ULTIMA - 20/3/19 - TUTTI I RISULTATI DI OGGI. L'ISOLA RIZZA CONQUISTA LA FINALE

Il Caldiero Terme conquista un pareggio in trasferta che gli da ottime possibilità di passare il turno ed approdare alle semifinali della Coppa Italia - Fase Nazionale. I gialloverdi di mister Cristian Soave hanno pareggiato 1 a 1 nella gara di andata del doppio confronto contro gli astigiani del Canelli, che hanno battuto nel turno precedente il leggendario
...[leggi]

ULTIM'ORA

25/3/18
DUE RIGHE SU…: VALDALPONERONCÀ-CASALEONE 2-1

Il ValdalponeRoncà coglie una vittoria importantissima che gli permette di scavalcare l’Isola Rizza (fermata sul pareggio) e di accorciare le distanze dalla vetta, che vede appaiate Nogara e Cologna Veneta. Onore al Casaleone che ha disputato una partita superba, condizionata dal fatto di essere rimasto in dieci dal 32’ del primo tempo, per l’espulsione del suo capitano, Alessandro Guerra, per somma di ammonizioni. Il ValdalponeRoncà dal canto suo, ha giocato in emergenza (come succede da tempo), senza alcune pedine importantissime, su tutti Elia Dal Lago e Giovanni Lorenzi, e con alcuni giocatori presenti in campo seppur in precarie condizioni fisiche.

Si parte con il Casaleone in avanti con pasquali che sfrutta un disimpegno sbagliato e calcia non inquadrando la porta. Al 6’ la prima occasione per il ValdalponeRoncà con Alessandro Dal Lago che entra in area dalla destra e calcia un rasoterra che si stampa sul palo. All’11’ azione corale dei ragazzi di mister Salvatore Mantovani; Dall’Omo imbecca Portinari che dal fondo mette al centro per Dal lago, il quale da due passi alza la mira. Poco dopo lo stesso centravanti entra in area e si vede murare il tiro da Enrico Saggioro. E’ un buon momento per il Valdalpone che al 17’ manca in vantaggio con Popica, che in area tocca con la punta dello scarpino e vede la palla uscire d’un soffio. Poco dopo ci prova Marco Dall’Omo dalla stessa posizione e con lo stesso risultato, smorzando in gola l’urlo dei tifosi che aveva pregustato il gol. Al 21’ Guerra con precisione chirurgica, serve in verticale Pasquali che mette la palla in rete, ma l’arbitro annulla per fuorigioco. Al 27’ Braggio serve in verticale Dal Lago che viene fermato dal fischio dell’arbitro per dubbio (a mio parere) fuorigioco. Al 32’ succede l’episodio che ha in qualche modo condizionato la partita; Guerra proprio davanti alle panchine, viene a contatto con Stenco e l’arbitro assegna il calcio di punizione e poi espelle il capitano per doppia ammonizione. Ora, dalla tribuna nessuno può sapere cosa avrà detto il giocatore, ma sicuramente la prima ammonizione è apparsa alquanto discutibile, perché Guerra in veste di capitano ha tutto il diritto di chiedere spiegazioni all’arbitro, soprattutto perché aveva subito un sacrosanto fallo. L’episodio crea notevole nervosismo tra i “canarini” e ne fa le spese il Presidente Faella che viene allontanato poco dopo. Al 33’ Antonio Cardone entra in area e guadagna un corner; dalla bandierina ci prova di testa Matteo Ghisi, la palla supera la traversa. Allo scadere ancora un’occasione sprecata dai padroni di casa, stavolta con Popica che alza di testa da buona posizione.

Nella ripresa Popica prova il tiro dalla distanza che deviato termina in corner; dalla bandierina Portinari mette al centro dove lo stesso Sergiu Popica, irrompe e di collo pieno mette in rete il vantaggio. Il Casaleone non si abbatte e un paio di minuti dopo, Parolin calcia a sorpresa una punizione servendo Pasquali in area, il quale si gira e calcia; la palla leggermente deviata sfiora l’incrocio. Al 7’ Dall’Omo si prepara il tiro e lo effettua rasoterra: Moretto para sicuro. Al 14’ su azione di rimessa, Antonelli va altissimo e di testa fa sponda per Dal lago il cui tiro è parato a terra da Moretto. Sul rovesciamento di fronte, Cardone serve per l’inserimento di Isolani che entra in area e cerca il tiro sul secondo palo, ma Beltrame in tuffo neutralizza. Siamo nella fase cruciale dell’incontro; su azione d’angolo la palla esce ed El Badaoui al 22’ imbecca Isolani il cui tiro non inquadra la porta. Un minuto dopo il Casaleone pareggia; Leonardo Pinotti da centrocampo serve in verticale Luca Pasquali, il quale addomestica il pallone e con un morbido pallonetto beffa Beltrame: davvero un gran gol! Il pareggio galvanizza il Casaleone che sospinto da mister Crivellente vede ora la possibilità di compiere l’impresa, ma paga a caro prezzo una ripartenza del ValdalponeRoncà, che con Andrea Antonelli, bravo a difendere palla e a metterla in rete nell’angolino basso, si riporta in vantaggio. I ragazzi di mister Mantovani, che ha potuto effettuare un solo cambio, tengono il risultato e festeggiano la vittoria.

Il Casaleone chiede spiegazioni all’arbitro a fine gara e lo fa con il suo giocatore più rappresentativo, ovvero Luca Brighenti, capitano di tante battaglie, ma ahimè, sono proteste che lasciano il tempo che trovano. Mister Filippo Crivellente mastica amaro questa sconfitta condizionata dall’espulsione di Alessandro Guerra, mentre sul versante opposto mister Mantovani dichiara: “Faccio i complimenti ai ragazzi, soprattutto a quelli che hanno giocato in condizioni precarie (Portinari e Dal lago, sapremo in seguito). Loro possono lamentare l’episodio dell’espulsione ma noi abbiamo sprecato numerose occasioni, quindi ritengo meritata la vittoria”.

ValdalponeRoncà: Beltrame, Popica, Portinari, Magagnotto, Stenco, Prina, Cherubini, Federico Braggio (34’st Baldinazzo), Antonelli (43’ st El Rhaouti), Alessandro Dal Lago, Dall’Omo. All. Mantovani.
Casaleone: Moretto, El Badaoui, Brighenti, Isolani, Saggioro, Ghisi, Pinotti, Parolin (20’st Visentini), Guerra, Pasquali. All. Crivellente.
Arbitro: Ousseynou Sy di Verona.
Reti: 3’ st Popica (V), 23’st Pasquali (C), 36’st Antonelli (V).
Note: Espulso Guerra (C) 32’ pt.

Antonio Dal Molin per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(1135)