ULTIMA - 22/3/19 - CONTRO REPLICA DEL PRESIDENTE PERBELLINI (S.GIOVANNI LUPATOTO)

Non tarda ad arrivare alla nostra redazione la risposta a mister Marco Pedron da parte del presidente del San Giovanni Lupatoto Daniele Perbellini: "Vorrei chiarire che non mi sono mai permesso di mancare di rispetto al Sig. Pedron Marco ne tantomeno al suo assistente Sig. Peroli Omar. Ho detto sì che è un allenatore opinabile ma perché penso che la
...[leggi]

ULTIM'ORA

2/3/18
E' MEGLIO GIOCARE O NO DOMENICA 4 MARZO?

Visto le nevicate di questi giorni, domani dovrebbe uscire il comunicato della Figc di Mestre che potrebbe rinviare le gare in programma questa domenica 4 marzo per impraticabilità dei terreni di gioco causa neve. Abbiamo voluto chiedere un parere ai diretti protagonisti. E' giusto o no giocare domenica prossima? Ecco le loro risposte.

Luca Scarabello, bomber del Concamarise (Seconda categoria girone D): "Francamente vorrei che si giocasse. Mi ricordo quando era l'arbitro che scendeva in campo assieme ai due capitani per decidere se le partite si potevano giocare o meno. Mi viene in mente, quando si giocava su terreni pesanti e spalati alla bene e meglio dalla neve, con palloni quasi fosforescenti. Era un altro calcio che a mio parere era meraviglioso. Domenica prossima dunque vorrei entrare in campo e giocare".

Riccardo Portoghese, presidente del Parona (Prima categoria girone A): "Io sarei per una sospensione. Domenica prossima visto lo stato in cui saranno i nostri campi non è possibile giocare. Attendiamo il comunicato domani mattina di conferma. Il calcio dilettantistico si deve fermare. Lo stato dei campi di gioco va rispettato e pure le persone che settimanalmente con sacrificio li curano. I giocatori potrebbero rischiare di farsi male se scendono in campo, inoltre i campi pesanti e pieni di enorme pozzanghere o neve non favoriscono certo il gioco. Ci potrebbero essere lesioni muscolari, entrate scoordinate e scomposte e quindi molto pericolose. La federazione ha il dovere di tutelare i nostri ragazzi e la qualità dei campi. Fermiamoci tutti".

Mirko Dorizzi, capitano del Garda, capolista della Promozione: "La decisione che mi aspetto dalla Federazione è di non giocare per la neve caduta. I campi sono ancora innevati e pessimi. Non si deve assolutamente giocare viste le condizioni metereologiche. Si rischia di farsi male seriamente. Alla Federazione la decisione finale".

Gianluca Marastoni, mister del Team San Lorenzo (Prima categoria girone A): "Visto lo stato dei campi pieni di neve, la decisione più ovvia è quella di rinviare le partite in programma domenica prossima. Siamo in un momento cruciale del campionato, meglio giocare le prossime gare su campi in buone condizioni. Attendo domani l'uscita del comunicato ufficiale".

Emanuele Begalli, dirigente del PescantinaSettimo (Seconda categoria girone A): "Io penso che se le previsioni saranno confermate, ovvero con possibili nevicate fino a stasera, la cosa più logica sia preservare la salute degli atleti, evitando inutili infortuni di gioco e danni ai  campi di calcio, visto che le società ci investono risorse. Pertanto rinviare i campionati sarebbe una decisione assolutamente sensata".

Il presidente del Concordia Marco Giavoni (Prima categoria girone A): "Sicuramente non si deve giocare questa domenica. I campi non sono in condizione per giocare una partita di calcio. Non avrei fermato i campionati dieci giorni fa per la sosta, perchè adesso ci costringeranno di recuperare penso in un turno infrasettimanale causando problemi ed aggravi economici per tutte le società".

Antonio Marini, mister del Sanguinetto Venera, capolista del girone A di Seconda categoria: "Credo che questa domenica sarà molto difficile giocare in tutti i campi. Proporrei di far scivolare avanti di una domenica la disputa del campionato per non falsare gli equilibri".

Jody Ferrari, tecnico del Valgatara di Eccellenza: "E' importante fermarsi domenica per la salvaguardia dei giocatori. Però io spero di giocare, perchè troppe pause cominciano francamente a stufare. Sono comunque dell'idea che domenica non si giocherà".

Gianni Pierno, tecnico del Gargagnago (Seconda categoria girone A): "Purtroppo le brutte condizioni meteo perdureranno fino a domani, sinceramente rinvierei subito e senza ombra di dubbio i campionati giovanili. Per quanto riguarda le altre categorie aspetterei almeno fino a sabato mattina perchè le decisioni che si prendono devono sempre riguardare l'incolumità di tutti. Nessuno deve farsi male".

Pasquale Petillo, giocatore del Povegliano di Promozione: "A mio parere è d'obbligo, per l'incolumità degli atleti e le condizioni dei campi stessi, non giocare assolutamente domenica. Vediamo cosa deciderà la federazione a Marghera".

Il bomber dell'Alpo Lepanto Filippo Perinon ( girone B di Terza categoria): "Guardiamo in faccia la realtà. Guardiamo le condizioni dei campi pieni di neve. Domenica non si deve giocare, noi giocatori potremmo senz'altro farci male seriamente".

Il mister del Team Santa Lucia Golosine di Eccellenza Marco Tommasoni: "La decisione spetta al Comitato Regionale Veneto. Francamente per ora è chiaro che Domenica non si deve giocare".

Chiude Cristian Carigi, giocatore del PescantinaSettimo (Seconda categoria girone A): "Io personalmente come atleta vorrei sempre giocare. Ma con questa neve ci saranno senza dubbio molti campi impraticabili. Sinceramente non saprei dire, attendiamo le decisioni della Federazione".

Roberto Pintore per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(2241)