ULTIMA - 19/1/19 - LA "ZONA CESARINI" ANCORA FATALE ALLA VIRTUS VERONA

Ancora una volta la Virtus Verona di mister Gigi Fresco viene beffata nei minuti finale dell'incontro. A decidere la sfida a favore del Monza è stata una rete di Palazzi all'83° minuto. Buono l'avvio di gara dei rossoblu veronesi che dopo una decina di minuti colpiscono la traversa con una bella conclusione di Paolo Grbac. I brianzoli
...[leggi]

ULTIM'ORA

2/3/18
SARA' UN MESE DA URLO PER IL PESCANTINASETTIMO

A MARZO SARA' IMPEGNATO IN CAMPIONATO E NELLA SEMIFINALE DEL TROFEO VENETO

Sarà un mese da urlo per il PescantinaSettimo presidente Lucio Alfuso e del vice presidente Moreno Ronconi. Marzo è il primo mese nell'antico anno romano nonché il primo nell'emisfero boreale e l'autunno nell'emisfero australe. Dal punto di vista astrale, marzo è il mese che segna il passaggio dal segno dei Pesci all'Ariete. Ciò avviene in contemporanea al passaggio dall'inverno alla primavera con l'equinozio  che cade il 20° o 21° giorno del mese. Due le ricorrenze importanti: l'8 marzo giornata internazionale della Donna ed il 19 marzo festa del papà. Era il 15 marzo del 44 a.C. Quando Gaio Giulio Cesare veniva assassinato nella sua Roma. Infine dal punto di vista meteorologico vige sempre il noto proverbio: Marzo pazzarello guarda il sole e prendi l'ombrello.

Dopo queste note caratteristiche, tornando al punto di vista prettamente calcistico, questo mese di marzo sarà fondamentale o quasi, per confermare le velleità della capolista del girone A di Seconda categoria, il PescantinaSettimo. Gli addetti ai lavori sostengono che il 2018 potrebbe essere l'anno buono per la compagine allenata da mister Gianni Canovo. Ma a Pescantina si è abituati a lavorare sodo crescendo giorno per giorno, grazie ad uno staff tecnico e societario con le idee chiare, sorretto da un settore giovanile in gran spolvero che si toglie ogni anno delle belle soddisfazioni. Squadra impegnata a marzo sia in campionato che in coppa.

Si parte in campionato nella gara interna in via Monti Lessini a Pescantina in programma domenica 4 marzo (neve permettendo) contro un Gargagnano di questi tempi in salute con tanta benzina nelle gambe, si prosegue l'11 con la trasferta in casa del Real Lugagnano di mister Fabio Di Nicola che può mettere a sedere, in caso di vittoria, le ultime speranze di provare ad agganciare Paiola e soci. Si ritorna in casa domenica 18 ospitando il Colà Villa Cedri che vorrà fare punti in chiave salvezza. Ed infine si sale in casa del Lessinia domenica 25 marzo. 4 gare che potranno sancire, se ancora c'è ne bisogno, la compattezza della capolista.

Marzo che proporrà anche la doppia sfida delle semifinali del Trofeo Veneto di Seconda categoria, battendo i vicentini del Malo si potrebbe giungere alla finalissima. Si comincia mercoledì 14 marzo alle ore 20,30 sul terreno in sintetico di via Martiri della Libertà, dove la società si aspetta un buon numero di tifosi al seguito della squadra in terra vicentina. Il ritorno è previsto per mercoledì 28 marzo, sempre alle ore 20,30, sul terreno di casa di via Monti Lessini a Pescantina. Dice il direttore sportivo Stefano Carigi: "La squadra sta respirando un buon momento ma il cammino è ancora lungo e difficile. Dobbiamo sempre guardarci alle spalle e mai perdere di vista la nostra metà. Questi ragazzi ci stanno regalando incredibili soddisfazioni. Ma ribadisco che i conti si faranno solo alla fine".

Intanto la società invita tutti i suoi atleti e le rispettive famiglie a presentarsi sabato 10 marzo alle ore 9 al campo di Pescantina. Con i mezzi propri si partirà per l'evento Sport Expo 2018 che si tiene come da consuetudine presso la Fiera di Verona. Dopo la visita ai vari padiglioni alle ore 12 sarà proclamato il rompete le righe. Per partecipare è necessario iscriversi sul sito (www.sportexpoverona,it). L'evento è riservato ai ragazzi fino ai 14 anni d'età. La società ritiene importante questa manifestazione perchè lo sport non è solo calcio. L'educazione fisica sta alla base del percorso formativo di qualsiasi ragazzo. La crescita passa attraverso la scoperta di nuove modalità nel fare attività motoria. L'educazione del calciatore si riscontra anche in queste opportunità.

Roberto Pintore per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(875)