ULTIMA - 19/1/19 - LA "ZONA CESARINI" ANCORA FATALE ALLA VIRTUS VERONA

Ancora una volta la Virtus Verona di mister Gigi Fresco viene beffata nei minuti finale dell'incontro. A decidere la sfida a favore del Monza è stata una rete di Palazzi all'83° minuto. Buono l'avvio di gara dei rossoblu veronesi che dopo una decina di minuti colpiscono la traversa con una bella conclusione di Paolo Grbac. I brianzoli
...[leggi]

ULTIM'ORA

23/2/18
CAPITAN ROMANINI (CASELLE) VUOLE LA SALVEZZA

E' al suo terzo anno nelle fila del Caselle, il centrocampista classe 1985 Marco Romanini. La sua squadra è impegnata nella lotta per la salvezza nel girone A di Prima categoria. Una carriera, la sua, che prima di giungere a Caselle, la visto vestire le maglie rispettivamente di Concordia, San Giovanni Lupatoto di nuovo a Caselle. Ha festeggiato il salto di categoria con i viola del Concordia dalla Prima categoria fino in Promozione e con i gialloblu del Caselle dalla 2^ alla Prima categoria.

E' fiducioso il capitano gialloblù: "La lotta per la permanenza in Prima categoria è sempre movimentata e mai scontata. Noi occupiamo la terz'ultima posizione in classifica, dietro manteniamo a distanza le agguerrite formazioni del Bussolengo e del Team San Lorenzo. Crediamo nella salvezza che a mio parere si deciderà solo all'ultima giornata".

Prima della sosta, il Caselle aveva battuto in casa in uno scontro salvezza per 3 a 0 il Real GrezzanaLugo. Romanini è sempre sulla stessa lunghezza della squadra. Le prossime gare diranno se la sua squadra è in ripresa o meno. "Sicuramente la partita contro il Grezzana ci ha ridato entusiasmo ma dobbiamo andare avanti partita dopo partita. La squadra è buona e sono sicuro che possiamo dire la nostra in chiave salvezza. Strada facendo è cambiato il condottiero, al posto di Alberto Pizzini è arrivato mister Massimiliano Canovo, il fratello di Gianni che guida il PescantinaSettimo, l'attuale capolista del girone A di Seconda categoria. "Pizzini e Canovo sono due tecnici diversi che fanno ben giocare le proprie squadre. Due modi di interpretare il calcio ma entrambi efficaci. Sanno tanto di calcio e sono due tecnici ben preparati. Canovo ci ha dato altre motivazioni e crede nelle potenzialità dei singoli giocatori. Sta però a noi giocatori fare felice la società raggiungendo il traguardo salvezza".

Tifa per il papà di Lorenzo Meda che sta combattendo la sua personale battaglia in ospedale. Il calcio è sempre stato per lui passione e divertimento. Quest'anno la Polisportiva Calcio Caselle festeggia 53 anni di vita, con a capo il nuovo presidente Paolo Ruffo. Vice presidenti sono Fabio Sorio ed Andrea Dalla Rosa. Alberto Turri è il segretario, Mario Abbiati è il direttore generale e Nicola Bertoncelli è il direttore sportivo. Aiutano il primo allenatore Massimiliano Canovo, l'allenatore in seconda Luca Gallizioli, il preparatore dei portieri Renzo Quintarelli e il massaggiatore Michele Ruffo, mentre Ilario Pighi e Giovanni Castellani sono i dirigenti accompagnatori della società.

"Abbiamo pagato un inizio di campionato assai tribulato. Tanti giocatori erano nuovi ed hanno fatto fatica ad inserirsi in Prima squadra. Nel ritorno abbiamo sfoderato buone prestazioni ma la sfortuna ci ha bersagliato, abbiamo perso gare nei minuti finali e questo non ci voleva proprio. L'obiettivo pianificato all'inizio della stagione era di restare nella parte alta della classifica, poi però, per una serie di circostanze, l'obiettivo è purtroppo cambiato. Le prossime nove partite che ci separano dalla fine, saranno per noi tutte finali. Non dobbiamo sbagliare nulla e portare a casa più punti possibili. I verdetti si scriveranno solo sull'ultima pagina del libro ed io logicamente tifo per il Caselle".

Roberto Pintore per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(1271)