ULTIMA - 20/1/19 - LE 8 QUALIFICATE AI QUARTI DELLA COPPA VERONA 2018-19

Si sono giocate oggi le partite della terza ed ultima giornata del 1° turno della Coppa Verona 2018-19 riservata alla formazioni di Terza categoria, denominata “Memorial Gianni Segalla”, che hanno consegnato il pass per il passaggio ai quarti di finale in programma domenica prossima. Nel Girone 1 il Lessinia vince 1 a 0 la sfida decisiva contro il Borgo San
...[leggi]

ULTIM'ORA

3/1/18
VIAGGIO TRA LE REGINE D'INVERNO: IL SANGUINETTOVENERA (2^ D)

Ha grinta da vendere, come il suo mister Antonio Marini, il Sanguinetto Venera che è il capolista assoluto nel girone D di Seconda categoria. Il vice presidente Andrea Cerasoli è la vera anima di questo ambizioso sodalizio. Il presidente Fabrizio Bottura, per motivi di salute, si è dovuto fare da parte ed è aggrappato alla vita sdraiato su un letto di ospedale. Danno una forte mano, il segretario Fabrizio Fraccaro, il magazziniere tuttofare Carlo Bellotto, che non fa mai mancare nulla ai suoi ragazzi ed il team manager Graziano Bertozzo. La squadra garantisce equilibrio in ogni reparto. La Prima squadra ha chiuso il proprio girone di andata nettamente al primo posto con 37 punti, ben sette in più dell'immediata inseguitrice, l'Aurora Marchesino di mister Andrea Calzolari, la dicono lungo sulla qualità del progetto messo in campo quest'anno da Cerasoli.

Il Sanguinetto Venera basa la sua forza su una difesa davvero ermetica visto che è la migliore del girone con soli 14 gol subiti mentre l'attacco è solo il 6° del girone con 26 reti, il migliore, quello dell'Aurora Marchesino, ne ha segnati ben 35 con una media di 2,33 reti a partita. Sono 11 i gol della punta classe 1992 dei "venerabili" Matteo Bedoni, il quale nel ritorno vuole provare a scalfire la leadership del capocannoniere Aimuan Odaro, suo coetaneo che ha realizzato ben 16 centri con la maglia del Gips Salizzole.

Danno una mano a mister Antonio Marini (arrivato quest'anno dalla Centese precipitata in Prima categoria dopo i fasti nel professionismo in serie C2), l'allenatore dei portieri Gabriele Donatoni, il massaggiatore Luca Scarabello e il preparatore atletico Matteo Bergamini. La società compirà 4 anni di vita nel 2018 appena iniziato, il Sanguinetto Venera è infatti nato grazie alla fusione dei due sodalizi locali, il Sanguinetto ed il Venera, che hanno deciso di unire gli intenti con saggezza. Nutrito il suo settore giovanile con ragazzi di sicuro avvenire che potranno venir utili alla Prima squadra.

Puntelli di quantità e di sicure capacità in ogni reparto stanno potenziando al meglio la rosa della Prima squadra. Getta acqua sul fuoco, raffreddando i facili entusiasmi, il pragmatico mister Marini: "Nel nostro girone non devi mai abbassare la guardia. Qui è severamente vietato distrarsi. Un girone dove tutte corrono all'impazzata o dove devi sempre guardarti dietro. I miei ragazzi stanno dimostrando di esserci. Siamo partiti per dare sul campo tutto quanto avevamo dentro e con il passare delle giornate, con umiltà, abbiamo preso le redini del campionato. Una prima posizione che all'inizio era impensabile. Adesso è meraviglioso stare lassù in alto, ci piace parecchio perchè l'aria pura e limpida".

Guarda alla realtà il coach polesano, lo aspettano ora 15 gare da giocare col coltello tra i denti: "Sono certo che ora ci aspetteranno tutte al varco, perchè siamo la capolista, ma noi non dobbiamo guardare la classifica ma correre uniti e compatti verso la mèta. Non è la solita frase fatta ma i conti li faremo solo alla fine quando dobbiamo farci trovare prontissimi per lo sprint finale".

Vive in un paese nel rodigino ma non gli ha mai fatto paura percorre molti chilometri per andare ad allenare. Davanti ad un progetto qualificato e corretto, Antonio si è sempre fatto in quattro, regalando la sua sapienza calcistica e un grande carattere. "Mi sono subiti piaciuti i programmi messi sul tavolo dalla società. Ognuno ricopre il proprio ruolo con dedizione senza mai stancarsi. Persone genuine che hanno tanta voglia di fare con estrema passione".

Intanto dal mercato invernale sono arrivati il centrocampista Andrea Doardo dalla Scaligera, la punta Thomas Pasti dal Concamarise e Cristian Faggion, centrocampista d'ordine dal Cadeglioppi. Pasti e Doardo avevano già indossato la casacca dei "venerabili" qualche anno fa, e sono molto felici di essere ritornati a sposare la causa del Sanguinetto Venera. Di grande emozione ed allegria la serata dedicata ai festeggiamenti e allo scambio degli auguri di Natale, raccontata con un ottimo articolo dal nostro collaboratore Antonio Dal Molin.

Salutandoci mister Marini ci dice: "Stiamo potenziando i muscoli in palestra. Nel girone di ritorno c'è la vedremo con le formazioni più accreditate per il colpaccio finale. Si parte il 7 gennaio in casa nostra contro la seconda della classe, l'Aurora Marchesino del presidente Nicola Riolfi. Una gara per tutte e due davvero molto delicata. Ma vedo molto insidiose anche le formazioni del Salizzole, dell'Atletico Vigasio, del Concamarise e del Boys Gazzo. Ma attenzione anche alle possibili sorprese che potrebbero inserirsi in zona play-off. Nel girone D nulla è mai scontato e anche quando affronti il fanalino di coda del girone la gara potrebbe essere in salita. La partita te la devi sudare contro chiunque se vuoi portare a casa sana e salva la pelle".

Roberto Pintore per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(1189)