ULTIMA - 23/3/19 - MICHAEL DE SANTIS (ROSEGAFERRO) CREDE NELLA SALVEZZA

Domani si gioca al 26^ giornata dei campionati dilettantistici veronesi dove comincia ad infiammarsi la lotta per il titolo e per non retrocedere. In Seconda categoria quest'anno retrocederanno solo due squadre per girone quindi i play-out vedranno impegnate solo la 14^ e 15^ squadra classificata, da questo scontro uscirà la squadra che sarà
...[leggi]

ULTIM'ORA

14/2/18
FRANZONI (ATLETICO CEREA): “SORPRESO DAI DUE “VECCHIETTI”!”

L’ex presidente dell’Atletico San Vito di Cerea, clamoroso quanto meritato vincitore la scorsa stagione di un memorabile Torneo di 2^ categoria, girone “D”, l’artigiano Doriano Franzoni – ora seconda carica dirigenziale più alta dell’Atletico Città di Cerea, club creatosi a giugno 2017 e presieduto dall’avv. Luca Bronzato – è sorpreso dalla performance di due difensori, che non sono certo due ragazzini imberbi.

"Davvero, sono stupito dal rendimento degli over 40, il difensore nonché geometra Davide Lovato, classe 1975, e del geologo Cristiano Marconcini. Sono i due pilastri della nostra difesa, che garantiscono sicurezza al già esperto tra i pali Michele Pozzani, ex Cerea, Bevilacqua, Asparetto e Casaleone classe 1981”.

La matricola ceretana guidata da mister Luis Gustavo Passera, ora come ora, occupa il 9° posto a quota 25 punti, quasi pari in fatto di gol fatti (22) e di reti subite (21), e con il record di pareggi ottenuti (ben 10!): “Da come mi avevano tenuto in guardia, alla vigilia, credevo che il girone “B” di Prima fosse molto più impegnativo, molto ricco di ostacoli. Invece, noi, a parte le 3-4 squadre papabili alla conquista del titolo – vedi, Isola Rizza, Cologna Veneta, Valdalpone e Nogara – possiamo giocarcela ad armi pari con tutte le altre. Ciononostante” prosegue Franzoni “il nostro obbiettivo, come matricola, è quello di raggiungere la salvezza subito, per poter magari mettere in vetrina qualche nostro giovane interessante”.

Un vivaio davvero folto, quello ceretano…
“Sì, contiamo ben 18 squadre, le quali usufruiscono degli impianti sportivi del “Pelaloca”, di San Vito e di Cherubine, per un totale di circa 300 tesserati. Il movimento è il frutto del riuscito amalgama tra dirigenti che conoscono il calcio ed altri – in testa Carlo Fadini e Fabio Modenese - che hanno sempre tenuto alla cura del Settore Giovanile, unica via per poter contenere le spese e sicura strada del futuro”.

Alla fine, chi la spunterà nel vostro girone “B” di Prima categoria?
“Premesso che non ho visto all’andata il Valdalpone, che riceveremo in casa nostra il prossimo 11 marzo, il Cologna Veneta ha, secondo me, il potenziale più forte: basta guardare la sua prima linea, con i bomber Fabio Sinigaglia, Michele Gasparetto e Giulio Dovigo”.

Tra i giovani ceretani, chi l’ha sorpreso?
“Il giovanissimo difensore classe 2000 Mattia Buttarello e il collega di reparto Sebastiano Pasquali, ragazzo classe 1997”.

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(1569)