto del girone A di Eccellenza con 26 punti, appaiato al coriaceo Cartigliano e a -5 punti dalla vetta occupata dal rodato Villafranca di mister Alberto Facci.

Ora il Caldiero è atteso da un girone di ritorno di ferro ma mister Soave è tranquillo e sereno: "Innanzitutto voglio fare un grande saluto al mio amico Roberto Piuzzi che ha fatto grande il Caldiero. E' toccato al sottoscritto, dopo la nona giornata d'andata, a sostituirlo sulla panchina gialloverde. Già dal mio arrivo, ho trovato un gruppo affiatato e ben allenato da Roberto. Io ed il mio staff abbiamo lavorato sulla testa ed abbiamo affinato il gioco, togliendo qualche sbavatura di troppo e ridando fiducia all'ambiente. Sono soddisfatto di quanto hanno fatto i miei ragazzi in queste 6 giornate ma nel girone di ritorno dobbiamo migliorare ancora per raccogliere più punti possibili. In alto il Villafranca viaggia spedito, è una formazione tostissima con gente esperta e di qualità. Noi li stiamo inseguendo ma il percorso per arrivare alla fine sarà arduo per tutti. Il nostro girone di Eccellenza è molto livellato. La classifica è veritiera ma bisogna fare molta attenzione, non puoi permetterti di perdere due o tre gare perchè puoi precipitare molto più sotto. Bisogna fare il nostro percorso cercando di evitare pause di concentrazione e di rendimento. Bisogna rafforzare il gruppo partita e dopo partita, esprimendo sempre le nostre grandi potenzialità".

Si trova molto bene a Caldiero dove ha trovato una società ben organizzata e che cura i minimi dettagli. Ci sono gli interpreti giusti in ogni ruolo, con grande personalità e voglia di essere protagonisti senza dimenticare mai tanta umiltà e massimo rispetto per gli avversari. Chi ha motivazioni ed obiettivi da raggiungere può correre a forte velocità. "Ho sempre cercato, ovunque sono andato, di tirare fuori il meglio da ogni giocatore che le società mi hanno messo a disposizione. Prediligo l'organizzazione e curo molto i dettagli prima di ogni partita. Cerco sempre di schierare la migliore formazione possibile, mettendo in distinta i giocatori che mi hanno regalato buone sensazioni durante la settimana. Bisogna andare in campo pensando che ogni gara è difficile ed avere il massimo rispetto per la squadra che incontriamo alla domenica. Dobbiamo essere sempre concentrati e sul pezzo. Quì a Caldiero ho trovato una società perfetta, che ti segue con attenzione e ti fa lavorare con tranquillità".

Mister Soave mette tra le rivali alla vittoria finale, o ad un posto ai play-off, squadre di ottima caratura: "Logicamente la favorita rimane il Villafranca che ha preso un buon margine, ma penso che Vigasio, Belfiorese, Montecchio, Marosticense e Cartigliano possano cambiare marcia. Possiedono l'assetto e il potenziale giusto per farlo. Ma voglio inserire anche la Provese che, galvanizzata dal cambio di allenatore, può risalire in fretta la classifica".

Cristian non dimentica il buon biennio passato al Dro in serie D dove ha ottenenuto sempre la salvezza. "Due annate intense e pimpanti ma molto faticose e stressanti. Poi, in mancanza di programmi chiari, ho deciso di farmi da parte in attesa di nuovi progetti e nuovi stimoli. Sono stato alla finestra ed è arrivata a campionato in corso la chiamata del Caldiero del brillante direttore sportivo Fabio Brutti". I termali hanno raccolto finora 7 vittorie, 5 pareggi e 3 sconfitte, con 25 reti fatte e 13 subite. Funziona bene la macchina da gol dei gialloverdi con il nuovo arrivato Maicol Bonetti in gol 8 volte e Lorenzo Zerbato 6. I due hanno sopperito all'assenza di bomber Giovanni Guccione che comunque nelle poche partite giocate ha segnato 5 reti.

Laboriosi e sempre presenti i collaboratori del presidente Filippo Berti, il vice presidente Augusto Fanini, la segretaria Nadia Bernardi, il team manager Ivan Miraglia, i dirigenti Attilio Bonvicini e Gian Luca Benini. Completano lo staff tecnico di Cristian Soave, i vice allenatori Silvano Bendinelli e Giampaolo Bazzoni, il preparatore atletico Fabio Gaspari e Paolo Riccardi che ricopre il ruolo di preparatore dei portieri. Da non dimenticare il florido settore giovanile formato da tecnici molto preparati. Le formazioni Juniores elite, allievi provinciali, giovanissimi elite, giovanissimi provinciali, esordienti, pulcini, e primi calci si fanno onore proponendo atleti in erba che fanno ben sperare per il domani.

Mister Soave non vede l'ora di ripartire: "Il girone di ritorno sarà la prova del nove per tutti. Noi ripartiremo il prossimo 7 gennaio in trasferta sul campo della neo promossa Valgatara. Una squadra che è al penultimo posto ma che è viva. E' una gara da prendere con le pinze perchè ci troveremo difronte una squadra ben diversa da quella affrontata all'andata. Sfida che era terminata 3 a 0 per il Caldiero con i blaugrana al debutto nella nuova categoria. E' una partita che stiamo preparando al meglio e con grande attenzione, sotto tutti i punti di vista".

Roberto Pintore per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(4082)