ULTIMA - 26/5/19 - PLAY OUT SERIE C: LA VIRTUS VERONA SI GIOCA LA SALVEZZA A RIMINI

Questa volta sarà davvero la partita che vale una stagione. Oggi pomeriggio con fischio d'inizio alle ore 15.00, allo stadio Romeo Neri (diretta Tv su Sportitalia) Rimini e Virtus Verona si contenderanno l'unico posto disponibile per disputare il campionato di serie C anche il prossimo anno. Si parte dall'1 a 0 dell'andata a favore della
...[leggi]

ULTIM'ORA

19/2/18
BEVILACQUA-SANGUINETTOVENERA, CON OBIETTIVI DIVERSI...

Il Bevilacqua ed il SanguinettoVenera, sfruttando la pausa di campionato, si sono incontrate in una gara amichevole con obiettivi diversi. I grigio rossi di mister Sergio Andreetto, che è subentrato in settimana all’esonerato Mirco Dalle Ave, il quale probabilmente paga colpe non sue, sono alla ricerca di un’identità di squadra, visto il delicato momento che li vede nella zona calda della classifica del girone B di Prima categoria. Il SanguinettoVenera invece, capolista del girone D di Seconda categoria con 6 punti di vantaggio sull’Atletico Vigasio, non vuole abbassare la guardia in vista del rush finale, e sfrutta questa amichevole per mantenere concentrazione e tono muscolare.

Incredibile il campionato del Bevilacqua che vanta la peggior difesa, nonostante abbia tra le sue fila, il cannoniere principe del campionato, ovvero Daniele Galassi (16 reti finora) assente in questa amichevole. Nello stesso periodo del girone d’andata, i grigio rossi del Presidente Marco Calonego, occupavano le primissime posizioni di classifica (il primo posto se non ricordiamo male), ed ora sono invece invischiati nella lotta per non retrocedere. Il SanguinettoVenera invece, guidato dall’ex mister del Bevilacqua Antonio Marini, guida la classifica fin dalla prima giornata e, superato il momento di leggera flessione all’inizio del girone di ritorno (probabilmente dovuto al richiamo di preparazione atletica), ha ritrovato continuità di risultati e vuole centrare l’obiettivo di vincere questo Campionato, anche per dedicare l’eventuale vittoria allo scomparso Presidente Fabrizio Bottura, vero gentleman del calcio dilettante veronese.

Per quanto riguarda la partita, le squadre sono scese in campo agli ordini del signor Alessandro Bronzato della sezione di Legnago, coadiuvato dagli assistenti Alessio Sordo ed Edoardo Visentin. Mancavano alcuni giocatori, in particolare tra i nero-verdi, quali Thomas Bersani, Andrea Doardo, Stefano Bertozzo e Thomas Pasti. Nel primo tempo parte bene il SanguinettoVenera ed al 10’ si porta in vantaggio: Falsirolli serve Faggion In area, il quale si gira e calcia in porta; il tiro leggermente deviato, è messo in rete da Alberto Ziviani. Reagisce il Bevilacqua con un tiro da fuori di Malatrasi, non trattenuto da Mecchi; irrompe Lovato e calcia a rete, ma trova ancora la deviazione di Mecchi, recriminando il gol perché avvenuta oltre la linea di porta, ma l’arbitro non è dello stesso avviso. Al 38’ Pigaiani porta palla e serve Olivieri che calcia alto. Poco dopo il SanguinettoVenera raddoppia. Matteo Bedoni in area ubbriaca il diretto avversario e poi serve Cristian Faggion che stoppa elegantemente la palla e la mette in rete nell’angolino alla destra di Fusaro.

Nella ripresa si vede un buon Bevilacqua, grazie anche agli innesti di Faccioli e soprattutto di Alessandro Polo, a nostro avviso il migliore in campo, i quali creano grattacapi alla difesa avversaria. Al 2’ corner per il Bevilacqua; Pigaiani cerca la testa di Gironda che stacca bene ma manca il bersaglio. Al 9’ Malatrasi scatta veloce sulla sinistra e poi crossa per Faccioli che non arriva in tempo per mettere la palla in rete. Al 12’ Scarmato crossa al centro dalla sinistra, arriva Malatrasi di testa ma sbaglia la mira. Poco dopo ancora un’incursione di Scarmato (anche oggi uno dei più propositivi), stavolta dalla destra, sul cui cross non arriva l’incornata di Gironda. Al 22’ ancora Scarmato, tocca sporco Olivieri e Mecchi para senza problemi. Al 25 si rivede il SanguinettoVenera che manovra bene con Zivviani il quale apre per capitan Marco Bonfante, il cui traversone non è perfezionato dal colpo di testa di Matteo Bedoni. Al 32’ ripartenza del Bevilacqua con Olivieri che entra in area e calcia sull’uscita di Mecchi che gli para il tiro. Al 36’ Bedoni lancia Nicolas Mantovani il quale è anticipato dalla provvidenziale uscita del portiere Stefano Barbieri, subentrato a Luca Fusaro. Due minuti dopo, numero di Polo che si beve mezza difesa avversaria e crossa sul secondo palo per il colpo di testa di Provoli che mette in rete ma l’arbitro, su segnalazione dell’assistente, annulla per fuorigioco. Poco dopo il Bevilacqua trova la rete su azione concitata, finalizzata dal tocco ravvicinato di Migliorini.

La gara termina con la vittoria del Sanguinettovenera per 2 a 1, anche se a mio avviso il pareggio sarebbe stato il risultato più giusto. Aldilà del risultato, non certamente importante, entrambi i due allenatori concordano sui due tempi di gioco equamente divisi; nel primo ha prevalso il SanguinettoVenera, nel secondo invece, è stato il Bevilacqua che ha prevalso sul piano del gioco.

Antonio Dal Molin per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(1444)