ULTIMA - 20/3/19 - GIANNI DE BIASI OSPITE DELL'AIAC DI VERONA

L'Associazione Italiana Allenatori Calcio sezione di Verona informa che lunedì 1° aprile 2019 con inizio alle ore 20:30 ci sarà un incontro tecnico-tattico di aggiornamento che si terrà presso l'aula 1 del palazzotto Gavagnin in via Montelungo n.7 in collaborazione con la Facoltà di Scienze Motorie. Il relatore dell'incontro sarà mister
...[leggi]

ULTIM'ORA

2/2/18
IL POVEGLIANO DI PASQUALE PETILLO VUOLE LA SALVEZZA

Corre per la salvezza, nel campionato di Promozione, il Povegliano del presidente Moreno Fabris. Fierezza di vestire la maglia e l'orgoglio di regalare nuovi soddisfazioni ai propri tifosi, sono scritti nel libro dei valori umani e calcistici di questa società nata nel 1967. Domenica scorsa pareggio a reti bianche sul campo della Seraticense di mister Luca Cortellazzi. Il Povegliano è in crescita come spiega il centrocampista classe 1989 Pasquale Petillo “Il pari colto sul terreno della Seraticense, a mio parere, è molto prezioso. Ora bisogna tornare a fare punti sul nostro terreno domenica prossima quando riceveremo la visita del Castelbaldo Masi, formazione molto attrezzata che sta risalendo in fretta la classifica. Sarà una gara tosta per entrambe le contendenti. Noi non dobbiamo sbagliare nulla per incassare tre punti importanti per la salvezza aumenta”.

Dopo 19 gare giocate il Povegliano del diesse Flavio Dal Santo occupa la quartultima posizione in graduatoria in compagnia della neo promossa Croz Zai. Ha totalizzato finora 23 punti con 6 vittorie, 5 pareggi e 8 sconfitte, tenendo a distanza la Montebaldina Consolini di mister Gabriele Gambini che ha un punto in meno dei biancoazzurri. Più in fondo la Virtus con 15 punti, rinfrancata dalla boccata d'ossigeno arrivata domenica con l'avvento del nuovo tecnico Alberto Baù, chiude la classifica il Lugagnano a quota 11. "Il nostro obiettivo è la salvezza. Siamo, a mio parere, tutti li, sulla stessa barca, quasi tutte racchiuse in pochi punti. La classifica è sempre corta e in continuo cambiamento. Dobbiamo ritrovare maggiormente noi stessi. Se centriamo due o tre vittorie consecutive possiamo cambiare il volto alla nostra classifica".

Pasquale a trovato con mister Marco Pedron la giusta dimensione di calciatore e di uomo. “Il mister è molto preparato e sa caricarci a dovere in vista dell'impegno domenicale di campionato. E' una persona schietta e sincera che ti dice sempre in faccia quello che pensa. Io mi trovo molto bene con lui e la società. Noi giocatori abbiamo creato un gruppo splendido e siamo concentrati verso l'obiettivo che ci ha chiesto la societa, quello della permanenza in Promozione".

Guardando la classifica dall'alto Pasquale dice: "Il San Giovanni Lupatoto mi ha fatto una bella impressione, è una compagine affiatata e solida in ogni reparto. Il Castelbaldo Masi sta ingranando a tutta velocità, l'Aurora Cavalponica è una squadra ambiziosa con elementi di spessore. Il Garda, l'attuale capolista, sa il fatto suo. Insomma, è una bella lotta per vincere il campionato che si deciderà solo nelle ultime giornate”.

Pasquale lavora con la famiglia nell'Hotel di proprietà "Johnson" di Peschiera del Garda. Da ben 27 anni porta avanti con successo questa attività. Ma trova sempre il tempo la sera per correre ad allenarsi. Lavora invece all'Ospedale la sua fidanzata Emma che quando può lo segue dagli spalti la domenica pomeriggio. “Senza la mia famiglia e Emma non sarei arrivato dove sono oggi. La passione per il pallone me l'ha porto dentro da molto tempo. A Povegliano puoi giocare con la testa libera divertendoti. Si mastica un calcio umile, grintoso e senza pressioni. Siamo un gruppo di giocatori giovani e con buone individualità”.

Il padre Antonio ed i fratelli Antonio ed Enrico sono innamorati del gioco del calcio come lui. Chiudendo vuole fare un plauso ai giovani di buona caratura in forza nella Prima squadra del Povegliano. “Stanno crescendo con vigore i vari Matteo Polato, arrivato quest'anno dall'Ambrosiana, l'altro difensore Salvatore Scalia, il centrocampista Enrico Zanetti e la punta Pietro Piacenza, tutti ragazzi classe 1999 che vanno molto forte".

Roberto Pintore per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(1244)