ULTIMA - 19/1/19 - LA "ZONA CESARINI" ANCORA FATALE ALLA VIRTUS VERONA

Ancora una volta la Virtus Verona di mister Gigi Fresco viene beffata nei minuti finale dell'incontro. A decidere la sfida a favore del Monza è stata una rete di Palazzi all'83° minuto. Buono l'avvio di gara dei rossoblu veronesi che dopo una decina di minuti colpiscono la traversa con una bella conclusione di Paolo Grbac. I brianzoli
...[leggi]

ULTIM'ORA

5/3/18
IL LEGNAGO BLOCCA LA CORSA DEL CAMPODARSEGO (1-0)

IMPRESONA DEL LEGNAGO CHE BATTE LA CAPOLISTA. ADESSO IL CAMPIONATO RIPOSA PER IL TORNEO DI VIAREGGIO. SABATO 10 MARZO AMICHEVOLE CONTRO IL LEVICO. IL 18 MARZO TRASFERTA AD ADRIA, MA IL LEGNAGO POTREBBE CHIEDERE IL RINVIO PERCHÉ CARDAMONE E' IMPEGNATO CON LA RAPPRESENTATIVA DI SERIE D A VIAREGGIO

A un quarto d’ora dalla fine della partita al "Gavagnin-Nocini" la Virtus Vecomp vinceva per 2 a 1 con la Clodiense e sorpassava in classifica il Campodarsego che perdeva a Legnago. A fine gara a Verona vinceva la Clodiense grazie al gol del 3 a 2 al 32’ della ripresa dell’ex Legnago Marco Farinazzo, già in rete anche al 26’ del primo tempo. Una vittoria della Virtus era importante anche per il Legnago in quanto la Clodiense ora a 27 punti, con una gara da recuperare, cerca di uscire dalla zona play out. Il Legnago comunque domenica ha fatto un’impresona battendo la capolista Campodarsego grazie al 6° gol stagionale di Danilo Peinado. Dopo lo 0 a 3 di una settimana fa ad Este che aveva interrotto la serie positiva biancazzurra che durava da 5 turni il Legnago ha prevalso su un Campodarsego alla seconda sconfitta consecutiva dopo quella nell’anticipo di sabato scorso con il Delta Porto Tolle.

Il Legnago ha sgomberato il campo dalla neve caduta giovedì nella giornata di sabato e il terreno di gioco era in buone condizioni. Mister Spinale contro la capolista lascia in panchina Rizzo, per una botta ad una caviglia, e Kouame con l’alluce dolorante. Fra i pali c’è Cuoco, la coppia difensiva è formata da Dabo e Cardamone (mercoledì ha giocato un’amichevole con la rappresentativa di serie D vittoriosa per 2 a 0 al Bottagisio contro la Primavera del Chievo), coppia centrale Parrino-Talin, a centrocampo Marin, Gulinatti e Taylor, punta centrale Peinado supportato sulle fasce da Matei e Vita. In panchina con Cairola ci sono Mangiapia, Rizzo, Pasquino, Kouame, Maiese, Torri, Marchetti e Zanetti. Nel Campodarsego non gioca per squalifica Radrezza.

Prima dell’inizio un minuto di raccoglimento per ricordare la morte improvvisa, a soli 31 anni di Davide Astori, capitano della Fiorentina. Subito un angolo per il Legnago battuto da Taylor. Poi Vita rimane a terra, la fisioterapista Elena Zandon lo mette in sesto. Al 12’ cross in area ospite di Vita, la difesa rinvia. Al 13’ una debole capocciata di Peinado. Il Campodarsego propone una girata alta di Aliù. A centrocampo  una trattenuta netta su Vita non sanzionata dall’arbitro. Un minuto dopo Dabo si spinge in avanti e serve Peinado che non inquadra la porta con una capocciata. Al 25’ il gol che deciderà la partita: corner battuto da Taylor e “testina d’oro” Peinado realizza con una precisa capocciata. Il Legnago dimostra un buon possesso palla e al 24’ va al tiro Marin, il portiere respinge in angolo, ma niente corner per un fuorigioco molto dubbio. Prima del riposo, al 40’ assist di Gulinatti per Vita che conclude a rete e conquista un angolo.

Nella ripresa il Campodarsego cerca di recuperare lo svantaggio, ma Parrino e compagni si difendono molto bene. Subito un tiro di Marcolin fuori bersaglio, poco dopo forte conclusione di Sanavia, Cuoco para sicuro. Al 16’ Taylor conclude alto. Al 26’ slalom di Matei che tira sul portiere. Al 37’Maiese in campo da poco al posto di Matei colpito da crampi ha l’occasione del raddoppio :per un errore difensivo Maiese si trova tutto solo davanti al portiere: rasoterra respinto da Pirana, riprende Gulinatti che spara alle stelle. Al 38’ un gran tiro di Aliù fuori dallo specchio della porta difesa da Cuoco. Poi un fallo dell’ex Michelotto su Taylor è punito con il secondo giallo della giornata e con l’espulsione. Al 42’ un cross da fondo campo di Gulinatti non è trasformato in rete da Peinado che cerca il gol di tacco. I 5 minuti di recupero non cambiano il risultato e i giocatori si conquistano i meritati applausi del pubblico di fede biancazzurra. Domenica prossima il campionato riposa per il torneo di Viareggio. Il Legnago gioca sabato 10 marzo alle ore 15  al “Sandrini” in amichevole con il Levico, squadra del girone B della serie D. Il prossimo impegno di  campionato il 18 marzo ad Adria, una gara che il Legnago potrebbe farsi rinviare perché ha un suo giocatore, Cardamone, che gioca con la rappresentativa nel torneo di Viareggio.

Dopo le sconfitte in campionato e in Coppa Italia per 2 a 1, il Legnago si vendica dei due immeritati k.o. battendo la capolista. Mister Manuel Spinale è contento “Noi – dichiara - siamo artefici del nostro destino. In settimana ci siamo allenati per causa della neve al palasport di Angiari, sull’asfalto del parcheggio dello stadio con applicazione. Battere la capolista è motivo di orgoglio, ma dobbiamo guardare avanti e pedalare perché la strada è lunga ed insidiosa.” Soddisfatto anche il presidente Davide Venturato: “Giocando con intensità e concentrazione possiamo battere chiunque, anche la capolista.” Il d.g. Mario Pretto aggiunge: “Dopo la scoppola di Este un successo molto importante per noi.” L’allenatore ospite Fonti che recupererà la partita di Coppa Italia ad Imola venerdì prossimo dichiara: “Abbiamo giocato su un campo stupendo e il Legnago ha giocato con attenzione dopo il gol. Dobbiamo essere però più veloci.”

Legnago (4-3-3): Cuoco, Dabo, Cardamone, Marin, Parrino, Talin, Matei (36’st Maiese), Gulinatti (44’st Kouame), Peinado, Taylor (46’st Zanetti), Vita (28’st Marchetti). All. Spinale
Campodarsego (3-5-2): Pirana, Sanavia (25’st Turetta), Ndoj, Trento (37’st  Nalesso), Colman, Leonarduzzi, Caporali (40’st Beccaro), Marcolini, Aliu’, Kabine, Michelotto. All. Fonti
Arbitro: Picchi  di Lucca
Rete: 25’ p.t. Peinado
Note: Giornata bigia. Spettatori 700 circa. Espulso Michelotto 39’ st per doppia ammonizione. Angoli 7-5 Recuperi 1’ e 5’

Aldo Navarro per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(576)