ULTIMA - 24/3/19 - LA VIRTUS VERONA TRAVOLGE IL RIMINI ED E' IN ZONA SALVEZZA

Non si ferma più la serie positiva della Virtus Verona di mister Gigi Fresco che travolge 3 a 0 il Rimini allo stadio “Gavagnin-Nocini” ed è ora in zona salvezza diretta. I rossoblu virtussini giocano un ottimo primo tempo e al 4° minuto sono già in vantaggio; Palma perde palla, Giorico serve Casarotto che appoggia per Danti che in diagonale batte
...[leggi]

ULTIM'ORA

12/1/18
IL TEAM SAN LORENZO DI MISTER MARASTONI VUOLE LA SALVEZZA

Guarda avanti con fiducia mister Gianluca Marastoni. Il suo Team San Lorenzo vuole abbandonare in fretta l'incomoda ultima posizione in classifica. Il girone A del campionato di Prima categoria parla chiaro. Il discorso permanenza in Prima riguarda oltre che il Team, anche Bussolengo, Caselle, Calmasino e Valpolicella, con il Peschiera appena sopra la soglia. Una lotta per la salvezza che vede in lotta molte formazioni che sono andate a cercare giocatori di qualità e quantità nel mercato di riparazione di dicembre. Chi si ferma è perduto e il mister rossoblu lo sa bene: "Noi siamo una squadra neo promossa e con questo ho detto tutto. Abbiamo giovani e giocatori che conoscono poco questa categoria, alcuni giovani devono ancora crescere e farsi le ossa. Manchiamo in esperienza ed abbiamo bruciato diverse partite dove potevamo sicuramente fare meglio".

E' abituato a studiare e capire cercando di annotarsi sul blocco notes gli errori fatti nelle tappe passate, cercando di farne tesoro in futuro. Le prosime partite per i rossoblu saranno fondamentali. L'ultima sconfitta subita domenica scorsa al Velodromo di Pescantina contro una diretta rivale, il Bussolengo di mister Roberto Pienazza, ha pesato non poco. Le due bordate rossoverdi hanno fatto pericolosamente traballare la barca del Team San Lorenzo. La squadra non è ancora riuscita a mostrare il proprio volto, lasciando spesso il fianco agli avversari. E' indispensabile invertire in fretta il senso di marcia. "Dobbiamo imparare a saper sfruttare le occasioni che ci capitano. Voglio vedere, da qui fino al termine, una squadra impavida, combattente e sopratutto cinica. Servono nuove prospettive ed una dose massiccia di energia e soprattutto dei punti. Non voglio più aspettare bisogna muovere la classifica".

Negli spogliatoi, dopo la gara col Bussolengo, c'è stato un piccolo summit tra staff tecnico e dirigenza per cercare di capire come andare avanti. Malgrado qualche voce maligna proveniente dall'esterno, il bravo mister Marastoni è saldamente sulla panca del Team del vice presidente Claudio Zampini, si va avanti ad oltranza con lui. "Si sa che noi allenatori siamo sempre legati ai risultati conquistati. É la dura legge del calcio. Al Team si crede prima che al progetto agli uomini che lo compongono. Io e la società siamo molto uniti e sono contento della stima che hanno nei miei confronti. Ma voglio che i miei giocatori d'ora in avanti diamo ancora di più. Se vogliamo salvarci servono ben altre prestazioni. Dobbiamo essere meno belli da vedere ma più concreti per cercare di portare a casa i tre punti. Non si deve più scherzare. Bisogna essere più lucidi ed attenti e andare in campo dando il massimo facendo sempre un passetto in più dei nostri rivali".

Al Team si è abituati a parlare poco, il sogno è conquistare la salvezza. L'importante è uscire dal campo dimostrando di avere dato tutto vestendo con orgoglio la maglietta del Team. "I conti siamo abituati a farli solo alla fine. In fondo mancano ancora 14 gare alla fine. Ho detto ai ragazzi di andare avanti tranquilli senza guardare la classifica. Contano solo le nostre prestazioni e la nostra voglia di vincere. Se vogliamo divertirci alla domenica bisogna lavorare sodo in allenamento".

Domenica prossima altra gara delicata in casa dell'Arbizzano e mister Marastoni è già sul pezzo. "Contro la squadra di mister Castellani dobbiamo fare la nostra gara ben coperti cercando di essere offensivi con veloci ripartenze. Dobbiamo sfruttare bene la rapidità nelle nostre punte. Loro domenica scorsa hanno ottenuto un pareggio prezioso in casa del Valpolicella. Noi dobbiamo usare bene le armi, sono convinto che possiamo far male".

Un plauso alla grande passione dei vari dirigenti del Team San Lorenzo a ridosso del celebre Duomo di Pescantina di don Ilario, ed ai ragazzi delle formazioni juniores, giovanissimi, scuola calcio, amatori e Csi. L'attaccamento ai colori sociali da queste parti è la prima cosa. Oltre al presidente Pietro Zangrandi, al vice Claudio Zampini, al dirigente Francesco Farina, al direttore sportivo Davide Sanna, compongono lo staff dirigenziale, il carismatico Franco Laiti, Boian Sevic, la segretaria Cristina Foladori, Alessio Antonietti e Giambattista Zampini. Danno una mano a mister Gianluca Marastoni il suo vice Luca Zenorini, il fisioterapista Michele Bottura e il preparatore dei portieri Alessandro Venturini. Allenano la formazione Juniores Basso e Antonietti, gli Alievi Tinazzi e Sanna, i giovanissimi Karim e Devis Zampini, responsabile della scuola calcio è Attilio Granuzzo. Allenano i pulcini Pizzimoro e Riolfi.

Roberto Pintore per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(1134)