ULTIMA - 23/1/19 - LA VIRTUS VERONA CEDE CONTRO LA CAPOLISTA PORDENONE (1-2)

Per l'ennesima volta la Virtus Verona di mister Gigi Fresco viene beffata nei minuti finale della partita dopo essersi battuta alla pari contro la capolista incontrastata del girone B di serie C, il Pordenone di mister Attilio Tesser. A decidere la sfida a favore dei neroverdi friulani è stata una rete del 38enne Emanuele Berrettoni, ex Hellas Verona,
...[leggi]

ULTIM'ORA

24/1/18
AL TEAM S.LUCIA GOLOSINE LA PAROLA D'ORDINE E' SALVEZZA

LA SQUADRA DEL PRESIDENTE GIUSEPPE BETTINI, GUIDATA DA MISTER MARCO TOMMASONI, HA LANCIATO IN PRIMA SQUADRA PROMETTENTI GIOVANI CLASSE 1999 E 2000 DEL PROPRIO VIVAIO

E' un cittadino del mondo mister Marco Tommasoni. E' tornato a guidare la compagine biancoblu del Team S.Lucia Golosine, che milita nel campionato di Eccellenza, dopo la bella salvezza coronata alcune stagioni fa con le "aquile biancoblu". E' felice della buona prestazione della sua squadra e guarda con lucidità ed attenzione al futuro. Il campionato di Eccellenza è sempre difficile, se sbagli, nessuno ti perdona nulla. La compagine del presidente Giuseppe Bettini naviga fra le acque mosse cercando di tenersi lontana dalla zona pericolosa della retrocessione.

Mister Tommasoni lo sa e lavora con intensità ogni settimana per prepare al meglio la sfida domenicale. Il Team occupa attualmente la decima posizione in graduatoria con 23 punti incamerati dopo 18 partite, con 6 vittorie, 5 pareggi e 7 sconfitte. Domenica scorsa gara insidiosa vinta per 3 a 0 contro il Sona di mister Giuseppe Brentegani con reti di Raimo, Mantovanelli e Badu. Ora c'è da affrontare la prossima sfida, quella di domenica in casa del Vigasio. "Una gara - afferma Tommasoni - davvero molto tosta. Il Vigasio con l'arrivo del nuovo mister a novembre e di diverse pedine importanti ha rivoluzionato la squadra. E' una società molto ambiziosa e di grande tradizione. Noi non dobbiamo assolutamente sbagliare l'approccio alla partita. Vogliamo ottenere un risultato positivo, come loro, quindi sarà una gara avvincente e combattuta. E' importante portare a casa punti salvezza".

In alto la differenza sta la facendo la capolista Villafranca che guida con 37 punti e ben 11 vittorie all'attivo ma Caldiero, Montecchio Maggiore e Cartigliano hanno messo il turbo e continuano ad inseguire la prima della classe senza soste. Nel mercato di dicembre tutte le 16 formazioni al via si sono più o meno rafforzate prendendo giocatori di qualità. E' un campionato molto combattuto e con ogni probabilità i verdetti verranno scritti solo nell'ultimo mese di campionato. "Il Villafranca sta volando, dispone di una rosa molto competitiva ritoccata questa estate con pochi innesti ma di grande valore. E' la classica squadra di categoria che quando ci giochi contro ti mette sempre in seria difficoltà. Attenzione però al Caldiero che con l'arrivo di mister Cristian Soave sta gioco bene e raccogliendo punti (22 in 9 gare). Alla lunga formazioni come Provese, Vigasio e Belfiorese che hanno giocatori in grado di cambiare il volto ad ogni partita, risaliranno in classifica".

Danno una mano al presidente Bettini, il vice Valter Olivieri, che fa anche il direttore sportivo e il direttore generale Ivano Belligoli, l'anima biancoblù. La segretaria è Serena Anselmi, il team manager Mauro Santi mentre Daniele Menghin è il responsabile del florido settore giovanile dei biancoblu. Il vice allenatore di Tommasoni è Nicola Dusi, Marco Longafeld fa il preparatore atletico mentre Franco Zamberlan è l'allenatore dei portieri.

Mister Tommasoni mantiene il giusto equilibrio tra i vecchi e i giovani promettenti del Team. I vari Marini, Angelico e Pace sono un esempio per motivazioni e piedi buoni nei riguardi di chi è meno navigato e deve apprendere. "Abbiamo una rosa che a mio parere è ben assortita in ogni reparto. Un plauso ai nostri giovani che arrivano dal settore giovanile e giocano stabilmente in Prima squadra, vedi Arduini, Mantovanelli, Fenzi, Tomelleri e Olivieri. Quando sono tornato da queste parti abbiamo stipulato un progetto della durata di tre annate nelle quali si cercherà di portare sempre più giovani in Prima squadra. Loro rappresentano il futuro della nostra società. Qui si lavora bene, il mio obiettivo è quella della società è di salvarsi il prima possibile. Ritengo che la quota salvezza diretta sia fissata sui 38-39 punti. Desidero fare un grosso bocca al lupo a me ed alla dirigenza con l'augurio di aver gettato le basi  per impostare un serio e dettagliato lavoro per i prossimi anni. Desidero spendere una parola di elogio per Emilio Brunazzi, attaccante classe 1987 che è arrivato questa estate dal Valdalpone Roncà e sta dimostrando tutto il suo valore impegnandosi sempre al massimo. E' lui il nostro miglior bomber con 7 reti."

Da calciatore Marco ha giocato in Italia e non solo vedi Orvieto, Castellana e Mezzacorona. Ma è stato anche in Inghilterra in serie D ed in Australia in serie B a fare il centrocampista dai piedi buoni. "In inghilterra faceva freddo e pioveva sempre, in Australia spesso c'erano 30 gradi e tanto sole. Due tipi di esperienze differenti ma di grande sostanza. Ho avuto un debito con la sfortuna perchè mi sono rotto 4 volte il legamento crociato sinistro, ma ho sempre tenuto botta non arrendendomi mai". E speriamo che la sua squadra, come lui, non molli mai fino alla fine. Di certo la freschezza non gli manca visto che oltre al classe 1999 Federico Bellamoli, presenta in rosa ben 4 ragazzi classe 2000, il secondo portiere Carlo Sganzerla, il difensore Stefano Strepparava, e i centrocampisti Matteo Fenzi e Isacco Tomelleri.

Roberto Pintore per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(1225)