ULTIMA - 23/3/19 - MICHAEL DE SANTIS (ROSEGAFERRO) CREDE NELLA SALVEZZA

Domani si gioca al 26^ giornata dei campionati dilettantistici veronesi dove comincia ad infiammarsi la lotta per il titolo e per non retrocedere. In Seconda categoria quest'anno retrocederanno solo due squadre per girone quindi i play-out vedranno impegnate solo la 14^ e 15^ squadra classificata, da questo scontro uscirà la squadra che sarà
...[leggi]

ULTIM'ORA

10/1/18
NALINI PREPARA LA SIDA CONTRO L’HELLLAS IN BORGO MILANO

Andrea Nalini, l’avanti in forza da 2 stagioni al Crotone di mister Walter Zenga (contratto triennale, il suo, con gli “squali” calabri), prepara il suo rientro e la sua sfida al “Manuel Fiorito”, il campo sportivo in cui milita il PGS Concordia Borgo Milano del presidente Marco Giavoni e di mister Beppe Bozzini. Fuori da alcune domeniche in seguito ad infortunio, il “Raul di Pradelle”, classe 1990, conta, eccome!, di non perdere la sfida con il club più titolato della sua città, appunto, l’Hellas Verona di mister Pecchia, partita in programma domenica 21 gennaio al “Marc’Antonio Bentegodi” di Verona.

“El Nallo”, accompagnato dall’amico Gasparato, suo coetaneo, ex giovanili del Chievo, e dalla inseparabile mamma Carla, ha voluto essere presente domenica scorsa alla gara interna dell'A.C. Cadidavid di mister Fabrizio Sona contro il quotato CastelbaldoMasi di “patron” Michele Ottoboni, guidato dal coach ferrarese Giuseppe Conti (gara terminata sul punteggio di 1 a 1, Mattia Facci, l’ex per i “castellani”, Nicolò-Dolci per i biancoblù di casa). Lo ha incuriosito vedere all’opera l’amico e punta ex Primavera del Siena, ex A.C. Sambonifacese di C2, Alex Montagnani, classe 1991, giunto a CastelbaldoMasi nel recente mercato dicembrino, proveniente dai crotonesi dell’Isola di Capo Rizzuto (serie D).

Forte e sincero è rimasto il legame di Nalini (volutamente – per via del raggiungimento del diploma di Maturità tecnica - mancata “promessa” di Inter, Fiorentina, Chievo e Cittadella) con quel mondo dei dilettanti della sua provincia, che, in pratica, l’ha consacrato ottimo trequartista, indossando (e ogni volta trionfando) le casacche ora del Villafranca ora della Virtus gigifreschiana (sua la doppietta al neutro di Foligno, con cui i virtussini hanno avuto la meglio sulla Casertana di Mimmo Caso, conquistando così lo storico accesso alla serie C2, giugno 2013). Duplice “perla” calcistica, che poi gli ha fruttato il triennale contratto con la Salernitana del “boss” della Lazio, Claudio Lotito (memorabile la doppietta del “Nallo” contro le “aquile” capitoline, quella che è valsa la salvezza dei calabresi, erigendolo a una sorta di adorato “Salvatore della città”, lo scorso maggio 2017, ultima giornata di campionato), con la quale compagine campàna l’avanti di Pradelle di Nogarole Rocca (Vr) è salito dalla C alla B, tre estati fa.

Ma, cristallina – dote che è stata ravvisata  pure, al termine della gara – 16ma del girone “A” di Promozione - dagli stessi dirigenti e sportivi basso-padovani del CastelbaldoMasi, in primis da “patron” Michele Ottoboni, seguìto dalla stampa polesana (rappresentata dalla giovane promessa del telecronismo nazionale, il 21enne badiese nonché anchorman dell’emittente rodigino-patavina Prìmafree canale 113 digitale terrestre, Elia Faggion: il suo programma “Anteprìma dilettanti” registra già il record di ascolti dopo appena due puntate, e va in onda ogni giovedì sera, a partire dalle 21.20, con ospite fisso il nostro direttore di testata, Andrea Nocini) – è rimasta la sua umiltà nelle quattro chiacchiere consumate davanti al chioschetto attiguo al campo parrocchiale cadidavidese, bevendo un caffè e facendo consumare selfie a tutti i curiosi che l’hanno riconosciuto.

Dallo stesso Andrea abbiamo appreso, contrariamente a quanto pensavamo, che il nuovo trainer dei rosso e blu calabresi, Walter Zenga, sta valorizzando, sta esaltando ancora di più del suo collega che l’ha preceduto sulla panca, mister Davide Nicola (che l’ha lanciato nella massima ribalta calcistica), le caratteristiche tecniche e le virtù tattiche in possesso del forte atleta di Pradelle di Nogarole Rocca, Nalini, appunto.

la redazione di www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(1975)