ULTIMA - 23/1/19 - LA VIRTUS VERONA CEDE CONTRO LA CAPOLISTA PORDENONE (1-2)

Per l'ennesima volta la Virtus Verona di mister Gigi Fresco viene beffata nei minuti finale della partita dopo essersi battuta alla pari contro la capolista incontrastata del girone B di serie C, il Pordenone di mister Attilio Tesser. A decidere la sfida a favore dei neroverdi friulani è stata una rete del 38enne Emanuele Berrettoni, ex Hellas Verona,
...[leggi]

ULTIM'ORA

4/1/18
MARIO FURLAN FA IL PUNTO SUL CAMPIONATO DI ECCELLENZA

“LA RIVELAZIONE E’ SICURAMENTE IL VILLAFRANCA”
 
Con il consigliere regionale della FIGC-LND Mario Furlan facciamo il punto sul girone “A” di Eccellenza veneta, quello che vede impegnate le nostre 10 formazioni veronesi. Furlan ha giocato a calcio come difensore nel Padova (8 stagioni in serie C), ha collezionato un paio di presenze in B (Coppa Italia contro Sampdoria e Pescara) con il L.R.Vicenza, ed ha inoltre militato in serie D con il Legnago Salus e in Promozione con il Cerea. Quindi, di calcio ne mastica parecchio.

“Il girone “A” di Eccellenza è molto equilibrato, visto che non ci sono squadre che hanno fino ad ora spiccato il volo. Le favorite devono ancora rivelarsi in tutta la loro pienezza. La rivelazione è senza dubbio il Villafranca di mister Alberto Facci perché nessuno si aspettava di trovarla al giro di boa “regina d’inverno””.

Chi prevedi acceleri nel ritorno?
“Il Caldiero e il Vigasio hanno tutti i numeri per sprintare nel secondo round della stagione. Assieme al Villafranca e al San Martino-Speme, queste due stanno costruendo un grosso vivaio e l’aver creduto in questa filosofia societaria le sta ripagando con grandi soddisfazioni. Anche perché una volta balzate in serie D, non ci resisti tanto se non hai un forte vivaio alle spalle”.

Oltre al Villafranca, chi sta meravigliando?
“Il Cartigliano, che al suo secondo anno in Eccellenza sta facendo bene, e il Montecchio, forte del suo rigoglioso vivaio. I bianco-rossi di “patron” Romano Aleardi non sono certo partiti per vincere il campionato, ma si stanno esprimendo a livelli altissimi”.

Chi non è andata bene finora?
“Direi il Pozzonovo, che però è finalista regionale di Coppa Italia, sabato dell’Epifania, a Martellago nel veneziano contro la Belfiorese, ma che risente – ho parlato con il mister dei padovani, Massimiliano Sabbadin – dei tanti infortuni accusati ad inizio stagione”.

Una Eccellenza con pochi spettatori, ma anche con meno violenza…
“E’ migliorata in questi ultimi 5-6 anni la classe arbitrale; non solo, ma è anche aumentata la collaborazione delle stesse società partecipanti con i direttori di gara”.

Alla guida della Marosticense un trainer di tutto rispetto: Ezio Glerean, ex Palermo ed ex Cittadella… “Credo che il calcio dilettantistico abbia da guadagnare con la presenza di un mister ex professionista del suo calibro. Infatti, i risultati sono subito maturati in casa dei rosso-neri alto-vicentini: tre gare con tre vittorie consecutive”.

La novità del campionato di Eccellenza 2017-18?
“Il fatto che la miglior classificata dei play out non giochi la prima in casa ma la seconda, al ritorno. L’esatto contrario di ciò che era avvenuto la scorsa stagione. I fuori-quota sono stati confermati nella misura di un ’98, un ’99 e un 2000. E’ sempre più difficile reperire giovani nel nostro calcio. I ’99 e i 2000 possono far parte anche della nostra Rappresentativa Veneta”. 

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(1215)