ULTIMA - 22/3/19 - COMPOSTI I GIRONI DEL 26° TORNEO “ELIO MONTRESOR”

Si è svolto allo Stadio “Avanzi” il sorteggio dell'attesissima 26esima edizione del Torneo “Elio Montresor” alla presenza dell’Assessore allo Sport del Comune di Verona Filippo Rando, del Presidente della 5^ Circoscrizione Raimondo Dilara, del Presidente della Commissione Sport Marco Padovani e del Consigliere regionale FIGC Mario Furlan. Il Torneo,
...[leggi]

ULTIM'ORA

3/2/18
IL ROVERCHIARA E' ALLA RICERCA DI CONTINUITA’

Certo, il colpaccio sferrato domenica scorsa, 2 a 3, all’”Orvile Venturato” di Bonavigo, in casa della “cugina” e rivale in bassa classifica compagine biancazzurra guidata da mister Gianluca Corso, ha galvanizzato l’ASD Roverchiara del presidente Loris Tavella e di mister Denis Guerra (preparatrice atletica, Miriam), permettendogli di lasciare sul fondo della classifica quel Villabartolomea che sfiderà all’8^ giornata, il 4 marzo. Intanto, ci si prepara ad ospitare il Cà degli Oppi di quella vecchia volpe di mister, che risponde al nome di Giuliano Spadini, azzannata 0 a 3 domenica scorsa da un Concamarise in buon rilancio.
 
Ieri sera, allenamento di rifinitura dopo l’amichevole tenuta a Porto di Legnago e vinta dai “biancazzurri all’Adige” per 1 a 4. Ma, è stata anche la serata in cui si sono festeggiati ben 4 compleanni (incredibile!), compreso anche quello del massimo dirigente Tavella. In nottata arriva via sms che ha emesso i suoi primi vagiti Edoardo, 3,650 kg e 52 cm di amore e tenerezza, il pargoletto del centrocampista 1986 roverchiarese Michele Carazza; e della sua donna, Jessica (congratulazioni!).

“Trovo la Seconda categoria” commenta Loris Tavella, classe 1966 “una gran bella esperienza, diversa a livello organizzativo e in sede di calcio mercato da quella di quella Terza dove per anni abbiamo sostato. Per noi, salvare la categoria è paragonabile ad una vittoria in campionato. Con questo gruppo straordinario sono straconvinto di giocarmela fino in fondo per raggiungere il primario obbiettivo”.

Già, il gruppo: è la grande forza del Roverchiara, senza contare che giocatori come Manuel Rogano, Hamza El Garraoui e Stefano Tedesco (il grande infortunato) potrebbero benissimo militare in altre categorie… “L’ambiente mi sembra quello giusto, se è vero che – prendo un giocatore per tutti – un certo Manuel Rogano, atleta di ben altre categorie, qui da noi ha trovato la sua dimensione. Ma, vorrei ricordare anche il gruppo fantastico di volontari che ci aiutano a portare avanti la realtà calcio in paese, non solo quelli del sesso forte, ma anche a quelli del gentil sesso: mi riferisco a Monica Taietta e a Grazia Ramaro”.

Non solo Seconda categoria per l’ASD Roverchiara: nei Tornei indetti dalla Figc anche una squadra di Giovanissimi, due di Pulcini, due di Primi Calci e la Scuola Calcio. Presidente, di chi il miglior gioco del girone “D” di Seconda categoria? “Da metà campo in su è notevole quello mostrato dall’Aurora Marchesino, che già abbiamo incontrato due volte”.

Chi dovrà soffrire in fondo alla classifica?
“Noi, il Bonavigo, il Coriano, il Cadeglioppi e tirerei dentro anche la Bonarubiana. La più attrezzata a tirarsi fuori è il Bonavigo di mister Corso, anche se contro noi i nostri “cugini” hanno preso pochi punti. Ha giocatori importanti, in primis, Zanini”.

Chi la sta sorprendendo dei suoi ragazzi in fatto di rendimento?
“Giacomo Leati, un giocatore umile capace di adattarsi a vari ruoli. Tra gli acquisti dicembrini, sono molto contento di Filippo Franceschetti, ex Albaronco. Poi, Luca Dall’Oca, anche lui ex albaronchesano, il portiere ex Conca Roberto Cuoghi e bomber Stefano Fanari. Per la sua capacità di adeguarsi a qualsiasi piazza”. Sempre Tavella annuncia che domenica 6 maggio sugli impianti di Roverchiara si terrà un Torneo riservato ai Primi Calci, con due gironi da 4 squadre, e si giocherà per tutta la giornata.

Ieri sera invece, la sfida a briscola tra la coppia formata dal mitico Lorenzino Salgarello, detto “El Cino”, e da bomber Fanari – contro Loris Tavella e il sottoscritto – ha visto prevalere per 4 a 3 la coppia Salgarello-Fanari (pari 60 punti la prima gara!). Si è assaggiato un ottimo risotto al tastasal – cucinati ben 4 chili di riso! -, accompagnato da ottimi dolci preparati dal giovane pasticcere di Tombazosana di Ronco all’Adige, il nuovo acquisto, Luca Dall’Oca. Sì, il figlio del “deus ex machina” dell’Albaronco, il mastro pasticcere Daniele. Il tutto innaffiato da bottiglie di bianco Trebbiano, il dessert, invece, da spumante Guido Berlucchi. Dicci niente?
 
Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(1221)