ULTIMA - 23/1/19 - LA VIRTUS VERONA CEDE CONTRO LA CAPOLISTA PORDENONE (1-2)

Per l'ennesima volta la Virtus Verona di mister Gigi Fresco viene beffata nei minuti finale della partita dopo essersi battuta alla pari contro la capolista incontrastata del girone B di serie C, il Pordenone di mister Attilio Tesser. A decidere la sfida a favore dei neroverdi friulani è stata una rete del 38enne Emanuele Berrettoni, ex Hellas Verona,
...[leggi]

ULTIM'ORA

26/1/18
OBIETTIVO SUI PRESIDENTI: CRISTIAN ZAFFANI (VIGASIO)

Cristian Zaffani, classe 1972, è il presidente dell’A.C. Vigasio, società fondata nel 1927, e che ha visto per la prima volta il cielo della serie D proprio sotto la guida - dal più alto scranno - del giovane concessionario – assieme ai fratelli - nel settore automobilistico, Zaffani, appunto, nella tarda primavera del 2016. L’attuale massimo dirigente biancazzurro vanta trascorsi pedatori abbastanza importanti: ha giocato punta nell’A.C. San Zeno Vr, la “cantera” dove sono usciti il pluri-scudettato terzino del Milan del famoso Gre-no-li, Eros Beraldo, l’ex azzurro Damiano Tommasi – oggi in corsa per la massima poltrona federale, e l’ex avanti romanista Carlo Alberto Faccini, e ha indossato pure la casacca della Scaligera dell’allora potente Diccì Doroteo Roberto Bissoli, detto “Rambo”.

Zaffani ha la grande capacità di coagulare nel Consiglio Direttivo qualcosa come 13 facoltosi sponsor, espressioni delle realtà produttive di quel lembo di terra che si  trova a metà strada tra Verona e Mantova. E, questo, da più di una decina di anni. Il “fubal”, lungo le rive del Tartaro, è sempre stato sentito fin dalla notte dei tempi: basta recarsi alla domenica all’”Umberto Capone” per rendersi conto di quanti appassionati riesce ancora attirare al campo il gioco della pelota vigasiano. In più, con ogni biglietto d’ingresso pagato, il più fortunato possessore può vincere ogni ben di Dio (prosciutti, soppresse, rotelle di Grana Padano, Magnum da due litri di appannato e sgargiante Prosecco Valdobbiadene, elettrodomestici, quant’altro).

Zaffani vorrebbe sfrecciare in serie D non dico al primo colpo, mal che vada in maniera indiretta, cioè aggiudicandosi la infiammata e drammatica appendice dei play off: quelli stessi che due primavere fa lo catapultarono nello storico – perché fino a prima mai esplorato – pianeta della vecchia Interregionale. E, lui, con i suoi “Guerrieri del Tartaro” sferzati dal capitano di Ventura, tal Vincenzo Cogliandro (ex calciatore di C2 con la Casertana e il Legnano, ma pure ex trainer di Voltese, Castiglione delle Stiviere, Sirmione, giovanili del Montichiari ed Hellas Verona), è già in marcia a passo spedito e cadenzato.

Per festeggiare così, nel migliore dei modi, la stella dei dieci anni di Presidenza dell’appassionato club. Ma, a un patto, però: che, se l’impresa dovesse avverarsi, sia qualchedun altro a celebrarlo nel massimo proscenio dei dilettanti - Pippo Baudo, Carlo Conti, Fabrizio Frizzi, Paolo Bonolis - e non lui medesimo, visto che ama molto il microfono e l’impatto diretto con i suoi tifosi, meriti e capacità riconosciutegli ogni fine estate, quando, scortato da intriganti “veline”, declama da questo o da quest’altro palco vigasiano le nuove e competitive “rose” biancazzurre, che lui e i suoi preziosi collaboratori riescono sempre a comporre ad ogni inizio della stagione agonistica. 
 
Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it

Cristian Zaffani è stato l'ospite telefonico della trasmissione Anteprima i dilettanti su Prima Free Tv Emittente Televisiva condotta da Elia Faggion con ospite Andrea Nocini. Cliccare sul link qui sotto per vedere il filmato...

https://www.facebook.com/prima.free/videos/1401213216671292/












Visualizzato(1378)