ULTIMA - 24/3/19 - OGGI LA VIRTUS VERONA OSPITA IL RIMINI. FRESCO VUOLE I 3 PUNTI

La Virtus Verona è carica, pronta per affrontare il Rimini nello scontro diretto in programma oggi pomeriggio alle ore 16.30 al "Gavagnin-Nocini" in Borgo Venezia. Queste le parole dell'allenatore rossoblu Luigi Fresco rilasciate ieri alla vigilia del match: "E' una partita molto importante, tanto per noi quanto per il Rimini. Loro
...[leggi]

ULTIM'ORA

12/1/18
A CAVAION SI E' DIMESSO MISTER NICOLA SABAINI

Sono state accettate a malincuore, dall'A.C. Cavaion, le dimissioni di mister Nicola Sabaini, il quale questa settimana ha deciso di lasciare per motivi personali. Al suo posto ha preso le redini della squadra biancoblu del presidente Michele Ruzzenente l'attuale vice allenatore Simone Chieregato. Nelle ultime due giornate il Cavaion aveva ottenuto due pregevoli vittorie. Domenica scorsa, nella prima giornata di ritorno, la formazione del diesse Moreno Battisti, grazie ad una rete del centrocampista classe 1992 Edoardo Brognara aveva battuto in casa propria il Lazise. Nella domenica prima della sosta per le festività natalizie era arrivata una vittoria larga contro il Lessinia per 5 a 2.

Adesso la panca è andata, dopo un veloce summit societario, a Simone Chieregato, mister che conosce già molto bene l'ambiente e che non ama troppo i riflettori ma che ama lavorare con umiltà e con tantissimo impegno sul campo. Sono le qualità che i biancoblu dovranno mettere sul campo nelle prossime sfide di un campionato dove il Cavaion vuole fare bene senza porsi obiettivi particolari. La classifica è sempre buona. I "blues" fondati nel 1975 sono attualmente in piena corsa play off al 4° posto con 27 punti. Davanti c'è il PescantinaSettimo con 36 punti e nessuna sconfitta al passivo. A -5 insegue il Real Lugagnano, squadra assolutamente quadrata e competitiva e a 30 punti troviamo il Pastrengo che quando innesta le marcie alte fa davvero paura.

Afferma il simpatico presidente Michele Ruzzenente, che ha preso il posto dello storico Silvio Lonardi che ora, assieme a Stefano Giacometti, ricopre la carica di vice presidente: "Ho osservato con attenzione il lavoro di mister Sabaini. Un tecnico capace e pragmatico che voleva molto bene ai ragazzi. Per noi aveva fatto finora molto bene ma purtroppo abbiamo dovuto accettare, con profondo rammarico, le sue dimissioni. Da qui la scelta sensata di affidare il gruppo della Prima squadra a Simone, ragazzo che stimo da tempo. Chieregato trova una rosa ben assortita che può dire la sua nel nostro girone A di Seconda categoria. Vogliamo il massimo impegno dai ragazzi per cercare di fare più punti possibili".

Ama un calcio divertente e pieno di ritmo il presidente dei biancoblu e crede che la sua squadra sia in grado di alzare ulteriormente l'asticella. "Ho visto che giochiamo a tutto campo, come piace a me. Azioni veloci con un centrocampo vivace che non si ferma mai. Ma anche la difesa è ben guarnita e tosta. Abbiamo costruito una squadra con il giusto mix tra giovani e giocatori più esperti. Se andiamo in campo con la giusta mentalità vincente possiamo sconfiggere ogni avversario. Dove arriveremo lo sapremo solo alla fine".

A Cavaion, dopo aver allenato negli anni scorsi, Moreno Battisti, per problemi di lavoro, ha deciso questa estate di farsi da parte. Ora riveste la carica di direttore sportivo. Silvio Lonardi, grazie alla sua esperienza accumulata in tanti anni di calcio dilettantistico, fa anche il segretario. Bella l'iniziativa, a livello giovanile, della nascita del progetto Baldo Junior Team che vanta più di 450 tesserati. Con 7 goal l'attaccante classe 1986 Nicola Talamioli è il più prolifico della squadra. Pesic del Pastrengo con 14 centri e Bonato del PescantinaSettimo con 12 goal sono i migliori bomber del girone A di Seconda categoria.
 
"Le prossime partite diranno di che pasta è fatta la mia squadra. Andremo a battagliare contro Juventina Valpantena, Pastrengo e PescantinaSettimo. Le classiche prove del nove. Non sarà per niente facile battere queste squadre tutte accreditate questa estate per il salto di categoria. Ma il bello del campionato e che nessuno ti regala nulla e nessuno molla mai, come del resto noi. Tenacia, umiltà e spirito indomito devono sempre essere il nostro credo. Io voglio vedere sempre un Cavaion che in campo si fa valere contro tutti".

Roberto Pintore per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(1454)